Il Pentagono crea una divisione per studiare gli Ufo

4.9
(34)

Il Pentagono sta formando una nuova task force per indagare sugli UFO che sono stati osservati da aerei militari statunitensi, secondo due funzionari della difesa.

L’obiettivo comprendere e conoscere meglio la natura del fenomeno. E la task force è pronta per iniziare a rendere pubbliche alcune delle sue scoperte.

Il vice segretario alla Difesa David Norquist aiuterà a supervisionare una particolarissima task force, che dovrebbe essere ufficialmente svelata nei prossimi giorni, secondo i funzionari.

I precedenti tentativi di esaminare ciò che il Pentagono definisce fenomeni aerei non identificati sono stati condotti dalla Marina degli Stati Uniti poiché molti degli incontri documentati hanno coinvolto i loro aerei.

I membri del Congresso e i funzionari del Pentagono hanno espresso da tempo preoccupazioni per l’aspetto degli aerei non identificati che hanno sorvolato le basi militari statunitensi, mettendo a rischio i jet militari.

Non esiste nessuna certezza riguardo la loro origine, alcuni credono che non si tratta di extraterrestri ma di droni potenzialmente azionati da avversari terreni che cercano di raccogliere informazioni.

ufo

Presunto Ufo

Fornire un’analisi pubblica degli incontri

Il Comitato per i servizi di intelligence del Senato ha votato a giugno affinché il Pentagono e la comunità dell’intelligence fornissero un’analisi pubblica degli incontri, in seguito alla pubblicazione ufficiale da parte del Pentagono di tre brevi video che mostrano gli aerei statunitensi che affrontano questi fenomeni.

Sen Marco Rubio, ha dichiarato a una stazione di notizie locale di Miami, WFOR-TV:

“… Abbiamo cose che volano sopra le nostre basi militari e luoghi in cui stiamo conducendo esercitazioni militari, e non sappiamo cosa sia e non è nostro, quindi è una domanda legittima da porre …

… Francamente, se si tratta di qualcosa al di fuori di questo pianeta, potrebbe effettivamente essere meglio del fatto che abbiamo assistito a una sorta di salto tecnologico da parte dei cinesi o dei russi o di qualche altro avversario …”.

I video degli UFO rilasciati dal Pentagono

I video rilasciati dal Pentagono sembrano mostrare oggetti volanti non identificati che si muovono rapidamente mentre vengono registrati da telecamere a infrarossi.

Due dei video contengono membri del servizio che reagiscono in soggezione alla velocità con cui gli oggetti si muovono. Una voce ipotizza che potrebbe essere un drone.

Il presidente Donald Trump ad aprile ha definito il filmato “un video infernale” e ha detto a Reuters che si chiede “se sia reale”.

A maggio la CNN ha ottenuto dal Navy Safety Center “rapporti di pericolo” che descrivono in dettaglio gli incontri tra aerei della marina americana e “fenomeni aerei non identificati”.

Il rapporto descriveva un’incidente del 26 marzo 2014:

“ … L’aereo sconosciuto sembrava essere di piccole dimensioni, circa le dimensioni di una valigia, e di colore argento …”.

Potrebbe interessarti anche questo articolo:

Ufo, la Marina Usa conferma. I famosi 3 video degli oggetti volanti sono autentici

I rapporti descrivono i fenomeni Ufo osservati come “Unmanned Aerial Systems (UAS) – ( la terminologia ufficiale del Pentagono per i droni).

I video della Marina sono stati pubblicati per la prima volta tra dicembre 2017 e marzo 2018 dalla To The Stars Academy of Arts & Sciences, una società co-fondata dall’ex musicista dei Blink-182 Tom DeLonge che afferma di studiare informazioni su fenomeni aerei non identificati.

Il Pentagono aveva già studiato le registrazioni di incontri aerei con oggetti sconosciuti come parte di un programma classificato che è stato lanciato per volere dell’ex senatore Harry Reid del Nevada.

Quel programma è stato lanciato nel 2007 e si è concluso nel 2012, secondo il Pentagono, perché ha valutato che c’erano priorità più elevate che necessitavano di finanziamenti.

L’ex capo del programma Luis Elizondo ha dichiarato alla CNN nel 2017 che crede personalmente “ci sono prove molto convincenti che potremmo non essere soli”.

web site: BorderlineZ

Quanto è stato utile questo post?

Fai clic su una stella per votarla!

Voto medio 4.9 / 5. Conteggio voti: 34

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

condividi questo articolo
Share
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

iscrizione newsletter borderlinez

Tieniti informato iscrivendoti alla nostra Newsletter

Ti informeremo solo per le news riguardanti i nostri articoli

BorderlineZ odia lo spam

ISCRIVITI ADESSO!!!

Share
Share
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x