Il mistero dei Giganti sulla Terra

Il mistero dei Giganti sulla Terra

0
(0)
-

autore BorderlineZ, per ulteriori info vai alla pagina  CHI SIAMO

L’inizio della civiltà così come la conosciamo coincide quasi perfettamente con l’invenzione della scrittura, fin dai primi documenti scritti dall’uomo, venivano spesso tramandate oralmente di generazione in generazione, vicende che erano ancora più antiche.

In molti di questi scritti si trovano riferimenti a creature umane di proporzioni gigantesche, questi a quanto pare avrebbero popolato la Terra in epoca precedente a qualsiasi civiltà conosciuta.

giganti sulla terra

giganti sulla terra

Breve Premessa

Voglio fare subito una piccola considerazione, mi sembra quasi improbabile che un qualsiasi scrittore del passato inventi di sana pianta un qualsiasi argomento.

Logicamente non voglio negare che nell’arco del tempo ( sopratutto millenni ) tali argomenti possono essere stati alterati, ciò non toglie che a tutto o quasi corrisponde sempre un sottile strato di verità.

I testi che parlano dei Giganti

Bibbia

Partiamo dalla Sacra Bibbia che tutti conosciamo, un testo sacro della religione ebraica e di quella cristiana.

Nella parte che riguarda Il Vecchio Testamento, nello specifico nelle più antiche narrazioni, vengono riportate menzioni ad esseri di dimensioni gigantesche, i cosiddetti Giganti.

Il vecchio testamento è una collezione di scritti attribuibile ad un popolo di pastori nomadi, gli Ebrei, che intorno al 2000 a.C si spostarono dalle regioni della bassa Mesopotamia fino a giungere in Palestina.

Di seguito riportiamo i brani più significativi che possono essere letti nei libri del Pentateuco, i più antichi in assoluto:

“C’erano sulla terra i Giganti a quei tempi, e anche dopo, quando i figli di Dio si univano alle figlie degli uomini e queste partorivano loro dei figli: sono questi gli eroi dell’antichità, uomini famosi”. (Genesi 6,4)

“Ed ecco, vedemmo i giganti figli di Anak che discendono dai giganti e ai nostri occhi noi eravamo di fronte ad essi come dei grilli ed ai loro occhi eravamo come dei grilli” (Numeri 13,33)

“Ecco, il suo letto era di ferro. La sua lunghezza è di nove cubiti, e la sua larghezza di quattro cubiti, secondo il cubito di un uomo”. (Deuteronomio 3,11).

In quest’ultimo brano fate attenzione a come l’autore entra nello specifico, riportando le misure (in cubiti) esatte del letto, considerando che un cubito corrispondeva a circa mezzo metro significa che il letto era circa 4 metri e mezzo.

NOTA: Questo testo è riferito al letto del Re Og di Basan, definito come l’ultimo superstite dei Refaim. Questi assieme ai Emim, ai Nephilim e agli Anakiti  sono termini con i quali la Bibbia indica le popolazioni dei giganti.

Infatti nel Deuteronomio 2, 10-11, si può leggere:

“Prima vi abitavano gli Emim: popolo grande, numeroso, alto di statura come gli Anakiti. Erano anch’essi considerati Refaim come gli Anakiti”.

Libro di Enoch

Il Libro di Enoch è un’atinchissimo testo sacro che riporta altre versioni rispetto alla Genesi, questo libro viene accettato solo dalla Bibbia Copta, mentre dalle altre religioni ebraiche e cristiane viene considerato apocrifo.

Nei suoi brani possiamo leggere:

“Ed accadde, da che aumentarono i figli degli uomini, ed in quei tempi nacquero ad essi ragazze belle di aspetto. E gli angeli, figli del cielo, le videro, se ne innamorarono, e dissero fra loro:

Venite, scegliamoci delle donne fra i figli degli uomini e generiamoci dei figli.

Ed esse rimasero incinte e generarono giganti la cui statura, per ognuno, era di tremila cubiti”.

Se facendo riferimento alla Genesi i giganti erano il risultato dell’accoppiamento tra i “Figli di Dio” e le figlie degli uomini, nel libro di Enoch, si parla di “Angeli figli del Cielo”.

Proprio a causa di questa differenza sono state fatte le ipotesi più disparate, come ad esempio quella che tali “Angeli figli del Cielo” fossero creature provenienti da altri pianeti.

Nota:

Michael Tellinger mostra quello che potrebbe essere uno dei migliori elementi di prova che vi erano dei giganti sulla terra in tempi remoti.

I geologi hanno scoperto un impronta gigante di granito grezzo, di circa 1,2 metri di lunghezza in Sud Africa, vicino alla città di Mpaluzi, vicino al confine con lo Swaziland.

impronta di gigante

presunto impronta di gigante

L’età stimata si aggira tra i 200 milioni e i 3 miliardi di anni a causa della nostra attuale comprensione della formazione dei graniti nella storia della Terra.

Se ti va puoi anche leggere questo articolo: Anunnaki e l’antica città di Tellinger che parla degli antichi Anunnaki dei Sumeri che secondo lo studioso Zecharia Sitchin hanno visitato la Terra centinaia di migliaia di anni fa.

Il libro del Siracide

Anche nel libro del Siracide si trovano tracce che parlano dei misteriosi Giganti.

Questo libro è presente nella Bibbia cristiana, ma non è riconosciuto dalla Bibbia ebraica, di seguito vi elenco uno dei passi più salienti:

“Dio non perdonò gli antichi giganti, che si erano ribellati per la loro forza”.

Mitologia greca

Oltre che negli scitti cristiani i riferimenti ai giganti sono presenti anche nella mitologia greca, infatti essa è ricca di riferimenti a queste leggendarie creature.

La Gigantomachia è raffigurata anche sul Partenone di Atene, rappresenta la lotta che i Giganti ingaggiarono contro gli Dei dell’Olimpo, aizzati dalla loro madre Gea e dai Titani.

Gigantomachia

Gigantomachia

NOTA: La parola Gigantomachia deriva (dal greco: gigas gigante e makhē battaglia), il tema di questo mito sembra analogo a quanto riportato nel libro del Siracide.

Nella Teogonia un poema mitologico ad opera di Esiodo, in cui si racconta la storia e la genealogia degli dei greci e i relativi avvenimenti mitologici che riguardano il momento in cui Zeus diviene re degli dei, vengono riportati numerosi avvenimenti simili a quelli riportati nella Genesi e nel Libro di Enoch.

Infatti Esiodo ci dice che i giganti erano figli di Urano (Il Cielo) e Gea (la Terra).

NOTA: Anche creature come i famosi Ciclopi ed i Titani, frequenti nei racconti della mitologia greca, erano giganti.

Tradizioni nordiche

Anche nella tradizione delle antiche popolazioni nordiche, come ad esempio i leggendari Vichinghi, sono presenti numerosi riferimenti che riguardano i Giganti.

Si parla infatti anche qui degli Jotunn, esseri giganteschi, dotati di forza sovrumana, descritti in opposizione agli dei del cielo.

Civiltà precolumbiane

Per quanto riguarda invece le civiltà precolombiane, i Toltechi e successivamente anche gli Aztechi, asserivano che i primi abitanti del Messico erano dei giganti che poi furono distrutti da un terribile diluvio, probabilmente quello stesso diluvio che viene narrato nella Sacra Bibbia.

Altri riferimenti

I riferimenti ai Giganti sono molto numerosi.

Collegata alla possibile esistenza di una razza di esseri umani giganteschi nell’antico passato della storia umana è tutta una serie di costruzioni ciclopiche sparse un po’ dovunque sul nostro pianeta.

Di seguito come esempio vi elencherò solo quelli più famosi:

  1. nel poema indiano del Ramayana (VI° secolo avanti Cristo), dove si descrive ancora una guerra tra giganti e dei.
  2. l’antichissima città monumentale di Tiahuanaco in Bolivia secondo una leggenda locale fu costruita dai giganti
  3. Machu Picchu in Perù e Baalbek in Libano  secondo una leggenda araba furono costruite dai giganti
  4. i misteriosi Moai (le statue gigantesche dell’Isola di Pasqua)
  5. il sito di Stonehenge in Inghilterra
  6. le Piramidi in Egitto etc. etc.
Stonehenge

Stonehenge in Inghilterra

Machu Picchu

Machu Picchu in Perù

Piramidi di Giza

Piramidi di Giza – Egitto

Di seguito la versione video:


tutte le immagini di questo articolo sono state prese dal web ai fini illustrativi

web site: BorderlineZ

[ratings]

-

Quanto è stato utile questo post?

Fai clic su una stella per votarla!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

condividi questo articolo
Share
BorderlineZ

“Non paragonarmi al Diavolo , lui a differenza di me crede in Dio “ :)

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Share