Giappone, riapre la caccia alle balene per scopi commerciali dopo oltre 30 anni

Giappone, riapre la caccia alle balene per scopi commerciali dopo oltre 30 anni

-

autore BorderlineZ, per ulteriori info vai alla pagina  CHI SIAMO

Da lunedì in Giappone è nuovamente permessa la caccia alla balena per scopi commerciali, dopo che il paese ha abbandonato il trattato con cui nel 1988 l’aveva vietata.

Baleniera

Baleniera nipponica

Caccia alle balene

Lunedì scorso, cinque imbarcazioni da pesca giapponesi sono partite dal porto di Kushiro, hanno fatto ritorno in serata portando le prime balene cacciate, due esemplari di balenottera minore.

La caccia alle balene a scopi commerciali fu interrotta nel 1986, in seguito a una moratoria imposta dall’International Whaling Commission (IWC), che si occupa di controllare la caccia alle balene in tutto il mondo.

Il Giappone, nonostante ciò ha continuato imperterrita a praticare la caccia alle balene con la scusante che fosse solo a scopo di ricerca scientifica, uccidendo ogni anno un numero di balene compreso tra i 200 e i 1.200 esemplari.

Il governo giapponese all’inizio aveva cercato di ottenere il permesso di ritornare a cacciare i cetacei restando all’interno dell’IWC ma non ebbe successo.

Lo scorso dicembre il giappone quindi decide di lasciare l’organizzazione annunciando che dall’1 luglio del 2019 avrebbe ripreso la caccia per scopi commerciali.

Esemplari che potranno essere cacciati

Alle baleniere nipponiche sarà permesso di cacciare 227 esemplari di balena entro la fine del 2019, ma solo nelle acque territoriali giapponesi.

Alcune delle specie di cetacei hanno un limite di caccia, potranno essere catturati:

  • un massimo di 25 balenottere minori (Balaenoptera acutorostrata)
  • 150 balenottere di Eden (Balaenoptera edeni)
  • 25 balenottere boreali (Balaenoptera borealis).

Con questa mossa sembra quasi che il Giappone voglia far riprendere il consumo di carne di balena che ormai da tempo era in declino, al punto da costringere il governo a finanziare il settore in quanto non riusciva a sostenersi da solo.

Negli anni Sessanta in Giappone si consumavano circa 200mila tonnellate di carne di balena all’anno, negli ultimi anni il consumo è sceso notevolmente fino ad arrivare a circa 5mila tonnellate.


potrebbe interessarti anche:

Giappone uccise 333 balene di cui 122 erano incinte

web site: BorderlineZ

-
condividi questo articolo
Share
BorderlineZ

“Non paragonarmi al Diavolo , lui a differenza di me crede in Dio “ :)

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Share