Casi UFO che hanno fatto la storia

Sono molti i casi Ufo e i relativi avvistamenti, che spesso e volentieri sono rimasti totalmente irrisolti, nessuno ha saputo dare spiegazioni adeguate a tali eventi e tuttora rimangono avvolti in unalone di mistero.

Negli ultimi decenni, il numero di persone che si sono interessate e avvicinate alle tematiche che riguardano il fenomeno UFO, è aumentato in dismisura.

Molte di queste persone, hanno un’alto profilo, infatti non parliamo solo del normale fruttivendolo sotto casa, ma di ex militari graduati, piloti civili, controllori di volo, politici, ex astronauti etc.

Molti di questi soggetti, hanno anche più volte accusato le alte gerarchie governative per aver cercato di celare al mondo l’esistenza di questi oggetti volanti di origine sconosciuta, che sorvolano i nostri cieli ormai da moltissimi anni.

Il fenomeno UFO, ha catturato l’attenzione della collettività in maniera radicale, per molte persone in tutto il mondo, gli UFO sono associabili ad oggetti di origine aliena, che visitano il nostro pianeta da migliaia di anni.

Associare gli UFO ad oggetti di origine aliena, potrebbe sembrare un’ipotesi azzardata, specialmente ai giorni nostri, dove nei vari social esiste un’enorme quantità di video palesemente fake, ma ormai è noto a tutti che gli oggetti UFO esistono veramente, anche perchè ciò è stato ufficializzato dal governo USA, che negli ultimi anni ha anche desecretato un’enorme quantitativo di documenti.

Se da questo punto di vista ormai è chiaro che tali oggetti esistono, dall’altro nessuno ancora può provare con estrema certezza, che gli UFO siano veramente riconducibili ad oggetti volanti di origine extraterrestre.

In questo articolo parleremo dei casi UFO che secondo me hanno lasciato un’importante traccia nella storia, tralasciando alcuni casi che ho riportato in altri articoli.

Gli UFO di Campeche in Messico

L’Ufo avvistato dai militari nella provincia di Campeche (Messico)

Il 5 marzo del 2004, un’aereo militare messicano che stava sorvolando la zona di Campeche (Messico), si accorse di essere seguito da un gruppo di oggetti volanti non identificati.

Sul pannello di avvistamento dell’aereo, vennero identificati oltre dieci oggetti volanti di origine sconosciuta, ma la cosa realmente strana, quella che fece rimanere molto perplessi i militari, fu il fatto che gli oggetti erano visibili solo con il dispositivo ad infrarossi installato nell’aereo, ad occhio nudo erano totalmente invisibili. In pratica quel giorno, senza gli infrarossi nessuno avrebbe potuto identificare gli strani oggetti che stavano solcando i cieli messicani.

Dalle dichiarazioni dei militari, gli oggetti viaggiavano ad una velocità di circa 60 nodi e spesso aumentava fino a oltre 250 nodi ( 1 nodo= 1,852 km/h).

Il governo messicano non riuscì a dare una spiegazione plausibile a questo evento, ma decise ugualmente di rendere pubblico il video, a differenza del governo americano che solitamente in passato ha sempre negato il potenziale avvistamento di oggetti volanti non identificati.

L’interesse UFO per gli impianti missilistici

Nel luglio del 2008, alcuni militari americani hanno rivelato in più di un’occasione che alcuni oggetti non identificati, sono riusciti a neutralizzare molto facilmente gli impianti missilistici atomici americani.

Secondo molte dichiarazioni, sembra che tali oggetti volanti siano stati e sono notevolmente interessati, a tali impianti atomici, ma a quanto pare il governo USA ha sempre cercato di insabbiare tutto. Vediamo alcuni casi.

L’UFO ripreso dal tenente Robert Jacobs

Era il 1964, quando il tenente Robert Jacobs (cineoperatore dell’esercito americano), stava filmando un test missilistico e vide entrare nell’inquadratura un oggetto non identificato che distrusse la testata nucleare per poi sparire totalmente nel nulla, nella stessa direzione in cui era venuto.

Il misterioso oggetto viaggiava ad una velocità di circa 12000 km/h e riuscì a sparare una sorta di raggio luminoso al missile, poi si spostò nella parte superiore sparando un’altro raggio alla testata, dopodichè cominciò a girare attorno al missile sparando un’altro raggio  che causò il precipitare del missile.

La capacità dell’oggetto di cambiare posizione in qualsiasi momento ad altissima velocità, portò i militari a pensare inequivocabilmente che la natura dello stesso non fosse di tipo terrestre.

Dopo che i superiori di Jacobs videro il filmato, lo sequestrarono e lo consegnarono alla CIA, inoltre imposero a Jacobs di non rivelare assolutamente nulla.

Jacobs disse ai suoi superiori:

“ … abbiamo visto un UFO! .. “

loro risposero:

“… Tenente, lei non dovrà mai più parlare di questo! … Per quel che ne sa lei, ciò non è mai successo … “

La testimonianza di Jacobs fu confermata dal Colonnello Ross Dedrickson dell’aviazione militare.

Ross dichiarò:

“ … Hanno filmato l’ufo, che seguiva il missile mentre saliva su nel cielo, … gli puntava sopra un raggio che ha neutralizzato il missile … questo fatto fu ripreso, poi tutto fu messo a tacere … .

L’UFO sulla base di Maelstrom

Base di Maelstrom (Montana)

Nel 1967, in piena guerra fredda, Robert Salas era l’ufficiale incaricato nelle rampe di lancio dei missili con testata atomica nella base di Maelstrom (Montana).

A quel tempo i missili a testata nucleare venivano tenuti costantemente sotto controllo, inoltre erano sempre armati e pronti ad essere lanciati in qualsiasi momento.

Mentre Salas si trovava sotto terra, nella stanza di controllo, fu informato che uno strano oggetto volante non identificato stazionava proprio sopra l’ingresso della base.

Salas a questo punto diede l’ordine di chiudere immediatamente gli ingressi e subito dopo si accorse che i 10 missili atomici della base cominciavano a disattivarsi, non era più possibile avere il controllo per lanciarli.

Robert Salas

Secondo le dichiarazioni dello stesso Salas, fu possibile ripristinare i missili solo dopo un giorno. Tale dichiarazione è supportata dal Colonnello Dwynne Arneson dell’aviazione americana, che confermò anche l’avvistamento dell’UFO circolare che stazionava sopra la base.

Cosa abbia disattivato così tanti missili nello stesso momento, tuttora , almeno ufficialmente, rimane un mistero.

Anche a Salas fu imposto il silenzio assoluto, infatti dopo anni dichiarò:

“Ci hanno detto: dovete firmare questo documento in cui vi impegnate a non rivelare mai a nessuno quanto è successo … noi firmammo e praticamente non se ne parlò più”

La battaglia di Los Angeles

Era la notte del 24 febraio 1942, quando la contraerea entrò in azione contro un’enorme oggetto volante sconosciuto nella zona di Los Angeles.

Erano poco più delle due del mattino e gli americani dopo aver avvistato l’oggetto, credettero di essere stati attaccati da un veivolo segreto giapponese, da li cominciarono a partire i colpi di artiglieria pesante, ma l’oggetto si rivelò totalmente invulnerabile alla contraerea americana.

Si vedevano le bombe esplodere vicino l’oggetto, ma nessuna sembrava colpirlo, nell’arco di circa 20 minuti furono sparati più di 1700 colpi di artiglieria pesante, ma gli unici danni registrati furono quelli causati alla popolazione a causa delle schegge metalliche che cadevano dal cielo.

Quel giorno vi furono tre morti e molti feriti gravi, l’oggetto misterioso, si allontanò tranquillamente senza aver minimamente reagito al fuoco americano.

Secondo le dichiarazioni ufficiali, quel giorno, la contraerea americana fu solo presa da forte isterismo di massa dovuto alla pressione di un potenziale attacco da parte dei giapponesi. Fu veramente isteria di massa o effettivamente un oggetto non identificato sorvolò i cieli di Los Angeles?

L’UFO nei cieli di Eupen

Nel 1990, centinaia di persone avvistarono uno strano oggetto volante nei cieli di Eupen (Belgio).

L’oggetto presumibilmente di forma triangolare era visibile grazie a 3 punti molto luminosi posti ai vertici e uno più piccolo al centro.

I primi a rendersi conto della presenza dello strano oggetto furono due poliziotti che lo descrissero di forma triangolare con 3 luci molto potenti posizionate sotto e una pulsante di colore arancione al centro. L’oggetto sembrava galleggiare nell’aria e fu visto un pò più tardi da un’altro gruppo di poliziotti che dichiararono:

“Non abbiamo spiegazioni di cosa potesse essere, ma era reale e stava sopra di noi …”

L’oggetto fu avvistato anche dai radar della zona, il Colonnello Pier Billen dichiarò:

“ Abbiamo chiamato altri centri radar civili e militari e vedevamo tutti lo stesso segnale nello stesso punto”.

L’aviazione cercò di inseguire l’oggetto volante, ma questo si rivelò capace di fare tali manovre da eludere i caccia in avvicinamento. I piloti confermarono di vedere l’oggetto sui radar, ma non erano in grado di accelerare così in fretta come faceva il bersaglio.

Lo strano velivolo riuscì a scendere da 10000 a 500 piedi di altezza in pochissimi secondi, cosa che fece supporre che non si trattava affatto di tecnologia terrestre conosciuta.

Il giorno dopo centinaia di persone riferirono di aver visto l’oggetto non identificato sopra i cieli della città e lo descrissero tutti nella stessa maniera.

Di seguito la fotografia originale dell’oggetto:

Ufo di Eupen

che una volta elaborata al computer mostra in maniera inequivocabile i contorni dell’oggetto di forma triangolare, come descritto da molti testimoni.

Foto dell’Ufo di Eupen elaborata al computer

Da quel giorno in poi, il Belgio fu travolto da una vera e propria ondata di avvistamenti di oggetti volanti non identificati, che durò per diversi anni.

Le luci di Phoenix

Le luci di Phoenix (Arizona) forse è uno dei più importanti avvistamenti di massa che riguardano gli UFO.

Luci di Phoenix

Luci di Phoenix

Il fatto risale al 1997, migliaia di persone (circa 10000) hanno dichiarato di aver visto un’enorme oggetto triangolare nel cielo notturno della città. Anche in questo caso l’oggetto era visibile grazie a luci molto potenti poste sotto il velivolo che davano l’impressione che lo stesso fosse di forma triangolare. Questo sostò per diversi minuti sopra i cieli della città per poi sparire rapidamente nel nulla.

Per molti ricercatori questo è uno degli avvistamenti più importanti della storia dell’ufologia, perchè fu visto dal più grande numero di persone in assoluto.

L’Ufo di Jalapa

Tra i tanti avvistamenti Ufo, sono molto credibili anche quelli che avvengono in presenza di alte autorità governative, come quello avvenuto a Jalapa (Messico) nel 2005.

Nel corso di una pubblica cerimonia, dove il governatore della città stava assistendo alla consegna di nove nuove auto per la polizia, fu avvistata in cielo una formazione di oggetti volanti non identificati.

L’evento fu facilmente registrato dagli stessi operatori tv che stavano assistendo alla cerimonia.

Il Messico da sempre è stato oggetto di tali avvistamenti, molti dei quali non hanno trovato una giusta spiegazione.

Altri articoli che potrebbero interessarti per approfondire:

L’INCIDENTE DI ROSWELL
UFO, IL MISTERO DELLA FORESTA DI RENDLESHAM
L’INCIDENTE UFO DI VARGINHA

web site: BorderlineZ

0 0 voti
Vota l'articolo

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

iscrizione newsletter borderlinez

Tieniti informato iscrivendoti alla nostra Newsletter

Ti informeremo solo per le news riguardanti i nostri articoli

BorderlineZ odia lo spam

ISCRIVITI ADESSO!!!

0
Commenta l'articolox
()
x