Un musulmano a Napoli

Un musulmano a Napoli

-

autore BorderlineZ, per ulteriori info vai alla pagina  CHI SIAMO

 

Musulmano a Napoli

Musulmano a Napoli

Un musulmano a Napoli

Un musulmano a Napoli prende

il taxi… e subito chiede al

tassista di spegnere la radio,

perchè come decretato dal suo

insegnamento religioso, non deve

ascoltare la musica,

al tempo del profeta

non c’era la musica, sopratutto

quella occidentale che è la

musica degli infedeli.

Il tassista educatamente spegne

la radio, accosta ed apre lo

sportello del passeggero.

L’arabo gli chiede: cosa stai

facendo? Il tassista…:

“Al tempo del profeta non c’erano

neanche i taxxi, perciò:

scinn’, vaffangul e aspett’ o cammell”

testo dal web

Scritti celebri sull’Islam

“Da quando la religione islamica ha fatto la sua comparsa nel mondo, i suoi seguaci […] si sono comportati come belve feroci nei confronti delle altre nazioni, aggredendo e dilaniando qualsiasi cosa cadesse nelle loro grinfie ferine e facendola a pezzi con denti d’acciaio.

Quante città sono state devastate fin dalle fondamenta, città in cui non resta che il nome; quanti paesi, un tempo prosperi come il giardino di Dio, sono ormai ridotti a deserti desolati; e quante nazioni, un tempo popolose e potenti sono scomparse dalla faccia della terra!

Tali sono stati e sono tuttora la violenza, la furia e la vendetta di questi distruttori del genere umano”

John Wesley Teologo inglese.

web site: BorderlineZ

-
condividi questo articolo
Share
BorderlineZ

“Non paragonarmi al Diavolo , lui a differenza di me crede in Dio “ :)

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Share