Roswell, il rapporto ufficiale del Governo USA sul caso

Roswell, il rapporto ufficiale del Governo USA sul caso

5
(2)
-

autore BorderlineZ, per ulteriori info vai alla pagina  CHI SIAMO


L ‘Incidente di Roswell si riferisce a un evento che si suppone sia avvenuto nel luglio 1947, in cui le forze aeree dell’esercito (AAF) presumibilmente recuperarono resti di un “disco volante” schiantato vicino a Roswell, nel New Mexico.

Roswell, il rapporto ufficiale

Nel febbraio 1994, il General Accounting Office (GAO), su richiesta di un membro del Congresso del New Mexico, ha avviato un audit per tentare di individuare i registri di un presunto incidente e determinare se tali registri fossero gestiti correttamente.

Sebbene lo sforzo del GAO fosse quello di esaminare un certo numero di agenzie governative, l’apparente attenzione era rivolta all’Aeronautica.

Fu avviata una ricerca sistematica negli uffici dell’Aeronautica militare, nonché di numerosi archivi e centri di registrazione che potevano aiutare a spiegare la questione.

La ricerca ha rivelato che l’Incidente di Roswell non fu nemmeno considerato un evento UFO fino al 1978-1980.

Prima di ciò, l’incidente era stato respinto perché l’AAF aveva inizialmente identificato i detriti recuperati come quelli di un pallone meteorologico.

Successivamente, vari autori scrissero un certo numero di libri sostenendo che, non solo furono recuperati detriti da un’astronave aliena, ma anche i corpi degli occupanti alieni.

Queste affermazioni continuano ad evolversi anche oggi e l’Air Force è attualmente accusata di insabbiamento.

La ricerca dei registri

Ad oggi, ufficialmente, non è stata individuata documentazione presso l’Aeronautica che indica un possibile insabbiamento.

Di conseguenza, i ricercatori intensificarono gli sforzi in numerose località in cui furono archiviate le registrazioni nel periodo in questione.

I registri esaminati non rivelarono nulla, che potesse indicare concretamente un tale evento.

Sono stati individuati e studiati i documenti riguardanti un progetto di un pallone sonda, allora TOP SECRET, progettato per tentare di monitorare i test nucleari sovietici, noto come Progetto Mogul.

Inoltre, furono individuati e intervistati diversi membri del personale sopravvissuto al progetto, così come l’unica persona sopravvissuta che recuperò i detriti dal sito originale di Roswell nel 1947, e l’ex ufficiale che inizialmente identificò il relitto come un pallone sonda.


Il confronto di tutte le informazioni sviluppate o ottenute, indicava che il materiale recuperato vicino a Roswell era coerente con un dispositivo  Mogul.

Gli sforzi di ricerca dell’Aeronautica non hanno rivelato alcuna documentazione relativa al recupero di corpi “alieni” o materiali extraterrestri.

Coinvolgimento dell’Air Force

Il coinvolgimento dell’Air Force nel presunto incidente legato agli UFO popolarmente noto come “Incidente di Roswell” iniziò a seguito di un articolo del Washington Post del 14 gennaio 1994 che annunciò il deputato Steven Schiff.

Roswell, il rapporto ufficiale

Steven Schiff

L’intenzione di Schiff era di avviare uno sforzo del General Accounting Office (GAO) per risolvere questa controversa questione.

Essendo stato precedentemente coinvolto in numerosi Freedom of Information Act (FOIA) e richieste del Congresso su “velivoli insoliti”, per includere oggetti volanti non identificati (UFO), The Director, Security and Special Program Oversight, Office of the Secret of the Air Force ( SAF / AAZ) ritenevano che l’Aeronautica sarebbe stata coinvolta in qualsiasi sforzo GAO riguardante questo argomento.

Pertanto, alla fine di gennaio 1994, SAF / AAZ ha diretto il suo team di ricerca / declassificazione, SAF / AAZD, per tentare di individuare qualsiasi documentazione ufficiale relativa a tale questione.

Questi primi sforzi di ricerca si sono concentrati sui documenti presso l’Air Force Historical Research Agency (AFHRA), Maxwell AFB, AL, Air Force Safety Agency (AFSA) a Kirtland AFB, NM e National Archives and Records Administration (NARA).

Il 15 febbraio 1994, il GAO notificò ufficialmente al Segretario alla Difesa William J. Perry che stava avviando un audit delle politiche e delle procedure del Dipartimento della Difesa (DoD) per l’acquisizione, la classificazione, la conservazione e la disposizione dei documenti ufficiali del governo riguardanti palloni meteorologici, aeromobili e mezzi simili.

Questa notifica è stata successivamente inoltrata all’ispettore generale del Dipartimento della Difesa, che a sua volta lo ha notificato ufficialmente ai segretari dei servizi e alle altre parti interessate il 23 febbraio 1994.

Questo memorandum indicava che il GAO era ansioso di rispondere alla richiesta del rappresentante Schiff e di dissipare ogni preoccupazione.

Questi furono i primi documenti ufficiali del governo degli Stati Uniti che indicavano che lo scopo del GAO era di rivedere gli incidenti che coinvolgevano palloni meteorologici, veivoli sconosciuti e l’ UFO di Roswell nel Nuovo Messico.

Il 28 febbraio 1994 si tenne una riunione di ammissione delle parti potenzialmente interessate negli uffici dell’ispettore generale del DoD.

Durante l’incontro venne appreso che, mentre l’audit avrebbe esaminato ufficialmente i registri di un certo numero di DoD (e forse di altri dirigenti Entità delle succursali), la maggior parte degli sforzi doveva focalizzarsi su documenti e sistemi dell’aeronautica.

All’audit è stato ufficialmente assegnato il codice GAO 701034 e il titolo “Procedure di gestione dei registri che si occupano di palloni meteorologici, aerei sconosciuti e incidenti simili.”

Sebbene questo titolo ufficiale apparisse piuttosto ampio, non vi era alcuna nota sul fatto che il vero scopo fosse tentare di individuare documenti e / o informazioni sull’incidente di Roswell.

Questo incidente, spiegato più avanti in modo più dettagliato, generalmente riguardava l’affermazione secondo cui nel luglio del 1947, le forze armate americane (USAAF) recuperarono un disco volante e / o i suoi occupanti alieni che presumibilmente si schiantarono vicino a Roswell, nel New Mexico.

Quando l’USAAF alla fine divenne l’Aeronautica degli Stati Uniti (USAF) nel settembre 1947, ereditarono attrezzature, personale, registri, politiche e procedure dall’AAF.

In questo caso particolare, l’Aeronautica ha anche ereditato l’accusa di aver “coperto”  l’Incidente di Roswell continuando a farlo per i prossimi 47 anni.

Successivamente, l’allora assistente amministrativo, il sig. Robert J. McCormick, ha emesso un memorandum di incarico ad un certo numero di uffici del personale aereonautico e della segreteria che potevano avere registrazioni relative a un tale incidente se, in effetti, fosse effettivamente accaduto qualcosa.

Questa ricerca era volutamente limitata  ai sistemi dell’aeronautica poiché l’Aeronautica non aveva l’autorità di obbligare altre agenzie a rivedere i loro registri.

Durante il processo di briefing con GAO, è stato appreso che questo audit è stato effettivamente generato su specifica richiesta del deputato Steven Schiff.

In precedenza, il deputato Schiff aveva scritto all’Ufficio di collegamento legislativo del Dipartimento della Difesa per informazioni sull’incidente di Roswell ed era stato informato che faceva parte dell’ex Progetto Bluebook.

Roswell, il rapporto ufficiale

Il deputato Schiff ha successivamente appreso che, sebbene possedessero effettivamente i materiali del Bluebook, l’Incidente di Roswell non era
parte di quel rapporto.

Rapporto sull’Incidente di Roswell 1947

La moderna preoccupazione per quello che alla fine venne chiamato Unidentified Flying Objects (UFO) in realtà è iniziata nel giugno 1947.

Sebbene alcuni ricercatori pro-UFO sostengano che gli avvistamenti di UFO risalgono al periodo biblico, la maggior parte di essi non contesterà che nulla nella storia degli UFO può essere paragonato al fenomeno iniziato in quell’anno.

Quella che in seguito fu definita “l’onda UFO del 1947” iniziò con 16 presunti avvistamenti che si verificarono tra il 17 maggio e il 12 luglio 1947 (anche se alcuni ricercatori affermano che ci furono ben 800 avvistamenti durante quel periodo).

È interessante notare che l’Incidente di Roswell non è stato considerato uno di questi eventi del 1947 fino al 1978-1980.

Non c’è dubbio, tuttavia, che qualcosa sia accaduto vicino a Roswell nel luglio di quell’anno, poiché è stato riportato in numerosi articoli di giornali contemporanei, le più famose delle quali sono state le edizioni dell’8 e 9 luglio del Roswell Daily Record.

La cattura del disco volante

L’edizione dell’8 luglio riportava “RAAF cattura il disco volante nel ranch nella regione di Roswell”, mentre l’edizione del giorno successivo riportava una storia totalmente diversa.

La prima storia riportava che l’Intelligence Officer del 509th Bomb Group, tramite il maggiore Jesse A. Marcel, aveva recuperato un “disco volante” nelle terre di un allevatore.

La stessa storia fu riportava anche da una coppia di Roswell, che affermò di aver visto un grande oggetto non identificato volare nella loro casa il 2 luglio 1947.

L’edizione del 9 luglio del documento invece indicava, che il generale di brigata Roger Ramey, comandante dell’ottava aeronautica militare a Forth Worth, in Texas, affermava che dopo l’esame, i detriti recuperati da Marcel, erano determinati a essere quelli di un pallone meteorologico.

Descrizione del relitto

Brazel l’allevatore che trovò i rottami nella sua terra, dichiarò che lui e suo figlio, Vernon, il 14 giugno 1947 si imbatterono in una vasta area di rottami luminosi costituiti da strisce di gomma, carta stagnola, carta piuttosto dura e bastoncini.

Raccolse alcuni resti il ​​4 luglio e il giorno dopo sentì parlare per la prima volta dei dischi volanti, e si chiese se ciò che aveva trovato potesse essere il residuo di uno di questi.

Brazel successivamente andò a Roswell il 7 luglio e contattò lo sceriffo, che chiamò il maggiore Marcel.

Il maggiore assieme ad un uomo in borghese, accompagnarono Brazel a casa per raccogliere il resto dei pezzi.

L’allevatore Brazel

Roswell, il rapporto ufficiale

L’evoluzione degli eventi dal 1947 ad oggi

La conferenza stampa del generale Ramey e l’affermazione del rancher Brazel “dimostrarono” che l’incidente non riguardava una questione relativa agli UFO fino al 1978.

Infatti nel 1978, un articolo apparve su un giornale scandalistico, il National Inquirer, che riportava che l’ex funzionario dell’intelligence, Marcel, aveva recuperato detriti UFO vicino a Roswell nel 1947.

Sempre nel 1978, un ricercatore UFO, Stanton Friedman, incontrò Marcel e iniziò a indagare sulle affermazioni secondo cui il materiale gestito da Marcel proveniva da un UFO precipitato.

Allo stesso modo, due autori, William L. Moore e Charles Berlitz, si dedicarono anche alla ricerca che li portò a pubblicare un libro, L’incidente di Roswell, nel 1980.

In questo libro riferirono di aver intervistato un certo numero di persone che affermavano di essere presenti a Roswell nel 1947 durante gli strani eventi.

Dal 1978-1980, altri ricercatori UFO, in particolare Donald Schmitt e Kevin Randle, affermano di aver localizzato e intervistato ancora più persone con la presunta conoscenza di eventi insoliti a Roswell.

Questi includevano sia civili che ex militari.

Inoltre, lo show televisivo Unsolved Mysteries, ospitato da Robert Stack, dedicò gran parte di uno spettacolo a una “ricostruzione” dei presunti eventi di Roswell.

Numerosi altri programmi televisivi fecero altrettanto.

Tematica generale degli show

La spinta generale di tutti questi articoli, libri e spettacoli consisteva nel fatto che l’incidente di Roswell fu in realtà lo schianto di un veivolo proveniente da un altro mondo, il governo degli Stati Uniti l’ho recuperò, nascose i resti e insabbiò gli eventi del 1947.

La storia che riguarda l’Incidente di Roswell crebbe ben presto, diventando di proporzioni titaniche, sopratutto agli occhi e alle menti di alcuni ricercatori di UFO, media e parte del pubblico americano.

Diverse varianti nella storia di Roswell

Esistono diverse varianti importanti che riguardano la storia di Roswell.

Ad esempio, è stato originariamente segnalato che il recupero dei detriti era stato fatto da un solo sito, dove erano stati raccolti pochi resti.

Da allora tutto è “cresciuto”, si è partiti da una quantità minima di detriti recuperati da una piccola area, fino a carichi enormi diffusi in più aree più o meno vaste.

Allo stesso modo, la descrizione relativa ai bastoncini, carta, nastro e carta stagnola assume una nota diversa, infatti si è dichiarato che alcuni di questi oggetti presentavano strani “geroglifici” e materiali simili a fibre ottiche.

L’AAF è stato accusato di proteggere questi siti, di aver recuperato tutto il materiale, aver fatto allontanare la gente del posto e di aver reuperato i corpi.

La maggior parte delle storie di Roswell che parlano del presunto Incidente, dichiarano che una volta recuperato il materiale e i corpi, il governo si è impegnato a coprire tutte le informazioni relative al caso, comprese le presunte minacce di morte.

Tutto ciò, come teorizzato da alcuni ricercatori UFO, ha permesso al governo di considerare il fatto, che esiste vita extraterrestre intelligente, oltre al fatto di sfruttare i materiali extraterrestri ad alta tecnologia.

L’aggiunta di un certo grado di credibilità alle affermazioni sorte dal 1978 è l’apparente profondità della ricerca di alcuni autori e la portata dei loro sforzi.

Le loro affermazioni sono in qualche modo ridotte dal fatto che quasi tutte le loro informazioni provenivano da rapporti verbali molti anni dopo il presunto incidente.

Inoltre non c’è mai stata nessuna prova documentale concreta per smascherare il presunto insabbiamento dell’Incidente di Roswell da parte del Governo degli Stati Uniti.

PER ULTERIORI INFO PUOI CONSULTARE IL REPORT COMPLETO IN LINGUA ORIGINALE, RIPORTATO SUL SITO DELL’NSA-CSS (NATIONAL SECURITY AGENCY – CENTRAL SECURITY SERVICE) , PUOI TROVARLO QUI

web site: BorderlineZ

Supporta BorderlineZ (donazione libera)

-

Quanto è stato utile questo post?

Fai clic su una stella per votarla!

Voto medio 5 / 5. Conteggio voti: 2

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

condividi questo articolo
Share
BorderlineZ

“Non paragonarmi al Diavolo , lui a differenza di me crede in Dio “ :)

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

iscrizione newsletter borderlinez

Tieniti informato iscrivendoti alla nostra Newsletter

Ti informeremo solo per le news riguardanti i nostri articoli

BorderlineZ odia lo spam

ISCRIVITI ADESSO!!!

Share
Share