il mistero dei libri giganti negli Archivi del castello di Praga

4.4
(13)

Dal 22 Aprile del 2013 gira una straordinaria fotografia con la dicitura “Archivi del Castello di Praga”, di M. Peterka, risalente al 1950.

La fotagrafia apparve sul sito di Lost and Found Prague, dove oggi non è più raggiungibile.

Archivi del Castello di Praga

La misteriosa foto che riguarda i libri giganti degli “Archivi del Castello di Praga” – img. dal web

La sbalorditiva fotografia immortala un’anziana donna intenta a sfogliare enormi libri antichi, ciò ha suscitato l’attenzione di migliaia di persone, facendo ricerche sul web non mi è stato possibile trovare riferimenti certi riguardo l’entità di questi misteriosi libri giganti.

Tali presunti libri ricordano il conosciutimo Codex Gigas un manoscritto medievale enorme, alto 92 centimetri per 50 di larghezza, in epoche successive furono creati volumi più grandi come l’Atlante di Klencke, alto 1,75 metri per 1,9 di larghezza.

Codex Gigas

Codex Gigas

Atlante di Klencke

Atlante di Klencke

Il peso dei due volumi si aggira attorno ai 75 chilogrammi per il Codex Gigas e 150 chiligrammi per l’Atlante, da ciò si deduce che i due libri siano parecchio difficili da sollevare se si è soli.

I libri giganti negli Archivi del castello di Praga

Su internet alcuni hanno suggerito che i libri siano degli “Antifonari”, libri liturgici cattolici, ma il suggerimento è aleatorio.

A gettare ancor ombra sul mistero c’è la risposta ufficiale di Martin Halata, a capo dell’archivio del Castello di Praga, che afferma che l’immagine non appartiene ai loro archivi (Fonte: Library Shenanigans).

Nella descrizione ufficiale del sito del Castello si afferma che l’archivio nacque nel 1920, con lo scopo di conservare scritti e documenti riguardanti il Castello, la sua storia e progetti di ricerca.

Oltre ai documenti d’archivio fisicamente presenti a Praga, furono anche portati materiali scritti che provenivano dall’Austria nel contesto della separazione dei documenti tra la Repubblica Cecoslovacca e la Repubblica austriaca (1920-1923).

Nel 2003 gli archivi del Castello di Praga sono in possesso di 53 fondi d’archivio e collezioni, alcuni dei quali di importanza mondiale.

Il periodo delle opere va dal VI secolo dopo Cristo sino agli anni ’50 del XX secolo. (Fonte: Hrad.cz).

L’immagine della signora che sfoglia i libri potrebbe essere reale, ad esempio potrebbe raffigurare una bibliotecaria dello stesso Archivio, ma al momento non esiste nessuna certezza concreta.

Come era logico aspettarsi i siti complottisti hanno avanzato la teoria che questi misteriosi testi sono una potenziale prova dell’esistenza di un antico popolo di giganti.

web site: BorderlineZ

Quanto è stato utile questo post?

Fai clic su una stella per votarla!

Voto medio 4.4 / 5. Conteggio voti: 13

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

condividi questo articolo
Share
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

iscrizione newsletter borderlinez

Tieniti informato iscrivendoti alla nostra Newsletter

Ti informeremo solo per le news riguardanti i nostri articoli

BorderlineZ odia lo spam

ISCRIVITI ADESSO!!!

Share
Share
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x