Pentagono e casi Ufo, manca poco per la verità

Nel pacchetto di aiuti per il coronavirus, approvato dal Congresso a dicembre del 2020, vi fu inclusa una clausola che richiedeva al Dipartimento della Difesa e all’Ufficio del Direttore dell’intelligence nazionale di consegnare al Congresso un rapporto non classificato che riguardava lo strano avvistamento di oggetti volanti non identificati nell’arco di sei mesi. Il tempo è scaduto, adesso è il tempo delle potenziali rivelazioni.

Avvistamento di uno dei casi Ufo più celebri

Il primo di giugno è ormai alle porte, i 180 giorni si sono conclusi, quindi, il rapporto che riguarda le ammissioni da parte del Governo degli Stati Uniti sugli avvistamenti UFO potrebbe essere consegnato al Congresso, indipendentemente da ciò che conterrà.

La legislazione approvata nel dicembre 2020 aveva stabilito che il rapporto doveva includere analisi ben dettagliate di dati e intelligence sui fenomeni aerei non identificati raccolti dall’Office of Naval Intelligence, dall’FBI e dalla Unidentified Aerial Phenomena Task Force.

Nota: L’ Unidentified Aerial Phenomena Task Force consiste in un programma che il Dipartimento della Difesa ha creato di recente analizzare e catalogare gli UAP, considerati a tutti gli effetti oggetti volanti che potrebbero potenzialmente rappresentare una minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti.

L’ex direttore dell’intelligence nazionale John Ratcliffe in un’intervista a Fox News, dichiarò che tali veivoli non identificati vengono avvistati in tutto il mondo, inoltre ci sono molti più avvistamenti di quelli che sono resi pubblici.

John Ratcliffe

Ratcliffe ha detto:

“ … stiamo parlando di oggetti che sono stati visti da piloti della Marina o dell’Aeronautica Militare o sono stati raccolti da immagini satellitari che francamente si impegnano in azioni difficili da spiegare … “.

Lo scopo del rapporto

Il rapporto ha il compito (o almeno dovrebbe) di spiegare se questi strani oggetti volanti di origine sconosciuta possano essere una potenziale minaccia per la sicurezza nazionale, inoltre dovrà essere spiegato se possono essere attribuiti a uno o più “entità straniere”, non si parla di alieni, più specificamente si cerca di capire se esiste un potenziale avversario che abbia raggiunto capacità aerospaziali e strategiche rivoluzionarie.

Perchè il tutto sta uscendo proprio ora?

Il popolo americano, da tempo “pressa” con lo scopo di conoscere la verità, da sempre affascinato e curioso da tutto ciò che il governo potrebbe rivelare sugli UFO.

La questione prese piede nel dicembre del 2017, quando il New York Times parlò di un programma del Dipartimento della Difesa da 22 milioni di dollari istituito nel 2007, progettato per esaminare gli incontri militari con gli UAP.

Poi negli anni successivi, i legislatori e gli ufficiali della Difesa iniziarono a interessarsi sempre di più, man mano che più piloti della Marina condividevano i loro resoconti di frequenti scontri con gli UFO, inoltre furono rilasciati diversi video degli stessi incontri.

Ufo o tecnologia militare terrestre?

Mick West che generalmente viene considerato la voce principale del gruppo che afferma che gli UFO individuati dai militari sono probabilmente una tecnologia terrestre, ha dichiarato alla CNN:

“… le immagini che vediamo nei video militari dell’UAP potrebbero facilmente essere il risultato di strumenti calibrati male o di varie distorsioni della telecamera … se i piloti stanno segnalando cose che non possono identificare, allora sì, dobbiamo capire cosa sta andando storto … è qualcosa di nuovo o è un guasto del sistema. È un fallimento del personale o della tecnologia? Scopriamolo … “

Per West i video rilasciati finora possano essere spiegati tutti.

Un ex funzionario del Pentagono ha respinto lo scetticismo di West, dicendo che lo esso non conosce tutta la storia, in quanto ancora esistono dati che lui non vedrà mai.

Conclusioni

Per quello che mi riguarda, penso che alla fine qualcosa in pentola bolle per davvero, però ad oggi sono molto scettico, penso fortemente che il Governo Americano non farà mai chiarezza come vorremmo sulla questione UFO, o meglio mi sembra alquanto difficile che abbia intenzione di ammettere che tali velivoli non identificati possano essere di origine extraterrestre.

Si sta preparando un’altro grande buco nell’acqua?

web site: BorderlineZ

5 1 voto
Vota l'articolo

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

iscrizione newsletter borderlinez

Tieniti informato iscrivendoti alla nostra Newsletter

Ti informeremo solo per le news riguardanti i nostri articoli

BorderlineZ odia lo spam

ISCRIVITI ADESSO!!!

0
Commenta l'articolox
()
x