Muore Frank Drake, radioastronomo noto per l’equazione relativa alla vita extraterrestre

Frank Drake, un eminente radioastronomo noto per i suoi sforzi pionieristici nella ricerca dell’intelligenza extraterrestre (SETI), è morto il 2 settembre nella sua casa di Aptos, in California. Aveva compiuto 92 anni.

Frank Drake

Professore emerito di astronomia e astrofisica ed ex decano di scienze naturali presso l’UC Santa Cruz, Drake è stato anche presidente del consiglio di amministrazione del SETI Institute,

Nota: Il SETI è un’organizzazione privata senza scopo di lucro, con  l’acronimo di Search for Extra-Terrestrial Intelligence (Ricerca di Intelligenza Extraterrestre), è un programma dedicato alla ricerca della vita intelligente extraterrestre, abbastanza evoluta da poter inviare segnali radio nel cosmo. Il programma si occupa anche di inviare segnali della nostra presenza ad eventuali altre civiltà in grado di captarli.

La figlia di Drake, Nadia Drake, ha annunciato la sua morte sul suo sito web , dove ha scritto che suo padre “era amato da molti, e per molte ragioni, ma soprattutto, oggi celebro la sua umanità, la sua tenerezza, il suo spirito gentile. Titano nella vita, papà lascia un’assenza titanica”.

La notorietà di Frank Drake e della sua equazione

Drake è ampiamente noto, tra le altre cose, per la “Drake Equation” nota semplicemente come Equazione di Drake, che ha ideato nel 1961 per stimare il numero di civiltà extraterrestri comunicative che potrebbero essere rilevabili nella nostra galassia.

equazione di Drake
equazione di Drake

L’equazione è servita come un quadro efficace per una rigorosa considerazione e pianificazione degli sforzi per rilevare l’intelligenza extraterrestre. A quel tempo, Drake era a capo delle operazioni del telescopio presso il National Radio Astronomy Observatory (NRAO) a Green Bank, West Virginia, dove aveva condotto la prima ricerca organizzata di segnali radio da sorgenti extraterrestri intelligenti nel 1960 (Progetto Ozma).


Nota:
Il progetto Ozma è stato un esperimento condotto nel 1960 nell’ambito del progetto SETI, volto alla ricerca di segnali radio artificiali provenienti da pianeti extrasolari, proposto e diretto dall’astronomo Frank Drake.

Prese il nome dalla principessa Ozma, personaggio del romanzo “Il meraviglioso mago di Oz”.

L’esperimento fu condotto tramite un radiotelescopio di 26 metri di diametro posto a Green Bank in Virginia Occidentale. Furono esaminate le stelle Tau Ceti ed Epsilon Eridani, entrambe simili al Sole e poste (su scala interstellare) nelle sue vicinanze. Dopo quattro mesi di osservazioni, non vennero captati segnali chiaramente interpretabili come artificiali, e le ricerche furono sospese.

Un secondo esperimento, chiamato Ozma II, fu condotto dal 1973 al 1976, tramite lo stesso radiotelescopio, dagli astronomi Benjamin Zuckerman e Patrick Palmer, monitorando 650 stelle nelle vicinanze del Sole, ma anch’esso non produsse risultati.

Durante la sua carriera, Drake ha lavorato per perfezionare i metodi per il rilevamento di segnali di intelligenza extraterrestre. Ha anche partecipato alla scoperta delle cinture di radiazione di Giove e ha svolto un ruolo importante negli studi osservazionali che hanno portato alla prima comprensione delle pulsar (stelle di neutroni che ruotano rapidamente che emettono fasci di radiazioni).

Nota: Giove è il quinto pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole, inoltre è il più grande pianeta di tutto il sistema planetario. La sua massa corrisponde a due volte e mezzo la somma di quelle di tutti gli altri pianeti messi insieme. È classificato come gigante gassoso.

Il primo messaggio interstellare

Drake ha creato il primo messaggio interstellare mai trasmesso deliberatamente nello spazio dalla Terra. Conosciuto come il “messaggio di Arecibo“, è stato trasmesso tramite onde radio dall’Osservatorio di Arecibo nel 1974.

Drake è stato anche coinvolto con Carl Sagan nella progettazione delle targhe trasportate sulla navicella spaziale Pioneer 10 e 11 e del “Golden Record” trasportato sulla navicella spaziale Voyager 1 e 2, con messaggi destinati a qualsiasi vita intelligente che la navicella spaziale potrebbe incontrare nei loro viaggi oltre il sistema solare.

Nota: I pionieri 10 e 11, che hanno preceduto la Voyager, portavano entrambi piccole placche di metallo che identificavano il loro tempo e il loro luogo di origine a beneficio di qualsiasi altro viaggiatore spaziale che potesse trovarli in un lontano futuro. Con questo esempio davanti a loro, la NASA ha posto un messaggio più ambizioso a bordo di Voyager 1 e 2, una specie di capsula del tempo, destinata a comunicare una storia del nostro mondo agli extraterrestri. Il messaggio Voyager è trasmesso da un disco fonografico, un disco di rame placcato oro da 12 pollici contenente suoni e immagini selezionati per ritrarre la diversità della vita e della cultura sulla Terra.

Nota: Carl Edward Sagan (New York, 9 novembre 1934 – Seattle, 20 dicembre 1996) è stato un astronomo, divulgatore scientifico e autore di fantascienza statunitense.

È stato uno dei più famosi astronomi, astrofisici, astrobiologi e astrochimici del Novecento. Lo si ricorda inoltre come grande divulgatore scientifico, come scrittore di fantascienza e come epistemologo in qualità di uno dei maggiori esponenti dello scetticismo scientifico.

Carl Sagan

Vita di Frank Drake

Nato nel 1930 a Chicago, Drake ha conseguito una laurea in ingegneria fisica alla Cornell University e un master e un dottorato di ricerca, laurea in astronomia all’Università di Harvard. Ha servito come ufficiale di elettronica nella Marina degli Stati Uniti dal 1952 al 1955.

Dopo aver lavorato alla NRAO, Drake ha servito brevemente come capo della sezione di scienze lunari e planetarie presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA prima di entrare a far parte della facoltà di astronomia della Cornell University nel 1964, dove è stato nominato professore di astronomia Goldwin Smith nel 1976.

Ha servito come associato direttore del Cornell’s Center for Radiophysics and Space Research, ed è stato direttore dell’Osservatorio di Arecibo a Porto Rico dal 1966 al 1968. È stato anche direttore del National Astronomy and Ionospheric Center (che comprende l’Osservatorio di Arecibo) dalla sua istituzione nel 1971 fino a 1981.

Preside di scienze naturali

Drake è arrivato alla UC Santa Cruz nel 1984 per servire come decano della Divisione di scienze naturali, guidando la divisione durante un periodo di rapida crescita nei programmi di scienze e ingegneria del campus. Ha insegnato corsi innovativi di astronomia per laureati non scientifici e ha fatto da mentore a molti studenti universitari e laureati in astronomia.

La sua leadership ad ampio raggio nella sensibilizzazione del pubblico e nell’istruzione in astronomia è stata riconosciuta dall’American Astronomical Society nel 2001 con il suo primo Premio per l’istruzione.

Dopo essersi ritirato dall’insegnamento nel 1996, Drake ha continuato a perseguire il suo interesse per il rilevamento della vita extraterrestre, studiando progetti di radiotelescopi che ottimizzano le possibilità di successo per SETI e partecipando a progetti presso il Lick Observatory della UC per cercare segnali ottici di intelligenza extraterrestre.

Membro della National Academy of Sciences e membro dell’American Academy of Arts and Sciences, Drake è stato presidente dell’Astronomical Society of the Pacific, vicepresidente dell’American Association for the Advancement of Science, presidente del National Research Council’s Consiglio di Fisica e Astronomia e direttore del Centro Carl Sagan per lo Studio della Vita nell’Universo presso l’Istituto SETI.

Frank Drake lascia la moglie di 44 anni, Amahl Shakhashiri Drake; le figlie Nadia Drake (Scott Ransom) e Leila Drake Fossek (Chris Fossek); da un precedente matrimonio, i figli Steve Drake, Richard Drake (Alice Moore) e Paul Drake (Ellen Sullivan).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO:

equazione di Drake
equazione di Drake

L’equazione di Drake

fonte parziale: QUI

web site: BorderlineZ

Altri articoli di BorderlineZ
Il Mistero delle Civiltà Antiche: Alieni o Scienza Terrestre?

Il mondo dell'archeologia è spesso permeato da enigmi e teorie affascinanti, e una di queste è legata all'idea che alcune Read more

Ufologia

L'ufologia, lo studio dei fenomeni legati agli oggetti volanti non identificati (UFO), ha affascinato e intrigato l'umanità per decenni. Questo Read more

L’incidente Ufo di Paihuano in Cile

Questo episodio riguarda un presunto UFO di origine extraterrestre precipitato nell'ottobre del 1998, in Cile. Come spesso succede, anche in Read more

L’incidente di Roswell

L’incidente di Roswell divenne famoso per le strane vicende collegate ad un episodio avvenuto presso l'omonima località degli Stati Uniti Read more

0 0 voti
Vota l'articolo

Chat ufficiale BorderlineZ

Novità: E' disponibile il nuovo canale Telegram al seguente link:

BorderlineZ_Channel, si uno dei primi a iscriverti.

La navigazione in questo sito e totalmente gratuita, non chiederemo mai soldi o offerte (tramite paypal) a nessuno. Ma siccome mantenere un sito come questo ha i suoi costi ti chiediamo solo un piccolo favore, se ti piace BorderlineZ condividi più che puoi in nostri articoli nei vari social, per noi sarebbe molto importante. - Grazie e buona Navigazione

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre informato

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

  1. La Foresta più Misteriosa del Mondo, Hoia Baciu
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 17 days ago By BorderlineZ Official Channel
  2. Attentato in Russia - Annuncio a tutti gli idioti
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 19 days ago By BorderlineZ Official Channel
  3. Sindrome dei Forza Giorgia, la favola completa
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 1 month ago By BorderlineZ Official Channel
  4. Il mistero del Disco di Colgante - BorderlineZ
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 3 months ago By BorderlineZ Official Channel
  5. Le Chiavi di Salomone, evocare e comandare i Demoni
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 3 months ago By BorderlineZ Official Channel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Commenta l'articolox