Scoperte a Luxor 20 tombe egizie completamente intatte

Scoperte a Luxor 20 tombe egizie completamente intatte


-
- Web Hosting

autore dell'articolo BorderlineZ, per ulteriori info vai alla pagina  CHI SIAMO

I sarcofagi egizi portati alla luce erano ben conservati,  sono stati ritrovati nella necropoli di Asasif, accanto al Tempio di Hatshepsut. Secondo gli studiosi appartenevano ai sacerdoti che a suo tempo governavano il sud dellEgitto.

sarcofagi

foto di alcuni sarcofagi ritrovati – img. dal web

Gli archeologi egiziani nei pressi di Luxor hanno scoperto un nuovo ed importante complesso archeologico dove sono stati recuperati sarcofagi in legno. Le tombe  arricchite con dipinti dai colori molto vivaci sono state ritrovate esattamente nella necropoli di Asasif, accanto al Tempio del Faraone Hatshepsut.

Nel sito sono state recuperate una ventina di bare ben conservatee totalmente sigillate, esattamente come le hanno lasciate gli antichi egizi.

Secondo gli studiosi del DailyMail le bare potrebbero risalire al periodo del faraone Ramesse XI nel 1070 a.C. e quasi sicuramente appartenevano ai sacerdoti di quel periodo.

Rivelazioni degli egittologi

Il dottor Roland Enmarch (professore di egittologia presso l’Università di Liverpool), ha rivelato:

“In passato sono state trovate bare simili nell’area e nella data intorno al terzo periodo intermedio, che è compreso tra il 1070 a.C. e il 650 a.C. Possiamo datare le bare grazie al tipo di decorazione presente su di esse”

E’ secondo lo stesso professore che i resti presenti nelle tombe appartenevano ai sacerdoti egizi di quel periodo.

Le bare ritrovate sono considerate una delle scoperte “più grandi e più importanti” degli ultimi anni. Il curatore del Museo Nazionale d’Egitto, Mohamed Mokhtar ha dichiarato al DailyMail:

”È una scoperta straordinaria. Penso che sarà la più importante del 2019 in Egitto”.

Di seguito il video dell’ importantissima scoperta a Luxor

web site: BorderlineZ

-
Condividi questo articolo
BorderlineZ

Articolo by BorderlineZ, per ulteriori info sull’autore leggi la pagina “CHI SIAMO”.

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.