Cannabis, il CBD dimezza le gravi crisi epilettiche nei bambini migliorando la loro vita

0
(0)

Dagli ultimi studi certificati l’olio curativo a base di CBD al 95% e THC al 5% è in grado di ridurre le crisi epilettiche nei bambini affetti da epilessia grave.

thc

l’olio di cannabis

Dagli ultimi studi gli scienziati hanno scoperto che tutti gli oli curativi a base di CBD e con una piccola percentuale di THC riducono per oltre il 50% le crisi epilettiche nei bambini che soffrono di grave epilessia.

La scoperta è stata fatta da un gruppo di ricercatori della University of Saskatchewan.

Dati raccolti dai ricercatori

Dai dati racconti e dalle analisi effettuate si è potuto constatare che la somministrazione di questo farmaco ha “guarito” tre dei sette bambini partecipanti allo studio.

Nello specifico le crisi epilettiche di tre bambini su sette sono scomparse, nel resto invece sono diminuite notevolmente, di oltre il 50%.

La dosi di olio di CBD

Per ottenere questi risultati, i ricercatori a quanto pare hanno utilizzano un dosaggio maggiore rispetto a quello consigliato:

  • dose consigliata 5-6 milligrammi di estratto di cannabis per ogni chilo di peso, ogni giorno
  • sovradosaggio 10-12 milligrammi di estratto di cannabis per ogni chilo di peso, ogni giorno.

Nota: Lo studio, intitiolato “Dosage Related Efficacy and Tolerability of Cannabidiol in Children With Treatment-Resistant Epileptic  Encephalopathy: Preliminary Results of the CARE-E Study”, è stato pubblicato su Frontiers in Neurology.

Cos’è il CBD

I cannabinoidi sono composti che interagiscono con il sistema nervoso umano attraverso il sistema endocannabinoide (SEC).

La pianta di canapa contiene moltissimi tipi di cannabinoidi, i più comuni sono il THC e il CBD.

Queste due molecole differiscono tra loro per struttura chimica ed effetti.

Secondo la ricerca, il CBD avrebbe proprietà antispasmodiche, antipsicotiche, anti-convulsivanti e neuroprotettive. Inoltre, può anche aiutare ad alleviare lo stress quotidiano e a rafforzare il sistema nervoso.

Quali sono le differenze tra CBD e THC

CBD sta per cannabidiolo, mentre THC per tetraidrocannabinolo. Entrambi sono cannabinoidi prodotti dalle piante di canapa e cannabis. La principale differenza tra CBD e THC è che il primo non produce effetti psicotropi. Di conseguenza, il CBD è legale nella maggior parte dei Paesi, mentre il THC no. Curiosamente, il CBD è in grado di limitare gli effetti psicotropi del THC, riducendo la sua capacità di legarsi ai recettori dei cannabinoidi CB1.

CBD (cannabidiolo)

Non è psicoattivo, cioè non provoca alterazione psicoattiva.
Nessun effetto collaterale conosciuto.
Contrastare gli effetti psicoattivi del THC.
È legale nella maggior parte dei Paesi.

THC (tetraidrocannabinolo)

E’ psicoattivo, quindi provoca alterazione psicoattiva.
Genera effetti collaterali come paranoia e ansia.
È illegale nella maggior parte dei Paesi.


potrebbe interessarti anche:

Storia e verità sulla cannabis, il perchè del proibizionismo

web site: BorderlineZ

[ratings]

-

Quanto è stato utile questo post?

Fai clic su una stella per votarla!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

condividi questo articolo
Share
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

iscrizione newsletter borderlinez

Tieniti informato iscrivendoti alla nostra Newsletter

Ti informeremo solo per le news riguardanti i nostri articoli

BorderlineZ odia lo spam

ISCRIVITI ADESSO!!!

Share
Share
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x