Campioni raccolti da un’asteroide per la prima volta, il risultato è storico

Campioni raccolti da un’asteroide per la prima volta, il risultato è storico

-

autore BorderlineZ, per ulteriori info vai alla pagina  CHI SIAMO

La sonda Hayabusa 2 dell’Agenzia spaziale giapponese JAXA, è riuscita per la prima volta nella storia a prelevare alcuni campioni dal sottosuolo dell’asteroide 162173 Ryugu.

JAXA

Il momento in cui il proiettile colpisce l’asteroide e la sonda aspira i detriti Credit foto: JAXA

Raccolta dei Campioni

La sonda per poter prelevare i campioni ha sparato un proiettile metallico contro l’asteroide per poterne poi  aspirare i frammenti con uno speciale tubo. Si stima che arriveranno sulla Terra nel 2020.

Come è facile intuire i campioni raccolti sono puri, non contaminati da radiazioni solari per non parlare del fatto che sono molto antichi ( risalenti ai primordi del Sistema solare).

Evento storico

Questo evento è unico nella storia dell’esplorazione spaziale.

A compiere questa storica impresa è stata la sonda Hayabusa 2 della JAXA, l’agenzia spaziale giapponese, che ormai da molti mesi orbita attorno all’asteroide 162173 Ryugu.

Rientro sulla Terra

Nonostante la componente primaria della missione sia stata completata con successo, Hayabusa 2 non ha ancora lavoro da terminare sull’asteroide.

A quanto pare libererà infatti un altro rover sulla superficie del dell’asteroide e resterà nella sua orbita per fare ulteriori analisi, dopo di ciò sarà pronta per rientrare sulla Terra.

Giunta nell’orbita terrestre sgancerà il preziosissimo carico, che secondo i calcoli dovrebbe precipitare in Australia.

Per ulteriori info clicca QUI

web site: BorderlineZ

 

-
condividi questo articolo
Share
BorderlineZ

“Non paragonarmi al Diavolo , lui a differenza di me crede in Dio “ :)

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Share