Operation Usa denuncia i Conticini il cognato di Renzi, l’indagine UNICEF si riapre

0
(0)

 

Web Hosting

Secondo l’accusa i fratelli Conticini avrebbero dirottato quasi 7 milioni di Euro, su conti correnti personali usandoli per investimenti immobiliari all’estero e altre operazioni finanziarie. I soldi sono gli stessi che sarebbero dovuti servire per aiutare i bambini in Africa.

L’accusa parte dall’organizzazione umanitaria Operation Usa che ha denunciato per appropriazione indebita Alessandro Conticini. L’annuncio è stato dato dal quotidiano La Verità che spiega nel dettaglio come la querela consentirà alla procura di Firenze di continuare l’inchiesta sui fratelli Conticini.  Uno di loro è il cognato di Matteo Renzi.

Le accuse secondo la procura di Firenze

Secondo la procura di Firenze i fratelli Conticini avrebbero dirottato esattamente 6,6 milioni di euro rispetto ai 10 complessivi ricevuti per aiutare i bambini in Africa.

I soldi sono stati spostati su conti correnti personali usandoli per investimenti immobiliari all’estero e altre operazioni finanziarie.

Uno dei fratelli, Andrea, è accusato di aver prelevato somme di denaro dai conti, destinandoli a tre società:

  • Eventi6 dei suoceri (circa 133.900 euro)
  • Quality Press Italia (129.900 euro)
  • Dot Media di Firenze, che organizzava la Leopolda del noto e famoso Rottamatore (circa 4 mila euro)

Con la denuncia da parte dell’ organizzazione no profit Operation USA , la procura di Firenze potrà portare avanti l’indagine.

Nota: a causa della riforma dell’ex ministro della giustizia firmata Andrea Orlando , riguardo il reato di appropriazione indebita, il fatto rischia di sfumare se la parte lesa ( UNICEF ) non sporge formale denuncia.

Il decreto, approvato dal governo Gentiloni, ha modificato la procedibilità di alcuni reati. La truffa, la frode informatica e l’appropriazione indebita non sono più procedibili d’ufficio se non parte la querela delle parti offese. 

I tre fratelli Andrea, Alessandro e Luca Conticini sono indagati per riciclaggio, mentre soltanto Alessandro e Luca per appropriazione indebita aggravata. 

La parte lesa

Unicef, ossia la parte lesa, fino ad oggi non ha mai sporto denuncia, spero che l’associazione umanitaria si sblocchi da questo apparente limbo, nel caso contrario non ho altro che pensare che la stessa associazione umanitaria, giochi un ruolo di totale complicità. Ma questo è solo un mio personale pensiero.

Nel caso in cui tutto dovesse sfumare a causa di una mancata querela da parte dell’Unicef, dovremo chiederci se conviene ancora donare soldi a tali associazioni umanitarie.

web site: BorderlineZ

-

Quanto è stato utile questo post?

Fai clic su una stella per votarla!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

condividi questo articolo
Share

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

iscrizione newsletter borderlinez

Tieniti informato iscrivendoti alla nostra Newsletter

Ti informeremo solo per le news riguardanti i nostri articoli

BorderlineZ odia lo spam

ISCRIVITI ADESSO!!!

Share
Share