Strage di capodogli in Sicilia, il mistero continua

Strage di capodogli in Sicilia, il mistero continua

-

autore BorderlineZ, per ulteriori info vai alla pagina  CHI SIAMO

Allarme capodogli che nuotano nelle acque siciliane, in pochissimi giorni, infatti, sono stati trovati morti ben quattro esemplari in mare aperto o spiaggiati.

Capodoglio trovato morto a Palermo

Capodoglio trovato morto a Messina, img dal web

Continua la misteriosa moria di capodogli nelle acque siciliane, infatti dopo i casi scoperti a Cefalù, a Palermo e a Messina, l’ultimo terribile ritrovamento è stato fatto nell’isola di Favignana, particolarissima isola siciliana nell’arcipelago delle Egadi.

Guarda caso il ritrovamento è stato fatto proprio nella Giornata Internazionale della Biodiversità.

L’ultimo esemplare è stato rinvenuto in mare aperto, al largo del Faraglione dell’isola. Dalle analisi è stato accertato che il cetaceo in questione era un giovane esemplare lungo circa 7 metri.

L’allarme è stato lanciato dagli stessi addetti che si occupano della riserva naturale marina mentre erano in perlustrazione su un gommone per un’attività di monitoraggio in mare.

Gli addetti hanno dichiarato:

“Abbiamo segnalato il ritrovamento alla Capitaneria di porto, è in una zona in cui transitano gli aliscafi”

A quanto pare il cetaceo è morto alcuni giorni prima del ritrovamento visto l’avanzato stato di decomposizione.

Gli esemplari fin ora ritrovati sono in totale quattro, tutti esemplari in età giovanile.

Grazie a ciò, gli esperti cominciano ad avere un terribile presentimento, e cioè che le morti siano collegate fra di loro e molto probabilmente tali decessi sono stati causati da un’epidemia ( di origine ancora ignota) che sta colpendo i capodogli nel mare siciliano.

capodoglio in stato di decomposizione – img. dal web

Logicamente ancora è tutto da verificare, si possono fare solo ipotesi in quanto trattandosi nel totale di individui giovani, difficilmente le cause di morte possono essere attribuite a eventi naturali.

Nota: Nel caso dell’esemplare ritrovato nelle spiagge vicino Cefalù, sono stati trovati circa 10 chilogrammi di plastica nello stomaco.

Le immagini di questo articolo sono state prese dal web per fini illustrativi

web site: BorderlineZ

-
condividi questo articolo
Share
BorderlineZ

“Non paragonarmi al Diavolo , lui a differenza di me crede in Dio “ :)

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Share