Artemis 1, il lancio viene rimandato ancora una volta

La missione internazionale Artemis 1 guidata dalla Nasa che riporterà l’uomo sulla Luna, è stato rimandato ancora una volta, a quanto pare il nuovo lancio è previsto per lunedì prossimo 5 settembre intorno alle 23:12 (ora italiana).

Artemis 1

Artemis 1

Il nuovo rinvio è stato deciso a causa di una grave perdita di idrogeno liquido (che funge da carburante) riscontrata durante il riempimento dei serbatoi.

Il primo problema tecnico che causò il rinvio è stato il 29 agosto scorso, un problema tecnico dovuto ad un’anomalia del  razzo Space launch system (Sls). La Nasa da quanto dichiarato ha pronta una serie di ulteriori date già programmate da ottobre e per tutto il resto del 2022 fino all’anno prossimo vista la complessità della missione.

Le spiegazioni della NASA

Secondo il noto ente spaziale americano e secondo L’Agenzia spaziale italiana i rinvii per missioni di questa portata sono assolutamente normali.

Bill Nelson (amministratore NASA) ha dichiarato:

“L’Sls è un razzo nuovo, fatto da milioni di componenti, e non volerà finché non sarà tutto pronto … Volare è una questione rischiosa, e del resto l’obiettivo di Artemis è proprio quello di mettere sotto stress il più possibile l’intero sistema di lancio, in modo tale che funzioni perfettamente quando arriveremo al primo volo con astronauti di Artemis 2”.

La Cina subito dopo il primo rinvio non ha perso tempo a prendersi gioco dell’agenzia spaziale americana a causa di questo inconveniente inatteso e potenzialmente ingiustificato. Nel sito web di notizie in lingua inglese del Global Times, gestito interamente proprio dal Governo cinese, non si fa altro che criticare il lavoro dell’amministratore della NASA Bill Nelson.

Molto probabilmente le critiche del Governo cinese sono arrivate come “botta e risposta” alle critiche che Nelson a sua volta aveva fatto al Partito Comunista in un’intervista trasmessa solo un giorno prima del lancio dello Space Launch Systems (SLS).

Quel giorno Nelson dichiarò:

“I cinesi hanno ricevuto molta tecnologia da tutti gli altri e, di conseguenza, sono molto bravi”

Come risposta durante una conferenza stampa il portavoce della Cina Zhao Lijian dichiarò:

“La parte statunitense ha costantemente costruito una campagna diffamatoria contro i normali e ragionevoli sforzi della Cina nello spazio esterno, e la Cina si oppone fermamente a tali osservazioni irresponsabili”.

Cosa prevede la missione Artemis?

Artemis 1 dovrebbe essere la prima delle tre missioni previste dalla NASA per fare ritorno sulla Luna. La missione prevede di portare tramite il gigantesco vettore americano Sls per la prima volta la capsula Orion, senza uomini a bordo, in orbita attorno alla Luna.

Una delle priorità è quella di testare la resistenza termica della capsula al fine di proteggere i futuri equipaggi dalle alte temperature che dovranno affrontare al rientro nell’atmosfera.

Una delle questioni più importanti nella progettazione di un veicolo spaziale, è il cosiddetto scudo termico termico sopratutto durante il rientro. Infatti durante la discesa a causa dell’atmosfera e le alte velocità il veicolo è sottoposto a temperature vertiginose.

Capsula Apollo 13 (fonte Wikipedia)

Per fare un’esempio, durante il rientro della capsula Apollo, le temperature raggiunsero circa 3000 K, abbastanza per dissociare l’ossigeno e l’azoto molecolare in gas chimicamente.

3000 kelvin = 2726,85 °C

La capsula è stata costruita dalla Lockheed Martin, con il modulo di servizio fornito dall’Agenzia spaziale europea (Esa), La data di rientro è prevista per l’11 ottobre, con un tuffo nell’oceano Pacifico.

Il programma Artemis prevede inoltre nel futuro lo stabilimento di una presenza a lungo termine con un Campo Base sulla superficie lunare e la realizzazione della stazione spaziale Gateway in orbita.

Il contributo dell’Italia

Artemis a differenza della nota missione Apollo vede anche un forte contributo italiano, infatti il nostro Paese è stato il primo a firmare gli Artemis Accords a ottobre del 2020. Il programma impiegherà, moduli per l’equipaggio e servizi di telecomunicazione di produzione italiana.

web site: BorderlineZ

0 0 voti
Vota l'articolo

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

  1. Guerra Ucraina - Borderlinez_Channel
    Source: Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 6 months ago By BorderlineZ Channel
  2. Manipolazione
    Source: Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 9 months ago By BorderlineZ Channel
  3. Non sempre la verità corrisponde con il parere della maggioranza
    Source: Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 9 months ago By BorderlineZ Channel
  4. Il mistero della Sirena di Milano - BorderlineZ
    Source: Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 11 months ago By BorderlineZ Channel
  5. The Dark Day (Il Giorno Oscuro del 1780), mistero - BorderlineZ
    Source: Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 11 months ago By BorderlineZ Channel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Commenta l'articolox