Lo strano rapimento degli alieni di Acapulco

5
(3)

Una strana serie di eventi cominciò a svolgersi a partire da una mattina del gennaio del 1954, dove intorno alle 2 del mattino, un uomo di nome Armando Zurbaran fece un’incontro alquanto fuori dal comune.

alieni di Acapulco

Web Hosting

Questa è una delle dichiarazioni di rapimento da parte di alieni più straordinarie mai raccontate. Tratta di un presunto rapimento da parte di una particolare razza, la razza degli alieni Nordici.

Nessuno ha prove concrete sull’accaduto, in tanti si pongono la solita domanda, è un fatto realmente accaduto? O è semplicemente un racconto delirante di un uomo?

Gli alieni di Acapulco

Armando viaggiava in auto lungo le strade tortuose da Città del Messico a Acapulco, per incontrare un partner commerciale la mattina seguente.

All’epoca il percorso era abbastanza pericoloso, le strade erano parecchio accidentate e si snodavano tra tornanti e tortuosi passi di montagna.

Armando lungo la strada era completamente vigile e attento a quella pericolosa corsia notturna, ma improvvisamente fu colpito da un’intensa e strana sensazione di stanchezza.

Rendendosi conto del pericolo che rischiava Armando decise di fermarsi di lato sulla strada per rilassarsi qualche minuto, fu allora che notò uno strano evento davanti a sé.

Il rapimento

Davanti a lui, in quella remota strada di montagna vide quello che sembrava essere un disco metallico luminoso che emetteva una luce accecante.

In piedi su ciascun lato dello strano oggetto c’erano due figure molto alte, vestite con una specie di abito intero stretto, sembravano avere i capelli lunghi e fluenti.

Armando si senti come costretto a uscire dalla sua macchina per iniziare a camminare verso questi sconosciuti, come se non avesse più il controllo delle proprie gambe.

Man mano che si avvicinava cominciò ad intravedere quelle che sembravano due figure maschili, avevano i capelli biondi e gli occhi blu.

Questi due esseri si avvicinarono rapidamente all’uomo per aiutarlo a stabilizzarsi, e poi lo scortarono a bordo della nave, Armando gli chiese il perchè stava per essere portato lì, le strane entità risposero in spagnolo fluente:

“Non sei né il primo né l’ultimo terrestre ad essere scelto per il test. Il nostro compito, per quanto lento possa sembrare, è progettato per persuadere.

Scegliamo le persone più probabili e più malleabili per il contatto, in modo che possano trasmettere meglio i nostri messaggi.”

Sulla nave le due entità iniziarono a mostrargli una serie di immagini della sua stessa vita, come fosse un sogno, da ciò Armando cominciò ad avere la sensazione che queste creature potessero leggere la sua mente o lo stessero osservando da molto tempo .

Le immagini poi si fermarono, gli fu comunicato che non era più a terra e nemmeno sulla Terra, ma piuttosto lontano nel sistema solare.

Nota: Ciò era sorprendente, poiché l’uomo non aveva avvertito alcun senso di movimento o accelerazione e, quando lo aveva chiesto, gli era stato detto che avrebbero usato un “sistema di repulsione per gravità”, senza ulteriori elaborazioni.

Dissero anche di essere in grado di neutralizzare eventuali detriti sul loro cammino e di lasciare che Armando guardasse fuori da un portale, sebbene non fosse in grado di vedere altro che una nebbia grigia e un mare di oscurità.

alieni di Acapulco

rappresentazione alieni nordici

Il viaggio sulla nave aliena

Il viaggio a bordo della nave durò diversi giorni, durante questo periodo, si abituò al modo in cui funzionava la loro nave e trascorse molto tempo con i suoi misteriosi rapitori.

Rimase molto colpito dalla tecnologia a bordo della loro nave, ed era particolarmente incuriosito dalle strutture del bagno, infatti dichiarò:

“Non potrò mai dimenticarlo. Quel bagno è stata un’esperienza nuova e inimmaginabile per me.

In piedi, di fronte a un angolo del muro pieno di piccoli buchi, ero coperto di aria calda e, man mano che diventava più forte, si trasformava in aria umida, impregnando la mia pelle come una brezza calda e umida.

Quando ero completamente inzuppato, mi fu offerta una sorta di sapone liquido, che mi strofinai su tutto il corpo, dalla testa ai piedi.

Ancora una volta in piedi davanti agli irrigatori ad aria calda, ho sentito il sapone iniziare a evaporare e la mia pelle è diventata completamente pulita.

L’aria ha quindi cessato di essere umida, diventando asciutta e calda invece di diventare più fredda fino a quando piacevolmente fresca “.

Armando affermò anche di aver mangiato con gli esseri, descrivendo il loro cibo come molto simile a quello che si sarebbe mangiato sulla Terra, inclusi carne, verdure, formaggio e persino burro, di solito tutto accompagnato da un liquido lattiginoso che gli veniva detto era fatto con materiali provenienti dal loro mondo natale ed era una forma principale di sostentamento.

Sostenevano di utilizzare anche alcune verdure e frutta coltivate sulla Terra, come i mango, che erano fortemente presenti nella loro dieta.

Durante le sue discussioni con le entità Armando venne a conoscenza che la durata media della vita di quelle entità extraterrestri era di circa 250 anni.

Avevano una società in cui ognuno era trattato in modo completamente uguale e che il loro intero modo di vivere era fortemente basato su una sorta di religione.

Credevano che un essere noto come “Il Maestro” o anche “L’amato numero nove”, li avesse governati per migliaia di anni e mantenuto l’armonia nella loro società.

Ritorno sulla Terra

Finito il test gli alieni riportarono l’uomo sulla Terra, esattamente nel punto dove aveva lasciato la macchina, Armando li salutò e continuò il suo viaggio verso Acapulco.

Presto si rese conto che non erano passati giorni come lui credeva, ma solo 90 minuti.

15 anni dopo, nel 1969, Armando mentre guidava fuori Città del Messico, si sarebbe fermato a dare un passaggio ad un autostoppista, un uomo alto e magro con i capelli biondi e gli occhi azzurri.

Questo autostoppista avrebbe ammesso di essere stato uno dei membri dell’equipaggio di quella navicella spaziale tutti quegli anni prima, ma per quanto riguarda il suo scopo o quello di cui hanno parlato, Armando non disse nulla.

Conclusioni

Durante gli anni ’50 ci sarebbero state numerose altre notizie che hanno riguardato gli alieni “nordici”, che come nelle dichiarazioni di Armando appaiono come esseri alti, biondi, dall’aspetto angelico.

Tale dichiarazione è stata scritta da stimati ricercatori UFO come:

  • Albert Rosales
  • Scott Corrales
  • Ed Komarek
  • Marcus Lowth

web site: BorderlineZ

-

Quanto è stato utile questo post?

Fai clic su una stella per votarla!

Voto medio 5 / 5. Conteggio voti: 3

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

condividi questo articolo
Share

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

iscrizione newsletter borderlinez

Tieniti informato iscrivendoti alla nostra Newsletter

Ti informeremo solo per le news riguardanti i nostri articoli

BorderlineZ odia lo spam

ISCRIVITI ADESSO!!!

Share
Share