7 antichissimi luoghi che per molti sono di origine aliena

4.8
(45)

Diffusi in tutte le parti del mondo esistono moltissimi resti del passato, che sembrano quasi sfidare le competenze tecnologiche della propria epoca, alcune perché troppo grandi, altre perchè troppo pesanti altre invece, stupiscono per la loro sconvolgente complessità.

E’ proprio per questo, che molti amanti dell’Ufologia moderna, ipotizzano che dietro la costruzione ad esempio delle Piramidi di Giza o il complesso tracciato che forma le linee di Nazca, ci sia la mano di una possibile civiltà extraterrestre, che in un passato ormai remoto abbiano fatto visita agli umani.

In questo articolo, parleremo di sette particolari siti, che per molte persone hanno un legame con potenziali forme di vita extraterrestre.

1. Le piramidi di Giza

Piramidi di Giza

Piramidi di Giza

Nella Valle di Giza, nel deserto appena fuori dal Cairo, circa 5000 anni fa vennero costruite le piramidi più famose di tutto l’Egitto. (Alcune teorie affermano che sono ancora più antiche).

Secondo gli studi archeologici più rinomati le Piramidi di Giza, sono tombe monumentali, luoghi di sepoltura di faraoni e regine, resta il fatto che tutte le altre piramidi d’Egitto erano piene di gioielli, munite di sarcofago con relativa mummia, geroglifici e quant’altro,  al contario nelle Piramidi della Valle di Giza, non è stato mai trovato nulla di tutto questo.

Magari nel corso dei secoli saranno state saccheggiate, ma bisogna porsi anche una domanda.

Le Piramidi di Giza a differenza delle altre, hanno tutte le pareti interamente bianche, senza nessun geroglifico dedicato ad un faraone defunto, mi sembra improbabile che eventuali tombaroli dopo averle trafugate si siano messi ad imbiancare le pareti.

Come fecero gli antichi Egizi a realizzare queste opere gigantesche?

Come fecero gli antichi egizi a costruire tali opere di raffinatissima ingegneria tuttora è un mistero.

Basti pensare che la Grande Piramide è fatta di milioni di blocchi di pietra che pesano due tonnellate ciascuno.

Persino con le attrezzature moderne costruire una piramide grande come quella del faraone Cheope sarebbe una sfida immensa.

Nota: I giapponesi hanno tentato di riprodurre la Grande Piramide in scala 1:4. Hanno dovuto rinunciare, nonostante la tecnologia. L’unico tentativo riuscito di copia resta quello in scala 1:40

Sfinge

Sfinge

Le tre Piramidi della Valle di Giza, come hanno dimostrato Robert Bauval e Graham Hancock nei loro libri, rispecchiano esattamente per posizione e magnitudo le tre stelle della cintura di Orione nel 10.450 AC, all’alba dell’equinozio di primavera.

Potrebbe interessarti anche questo aricolo:

Piramidi, il mistero della cuspide

2. La fortezza di Sacsayhuamán

Sacsayhuamán

Fortezza di Sacsayhuamán

La fortezza di Sacsayhuamán si trova sulle Ande peruviane, appena fuori l’antica capitale Inca di Cuzco, la cosa strana per cominciare è, che tale costruzione sia in netto contrasto con la modernità degli edifici di Cuzco.

E’ stata costruita con enormi massi di pietra intagliati e incastrati perfettamente come fossero pezzi di in un puzzle, le mura risalgono a un migliaio di anni fa e sono state realizzate con massi che potevano pesare fino a quattro tonnellate l’uno.

I massi sono perfettamente intagliati e si incastrano l’uno con l’altro in maniera perfetta, e per questo che qualcuno ipotizza che l’altica civiltà magari abbia avuto l’aiuto di una mano esterna alla Terra.

Tutt’oggi non è noto come abbia potuto una civiltà così antica compiere una tale impresa ingegneristica.

Sacsayhuamán

La precisione d’intaglio tipica delle mura di Sacsayhuamán

Sacsayhuamán non è l’unico esempio che riguarda questo particolare tipo di costruzione complessa, a Cuzco, ad esempio, c’è un muro in cui una pietra con 12 angoli è stata perfettamente incastrata tra le altre.

3. Le linee di Nazca

Mappa di nazca

Mappa di Nazca – img. dal web

Nel deserto peruviano, su un arido altopiano a poco più di 300 chilometri a sud-est di Lima, nel passato sono state tracciate oltre 800 linee lunghe, bianche e perfettamente dritte, apparentemente senza una logica.

Con molte di queste linee si ottengono 300 figure geometriche e 70 geoglifi che rappresentano animali conosciuti sulla Terra, come ad esempio un ragno, una scimmia, un colibrì etc.

La linea più lunga perfettamente dritta, si estende per parecchi chilometri, invece le figure (le più grandi) arrivano a  misurare quasi 370 metri, ed è per questo che sono ben visibili solo se si osservano dall’alto.

Gli studiosi ipotizzano che i disegni di Nazca risalgano a circa 2000 anni fa, per via della loro natura inspiegabile e misteriosa, vengono spesso considerati come uno dei migliori esempi di reperti alieni sulla Terra.

In molti si sono sempre chiesti, come avrebbe fatto una civiltà così antica a realizzare disegni di tali dimensioni in mezzo al deserto senza essere in grado di volare.

A sostenere che le linee di Nazca siano opera di una mano extraterrestre abbiamo anche Erich von Däniken, scrittore svizzero noto per i suoi libri di archeologia misteriosa e principale sostenitore della cosiddetta “teoria degli antichi astronauti“.

Per maggiori informazioni sulle linee di Nazca leggi questo articolo:

Alieni e antiche civiltà, le linee di Nazca

4. L’Isola di Pasqua

moai

Moai dell’Isola di Pasqua – img. dal web

I Moai, ossia le enormi statue monolitiche sparse nell’Isola di Pasqua, sono uno dei misteri che più affascina gli studiosi.

Come riuscirono i Rapa Nui (gli antichi abitanti dell’isola) a realizzare queste opere più di 1000 anni fa? Come arrivarono lì i Moai?

Queste affascinanti statue sono state ricavate dalla pietra, ricordano molto le figure umane, se ne contano 900 sparse intorno all’isola ai fianchi dei vulcani spenti.

Hanno un’altezza media di 4 metri, un peso di circa 14 tonnellate, secondo gli studiosi sembra che siano state intagliate nel tufo vulcanico nella cava di Rano Raraku.

Infatti  ancora oggi in questa cava si trovano più di 400 statue, alcune non ultimate, altre invece erano pronte per essere trasportate nel luogo scelto dagli abitanti dell’isola.

Perché siano stati realizzati nessuno lo sa, ufficialmente si pensa che i motivi siano legati alla religione e ai relativi rituali.

Nota: Tutt’oggi non è chiaro cosa sia accaduto ai tagliapietre di Rapa Nui, secondo la teoria più accreditata, la loro civiltà sarebbe stata spazzata via da un disastro naturale causato proprio da loro stessi.

5. Stonehenge

Stonehenge

Stonehenge – img. dal web

Nella campagna inglese alla periferia  di Salisbury si erge una grandissima struttura circolare, fatta con pietre enormi, alcune del peso di circa 50 tonnellate.

Questo sito è noto con il nome di Stonehenge, uno dei monumenti neolitici più famosi al mondo, al punto che anche qui, fu attirata l’attenzione dello scrittore svizzero Erich von Däniken che teorizzò si tratterebbe di un modello del sistema solare usato come area di atterraggio dagli alieni.

Come avrebbero fatto degli enormi massi di pietra a finire a centinaia di chilometri di distanza dalla loro cava di origine, tutt’ora è un mistero.

Nessuno sa interpretare con esattezza il motivo per cui fu realizzata questa enorme struttura circolare, anche se ufficialmente gli studiosi hanno dimostrato che con le tecnologie di circa 5000 anni fa era possibile realizzarla.

A quanto pare, i massi di pietra sarebbero allineati con i solstizi e le eclissi, bisogna considerare che i suoi costruttori, anche se non venivano dallo spazio, avevano stranamente una grande conoscenza riguardo queste tematiche.

Potrebbe interessarti anche:

Stonehenge, il segreto che quasi nessuno conosce

6. Teotihuacán

Teotihuacán, che significa “città degli dei”, è una grande e antica città del Messico molto  famosa per i suoi templi piramidali e allineamenti astronomici, fu costruita oltre 2000 anni fa.

Come molti altri antichi siti, innesta nella mente di molti il fatto che potrebbe essere stata costruita da civiltà extraterrestri, considerando proprio la complessità e le dimensioni delle strutture.

Infatti questa antica città, viene spesso considerata molto più tecnologicamente sviluppata di quanto fosse possibile nel Messico pre-azteco.

Gli studiosi ipotizzano che questa città, poteva accogliere almeno 100.000 persone.

Piramide del sole

Piramide del sole – img. dal web

L’edificio più famoso di Teotihuacán è la nota Piramide del Sole, una delle costruzioni più grandi nel suo genere nell’emisfero occidentale, la struttura ha un orientamento curioso probabilmente basato sui cicli del calendario.

7. Il Volto su Marte

Cydonia

Volto di Marte, nella piana di Marte

Questo ultimo sito di cui voglio parlarvi, come paradosso è un rinomato sito extraterrestre, nel senso che non si trova sulla Terra ma sul famoso Pianeta Rosso, ossia Marte.

Il Volto di Marte fu avvistato per la prima volta dalla sonda spaziale Viking 1 nel 1976, è lungo circa 3 chilometri e si trova in una regione chiamata Cydonia.

Da un’attenta osservazione si nota subito come questo volto assomigli alla testa della Sfinge egizia.

E’ proprio da questa somiglianza che tutt’oggi molti amanti di ufologia sostengono che alcuni alieni particolarmente creativi abbiano visitato il sistema solare.

Approfondisci con questo link:

Marte, la Piana di Cydonia

Nota: Nel 2006, L’ESA (l’Agenzia Spaziale Europea) grazie alle spettacolari immagini ottenute con la sonda Mars Express, ha confermato che, quello che sembrava essere un volto impresso nella superficie marziana, non è altro che un gioco di luci e ombre dovuto alla particolare prospettiva di ripresa della Viking 1.

web site: BorderlineZ

-

Quanto è stato utile questo post?

Fai clic su una stella per votarla!

Voto medio 4.8 / 5. Conteggio voti: 45

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

condividi questo articolo
Share
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

iscrizione newsletter borderlinez

Tieniti informato iscrivendoti alla nostra Newsletter

Ti informeremo solo per le news riguardanti i nostri articoli

BorderlineZ odia lo spam

ISCRIVITI ADESSO!!!

Share
Share
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x