Coronavirus, nasce la teoria ciclica che colpisce il mondo

Coronavirus, nasce la teoria ciclica che colpisce il mondo

4.8
(5)
-

autore BorderlineZ, per ulteriori info vai alla pagina  CHI SIAMO


Questa teoria non ha nessuna base confermata, si basa su semplice coincidenza anche se per certi versi sembra quasi un modello prestabilito. Ogni 100 anni esatti, il mondo ha dovuto affrontare una piaga mortale, la peste del 1720, il colera del 1820, la peste bubbonica del 1920 e il coronavirus nel 2020.

 

La tematica e le discussioni sul coronavirus COVID-2019 in Italia ha preso piede, specialmente da quando si è beccata il primato di contagi in Occidente, con 19 infetti e una vittima (un signore anziano).

loading...

In questo articolo non parleremo del coronavirus nello specifico, ma di una eclatante coincidenza che sembra seguire uno schema o un modello ben preciso, che si ripete ogni 100 anni fin dal 1720.

La grande peste di Marsiglia, 1720

Scena della peste del 1720 a la Tourette (Marsiglia), tavola di Michel Serre (museo Atger, Montpellier). – img. Wikipedia

l Grand-Saint-Antoine, una nave proveniente da Levante (Siria), che attraccò a Marsiglia il 25 maggio del 1720, fu proprio questa l’origine dell’epidemia.

In realtà, il suo carico era costituito da tessuti e batuffoli di cotone, infettato dai bacilli di Yersin, furono proprio questi a causare la peste.

Nonostante la presenza di regolamenti molto rigorosi di quarantena a causa della forte negligenza, la piaga della peste si diffuse velocemente in tutta la città. Per primi furono colpiti i quartieri più degradati.

E’ certo che i commissari della salute, responsabili dell’attuazione delle norme di sicurezza agirono con grande leggerezza.

La peste causò 40 mila vittime su 90 mila abitanti, a cui si sommarono le oltre 120 mila vittime in Provenza su una popolazione di circa 400mila abitanti.

La responsabilità per il mancato rispetto dei regolamenti sanitari è stata attribuita al comandante della nave, il capitano Jean-Baptiste Chataud e al vice sindaco, Jean-Baptiste Estelle, anche se nessuna prova formale è mai stata trovata.

L’evacuazione dei cadaveri crearono gravi problemi di movimento per molti anni, questo episodio storico di grande importanza e ancora molto presente nella memoria collettiva di Marsiglia.

La prima pandemia di colera, 1820

colera

Questa fu la prima pandemia di colera compresa in un’arco temporale tra il 1817 e il 1824.


Nota anche come colera asiatica, esplose vicino alla città di Calcutta per poi diffondersi in tutto il sud-est asiatico fino al Medio Oriente, all’Africa orientale e alla costa mediterranea.

Mentre il colera si era diffuso in India molte volte in precedenza, questo focolaio andò molto oltre, infatti raggiunse la Cina e il Mar Mediterraneo prima di placarsi.

Morirono centinaia di migliaia di persone, tra cui molti soldati britannici, che attirarono l’attenzione europea.

Questa fu la prima di numerose pandemie di colera che hanno attraversato l’Asia e l’Europa durante il XIX e il XX secolo. Questa prima pandemia si diffuse su una gamma di territori senza precedenti, interessando quasi tutti i paesi dell’Asia.

L’influenza spagnola del 1920

 

L’influenza spagnola, conosciuta anche come la grande influenza o epidemia spagnola, fu una pandemia influenzale, insolitamente mortale, che fra il 1918 e il 1920 uccise decine di milioni di persone nel mondo.

Fu la prima delle due pandemie che coinvolgono il virus dell’influenza H1N1.

Essa arrivò ad infettare circa 500 milioni di persone in tutto il mondo, inclusi alcuni abitanti in remote isole dell’Oceano Pacifico e del Mar Glaciale Artico, provocando il decesso di circa 60 milioni di individue (circa il 3% della popolazione mondiale dell’epoca).

La letalità della patologia le valse la definizione della più grave forma di pandemia nella storia dell’umanit, ha infatti causato più vittime della terribile peste nera del XIV secolo.

Polmonite di Wuhan da coronavirus, 2020

Il nuovo patogeno appartenente alla famiglia coronavirus che oggi sta piengando la Cina, e si sta propagando un pò in tutto il mondo.

Articoli sul Corona virus COVID-2019:

Coronavirus, secondo un’esperto il virus potrebbe infettare il 60% della popolazione mondiale

Primo caso di infezione da coronavirus in Africa

Coronavirus, mappa aggiornata in tempo reale sulle infezioni e i decessi

Coronavirus, mappa aggiornata in tempo reale sulle infezioni e i decessi

Il coronavirus arriva in Lombardia, 38enne grave

web site: BorderlienZ

-

Quanto è stato utile questo post?

Fai clic su una stella per votarla!

Voto medio 4.8 / 5. Conteggio voti: 5

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

condividi questo articolo
Share
BorderlineZ

“Non paragonarmi al Diavolo , lui a differenza di me crede in Dio “ :)

7 pensieri su “Coronavirus, nasce la teoria ciclica che colpisce il mondo

UfettaPubblicato in data10:18 am - Mar 13, 2020

Teoria alquanto preoccupante! Dal 1720 al 2020 con una precisione di circa 98/100 anni una piaga ha sconvolto l’umanità. Si dice che la Spagnola proprio prima del covid19 , allinizio sembrava una cavolata poi diventò devastante

UfettaPubblicato in data10:21 am - Mar 13, 2020

già! all’inizio in molti hanno pensato fosse solo una semplice influenza, inoltre l’ignoranza ha dilagato di brutto

The GasPubblicato in data10:26 am - Mar 13, 2020

E comunque a parte tutte le teorie che possono essere collegate al fatto, non pensate che sia molto strano l’invio di 20mila soldati in europa da parte degli USA?
Trump non me la racconta giusta, il ruolo degli americani in tutta questa storia è molto dubbio

The GasPubblicato in data10:34 am - Mar 13, 2020

articolo lunghetto, ma già dal titolo sembra interessante,

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

iscrizione newsletter borderlinez

Tieniti informato iscrivendoti alla nostra Newsletter

Ti informeremo solo per le news riguardanti i nostri articoli

BorderlineZ odia lo spam

ISCRIVITI ADESSO!!!

Share
Share