L’Operazione Acoustic Kitty. della CIA sui gatti

Al culmine della Guerra Fredda, la Central Intelligence Agency (CIA) degli Stati Uniti era molto propensa con il provare qualsiasi cosa pur di ottenere un vantaggio sui temuti comunisti.

Provò di tutto, a partire dall’utilizzo di sigari o conchiglie che esplodevano, ad esempio per eliminare il leader cubano Fidel Castro fino ad arrivare ad ingaggiare sensitivi per tentare la mitica “visione remota” atta a carpire segreti militari russi, inoltre, fra le tante cose, furono tentati vari esperimenti per il controllo mentale.

Operazione Acouistic Kitty

Uno degli sforzi più bizzarri della CIA che fece durante la Guerra Fredda fu l’operazione Acoustic Kitty.

Operazione Acoustic Kitty

Da alcuni documenti scientifici declassificati, è stato rivelato che alcuni gatti nel periodo della Guerra Fredda furono modificati chirurgicamente per diventare sofisticati dispositivi spia.

L’idea era che i gatti origliassero le conversazioni sovietiche, da luoghi standard come le panchine di un parco, dai davanzali e dai comuni contenitori della spazzatura.

Il gatto doveva semplicemente avvicinarsi alle conversazioni sensibili, completamente inosservato, l’apparato elettronico installato nei gatti avrebbe fatto il resto.

Dopo che il progetto Acoustic Kitty fu finanziato, i lavori iniziarono nel 1961.

L’ex ufficiale della CIA Victor Marchetti racconta la storia di tale progetto:

“… Hanno aperto il gatto, gli hanno messo le batterie e lo hanno collegato … La coda era usata come antenna, hanno fatto una mostruosità … lo misero alla prova scoprendo che l’animale avrebbe lasciato il punto di spionaggio solo quando avrebbe avuto fame, quindi inserirono altri circuiti per ignorare ciò…

… Finalmente lo portarono su una panchina del parco e dissero: “Ascolta quei due ragazzi. Non ascoltare nient’altro, non gli uccelli, nessun gatto o cane, solo quei due ragazzi! … “”

Dopo diversi interventi chirurgici e un addestramento intensivo, il gatto cyborg era pronto per il suo primo test sul campo.

Operazione Acouistic Kitty

La CIA ha portato il gatto in un complesso sovietico in Wisconsin Avenue a Washington, DC, e lo ha fatto scendere da un furgone parcheggiato dall’altra parte della strada.

Ma purtroppo il gatto fu investito da un taxi quasi immediatamente, cinque anni di studi e oltre 15 milioni di dollari si ridussessero in un istante a un semplice incidente stradale.

Subito dopo l’incidente, un agente della CIA torna sul luogo e mette i resti del gatto in un contenitore per impedire ai sovietici di mettere le mani sui sensibili e costosi dispositivi di ascolto.

L’operazione Acoustic Kitty fu completamente abbandonata nel 1967 e fu dichiarata un fallimento totale.

I documenti che descrivono Acoustic Kitty rimangono parzialmente censurati anche oggi, ma un documento in particolare elogia il team di Acoustic Kitty per i loro sforzi.

“Il lavoro svolto su questo problema nel corso degli anni riflette un grande merito del personale che lo ha guidato, in particolare a (nome_censurato), la cui energia e immaginazione potrebbero essere modelli per i pionieri scientifici”.

web site: BorderlineZ

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

0 0 voto
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

iscrizione newsletter borderlinez

Tieniti informato iscrivendoti alla nostra Newsletter

Ti informeremo solo per le news riguardanti i nostri articoli

BorderlineZ odia lo spam

ISCRIVITI ADESSO!!!

0
Commenta l'articolox
()
x