Il programma segreto sovietico sugli UFO, progetto GRID

Il programma segreto sovietico sugli UFO, progetto GRID

5
(3)
-

autore BorderlineZ, per ulteriori info vai alla pagina  CHI SIAMO


L’Unione Sovietica non è mai rimasta indietro rispetto agli Stati Uniti nello studio riguardanti le tematiche UFO, infatti anche lei ha avuto un proprio programma di ricerca classificato, chiamato in codice “Grid”. Il progetto è esistito dal 1978 al 1991.

progetto grid

Il programma relativo nell’arco temporale che va dal 1978 al 1991 era diviso in due parti.

La prima il Grid-MO, uno studio sui fenomeni atmosferici e spaziali anormali e il loro impatto sul funzionamento delle attrezzature militari e sulle condizioni del personale, tutto seguito dal Ministero della Difesa.

La seconda il Grid-AN, uno studio della natura fisica e dei meccanismi dello sviluppo di fenomeni atmosferici e cosmici anomali, questo seguito dall’Accademia delle scienze.

Grazie alla natura segreta di questo progetto, la copertura verso i media era perfetta, qualsiasi menzione di UFO sulla stampa o in televisione in relazione alla possibilità dell’esistenza di forme di vita aliene era stata severamente vietata.

Gli autori di tali materiali non avevano praticamente alcuna possibilità di pubblicare tali articoli.

Platov e Sokolov

Yuliy Platov ricercatore presso l’Accademia delle scienze e Boris Sokolov colonnello del Ministero della Difesa, furono i principali soggetti che parteciparono al progetto Grid.

Può sorprendente come dalle loro dichiarazioni in tutta la durata del progetto non è stato registrato un singolo caso sull’atterraggio di un UFO, sui contatti e sui rapimenti.

In un certo senso perchè dubitare del riassunto finale dei due scienziati direttamente coinvolti nel programma di ricerca sugli UFO?

A che scopo Platov e Sokolov hanno occultato e distorto informazioni? Sicuramente per la riservatezza imposta!

Nel 1980 a mettà giugno vi fu uno strano avvistamento da parte di alcuni testimoni oculari, che Platov e Sokolov ridussero alla semplice ossrvazione del lancio di un satellite, il problema però stava nel fatto che l’oggetto avvistato in questione assomigliava ad un dirigibile e non aveva nulla a che fare con un missile.

Inoltre dopo circa un’ora, lo stesso oggetto fu avvistato in un’altra regione del globo, oltre il Sud America.

Progetto Grid

A quanto pare ogni cinque anni, il nome del progetto veniva cambiato: prima fu chiamato “Grid”, poi “Galaxy MO” e ancora “Horizon MO”.

Ma l’essenza non cambiava, l’obbiettivo era la caccia agli UFO.

Il progetto Grid fu chiuso immediatamente dopo il colpo di stato dell’ agosto 1991.

Nel 1993, i documenti unici raccolti in 13 anni di lavoro furono venduti dal colonnello del Ministero della Difesa Boris Sokolov.

Secondo indiscrezioni, il cliente ufficiale era la CIA, per poche migliaia di dollari, sono state acquistate descrizioni di 400 dei casi più misteriosi, comprese i combattimenti UFO con i nostri aerei.

A quanto pare si vocifera che molti documenti poi furono distrutti.

Studio sugli UFO

È noto che dal 1976, i lavori sullo studio degli UFO iniziarono ad essere impiegati segretamente presso l’Accademia delle scienze dell’URSS, ciò è confermato da due documenti interessanti:

Primo documento

“Estratto dal verbale della riunione della Sezione di ricerca subacquea della Commissione oceanografica dell’Accademia delle Scienze dell’URSS del 17 novembre 1976.

Presente: presidente di sezione P. A. Borovikov, vice. E. M. Kukharkov, presidente della Commissione oceanografica dell’Accademia delle scienze dell’URSS, V. A. Shirey, segretario scientifico della Commissione oceanografica, e 28 membri dell’ufficio di sezione.

Ordine del giorno: l’aspetto subacqueo del problema UFO (oggetti volanti non identificati). Relatore – Vice Presidente della Sezione V. G. Azhazh. Ascolta: rapporto di V. G. Azhazhi.

Risoluzione: accettare la relazione di V. G. Azhazhi per informazione. Includere nel piano di lavoro della sezione la raccolta di informazioni sull’apparizione di UFO su aree marine e in profondità nell’idrosfera della Terra e le sue successive analisi. Firme: presidente P. A. Borovikov. Segretario D.A. Aksyonov.

Cachet: Commissione oceanografica dell’Accademia delle scienze dell’URSS.

Il secondo documento, pubblicato nel 1997 e con il rapporto più diretto con le forze armate dell’URSS. Questa lettera era stampata sulla carta intestata dello Stato Maggiore della Marina dell’URSS del 20 gennaio 1978 N 739-105.

Secondo documento

Al vicepresidente della Commissione oceanografica dell’Accademia delle scienze dell’URSS.

Il quartier generale principale della Marina ricevuto è stato sviluppato sotto la guida di Ph.D. n. V. G. Azhazhi 

Progetto di istruzioni per l’osservazione degli UFO (il tuo in uscita. N 13037-b-SPI dal 07.15.77 g).

Il progetto specificato è stato utilizzato per organizzare il monitoraggio degli UFO e delle navi della Marina.

Data la pertinenza e l’importanza di una soluzione scientifica e tecnica a questo problema, esprimo la mia gratitudine per l’assistenza fornita e spero in un’ulteriore cooperazione in materia. Vice Ammiraglio Yu. V. Ivanov, Vice Capo dello Stato Maggiore della Marina. 

Anche se scarse, le informazioni che rimangono dopo la vendita e la distruzione della maggior parte degli archivi, il tutto porta ad avvistamenti UFO ravvicinati, ai risultati degli esami biomedici di persone esposte agli UFO, allo studio dei siti di atterraggio e dei contatti con i piloti di velivoli non identificati dalle fattezze umane.

Quali erano i 400 casi misteriosi?

Atterraggio UFO e contatto umanoide

Nel giugno 1979, diversi veicoli di origine sconosciuta sbarcarono nelle vicinanze della regione di Derzhavinsk Turgai.

I loro equipaggi trascorsero più di una giornata a terra, impegnati in ricognizioni e in qualche tipo di ricerca, probabilmente furono attratti da un gruppo di bambini,allo stesso tempo non fecero assolutamente del male alle persone.

Inizia così uno dei rapporti più insoliti nel progetto Setka-AN.

Tutto è iniziato con una lettera al Popular Science Journal “Technique – Youth”, datata 19 luglio 79, numerata 5393.

“Cari redattori della rivista“ Technique-Youth ”!

Molto spesso troviamo materiali che raccontano fenomeni interessanti e misteriosi, incontri con l’ignoto, e gli scienziati commentano tutti questi enigmi.

Vogliamo davvero essere aiutati a risolvere il problema e magari a commentare sulle pagine della rivista l’evento che ha avuto luogo nella nostra città di Derzhavinsk, nella regione di Turgai, nella regione del Kazakistan.

Non siamo stati testimoni oculari di questo fenomeno (purtroppo !!!), ma i ragazzi ci hanno raccontato di questo “miracolo”. C’erano circa 20 di loro più due adulti.

Il caso si è svolto nel campo pionieristico “Birch” (che si trova a 20 km dalla città in un bosco di betulle) alla fine di giugno di quest’anno.

Il giorno prima della chiusura del primo turno nel campo, i ragazzi sono andati sulla collina, che si trova distante a 3-4 km.

Mentre i ragazzi cantavano in coro, improvvisamente notarono un gruppo di 4 esseri umanoidi.

Erano alti dai 3 ai 3,5 m, fisico fragile e completamente neri. Differivano l’uno dall’altro solo nel colore delle cinture larghe (giallo, rosso, blu, bianco).

Si muovevano facilmente, come se scivolassero a terra.  

Vedendoli, i ragazzi scapparono verso il campo. Insieme a loro c’era un insegnante. Guardandosi intorno, i ragazzi videro che una di queste creature li stava seguendo per poi ritornare indietro.

Incoraggiati, i ragazzi iniziarono a urlare e chiamarlo, ma lui continuò ad andarsene, guardandosi intorno solo una volta.

Poi l’intero gruppo di queste creature improvvisamente cominciò a far perdere le proprie tracce.

Ma questo non finisce qui.

La sera dello stesso giorno, lo studente vide una di queste creature umanoidi sedute su uno sgabello vicino alla mensa del campo.

Era di grande statura, i suoi occhi erano quadrati, la bocca che assomigliava a quella del cavallo.

La creatura vedendo il ragazzo scappo via rompendo lo sgabello su cui era seduta.

Dopo pranzo, i ragazzi notarono in lontananza delle tende ma quando arrivarono nel luogo non c’era più nulla, solo l’erba bruciata.

Ora nella nostra città si parla molto di questo caso interessante. Le opinioni, ovviamente, sono divise.

Alcuni residenti lo considerano una finzione, e alcuni credono che vi sia stato un contatto. 

Questo fenomeno è stato osservato da molti, e non solo dai bambini, ma anche dagli adulti.

I ragazzi: V. Chernyshov, A. Dmitriev, E. Kvacheva e i loro educatori nel campo dei pionieri hanno visto queste creature.

Tutti loro sono studenti della scuola di Derzhavinsky che prendono il nome N.K. Krupskaya.

Pensiamo e crediamo che un caso del genere non lascerà nessuno indifferente “.

I nomi dei principali testimoni oculari (adulti)

  • Kolmykova Natalya Petrovna, leader pioniera
  • Rakhimova Rimma Fedorovna, leader pioniera
  • Rakhimov Gaziz, assistente medico

Alunni Derzhavinsky del liceo di Krupskaya

  • Dobrovolskaya Sveta – figlia del preside
  • Kravtsov Sergey
  • Apryshkina Lena
  • Sudarikova Marina
  • Chernyshev Volodya
  • Akulinin Oleg
  • Yushchenko Oleg
  • Dmitriev Alexey
  • Baimler Ira
  • Prus Larisa
  • Kvacheva E.

I rappresentanti dei dipartimenti regionali del Ministero degli affari interni e del KGB dell’URSS non persero molto tempo ad andare a controllare il luogo della scena, e dopo aver interrogato ad uno ad uno gli studenti e gli adulti dissero loro di aver avuto solo le allucinazioni.

Il capo del gruppo di ricerca Chelyabinsk-Cosmopoisk, Andrei Lyubushkin, ha espresso stupore dopo aver esaminato le varie testimonianze, inoltre non capì il perchè non furono eseguiti lavori di misurazione sul sito di atterraggio come prevedeva il progetto Grid.

Avvistamenti UFO dal 14 al 15 giugno 1980

Di particolare interesse è l’arco di tempo che si è verificato tra il 14 giugno e il 15 giugno 1980.

Il lavoro sul rapporto finale dedicato a questo evento è stato condotto sotto la guida dello Space Research Institute (IKI) dell’Accademia delle scienze dell’URSS nel quadro del lavoro di ricerca scientifica Setka-AN.

Le osservazioni sul fenomeno del 14-15 giugno 1980 furono massicce.

Gli avvistamenti furono osservati in un vasto territorio, tra cui le regioni di Mosca, Kalinin, Vladimir, Gorkij, Tambov, Tula, Ryazan e la Repubblica socialista sovietica autonoma tatara.

Tali avvistamenti, le cui descrizioni in vari luoghi con testimoni diversi descrivono la stessa consistono:

  • nelll’avvistamento di un corpo quasi a punta con una scia estesa
  • la formazione di una starna nuvola nera compatta stazionaria all’orizzonte
  • varie segnalazioni di strani fenomeni locali avvenuti nel distretto di Shchelkovo
  • piccoli oggetti di oggetti non identificati che sono stati osservati in vari punti contemporaneamente, ma non associati a nessuno dei precedenti.

Il 14 giugno, verso le 23 Aleksei Vostrukhin (studente della scuola militare), avvista un corpo lenticolare di colore grigio-blu fermo nel cielo.

Quello stesso giorno il tenente colonnello Karyakin Viktor Gavrilovich, mentre stava tornando a casa sentì un rombo a bassa frequenza, davanti c’era un trasformatore e Karjakin pensò che fosse difettoso.

Si avvicinò e notò che il ronzio risuonò da un’altra parte e non nella cabina del trasformtore. Seguì il ronzio e vide attraverso le basse fronde degli alberi da frutto, un punto leggermente luminoso.

Erano le 23.35 , si rese subito conto che stava vedendo qualcosa di insolito.

Karjakin si avvicinò e vide che più si avvicinava più sentiva una sorta di pressione, in qualche modo simile alla resistenza di un liquido viscoso, che cresceva con una distanza decrescente rispetto all’oggetto. Si sentiva pesante in tutto il suo corpo e avvertiva debolezza nelle gambe.

A una distanza di circa 45 metri, Karjakin si fermò. Non appena si fermò, la resistenza scomparve.

Vide un corpo che somigliava a un’ellisse irregolare, più convesso nella parte inferiore e più piatto nella parte superiore.

Aveva contorni nitidi, brillava di una fioca luce giallastra e sembrava più scuro come il cemento.

L’oggetto pendeva immobile dal terreno, a circa 2,5–3,5 metri.

Inoltre nel momento in cui si fermò, il suono che emanava l’oggetto cambiò, trasformandosi in un fischio di frequenza a 800–1000 Hz (era un’osservatore esperto radioamatore).

Subito dopo, l’oggetto emise 3-4 “raggi” verso il basso e iniziò immediatamente a sollevarsi lentamente.

L’emissione sembrava un lampo, poiché i “raggi” erano molto luminosi, il colore era eccezionalmente bianco.

L’oggetto salì verticalmente verso l’alto per 2-3 secondi ad un’altezza di circa 25 m, successivamente, l’oggetto si spostò lentamente in senso orizzontale verso nord (verso la foresta di Kozhinsky) e scomparve improvvisamente alla vista.

Il valore di questo rapporto è quello che descrive per primo, l’effetto di un oggetto anomalo sul corpo umano.

I membri del gruppo in visita, che hanno discusso insieme al medico e al neuropatologo dell’unità medica lo stato di salute di V. G. Karyakin, sono giunti alle seguenti conclusioni:

  • B. G. Karjakin ha davvero osservato un oggetto anomalo.
  • Era in uno stato di completa salute fisica e mentale.
  • Il testimone oculare non è stato intossicato, scioccato o allucinato.
  • L’impatto che Karjakin ha avuto durante l’osservazione non ha avuto conseguenze dannose per lui.

In conclusione, va notato che:

  • in URSS viene effettuata per la prima volta una visita medica di un osservatore di un fenomeno anormale
  • lo studio dell’influenza del fenomeno anomalo su una persona è un compito importante, pertanto, in futuro, in situazioni simili, si raccomanda di introdurre la pratica della visita medica

Conclusioni

Nonostante le oltre ottocento pagine di documenti sui progetti “Grid”, “Galaxy”, “Horizon”, “Thread”, prendendole in esame e ascoltando le interviste di specialisti sia militari che civili che partecipano al programma di ricerca statale degli UFO, non si è ancora riusciti a trovare la risposta al principale domanda:

“Il programma ha raggiunto il risultato finale?”

Purtroppo sul tavolo ci sono molti documenti unici, molto lavoro fu fatto, molti soldi furono spesi, ma non c’è la cosa più importante: un rapporto di sintesi che mette in chiaro il tutto.

web site: BorderlineZ

Visualizza Bestseller in Prodotti Handmade Visualizza Bestseller in Software Visualizza Bestseller in Abbigliamento Supporta BorderlineZ (donazione libera)

-

Quanto è stato utile questo post?

Fai clic su una stella per votarla!

Voto medio 5 / 5. Conteggio voti: 3

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

condividi questo articolo
Share
BorderlineZ

Esistono due possibilità: o siamo soli nell’universo o non lo siamo. Entrambe sono ugualmente terrificanti. (Arthur Charles Clarke)

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

iscrizione newsletter borderlinez

Tieniti informato iscrivendoti alla nostra Newsletter

Ti informeremo solo per le news riguardanti i nostri articoli

BorderlineZ odia lo spam

ISCRIVITI ADESSO!!!

Share
Share