Chi è veramente Zelensky

Ad oggi, la figura di Zelensky, risuona come quella di un’eroe dei nostri tempi, colui che al pari di un’Avenger ha avuto il coraggio di sfidare il guerrafondaio Vladimir Putin, riuscendo allo stesso tempo ad unire inequivocabilmente l’intero mondo occidentale. La guerra Ucraina-Russia ormai è figlia dell’Europa e non solo, questo lo sappiamo tutti.

Ma Zelensky è veramente leroe della democrazia di cui si parla? Secondo il mio modesto parere Zelensky è solo quell’abile attore che è riuscito ad interpretare in modo superlativo il ruolo di Presidente dell’Ucraina.

Zelensky

Zelensky

Chi è Zelensky

Se vuoi puoi visionare anche la versione video:

Volodymyr Zelensky è nato il 25 gennaio del 1978, attore, regista, sceneggiatore e comico ucraino, cresciuto in una famiglia di origine ebraica, dal 20 maggio del 2019 diventa anche Presidente dell’Ucraina.

Si è laureato in giurisprudenza all’Università Economica Nazionale di Kiev, per poi dedicarsi alla carriera di attore. Ha fondato la casa di produzione Kvartal 95, che ha prodotto diversi film, cartoni animati e serie tv, tra cui Servitore del popolo, in cui lo stesso Zelensky guarda caso interpretava un normale professore di liceo, che inaspettatamente fu eletto presidente dell’Ucraina.

Qui non voglio entrare nel merito dei miei pensieri, si potrebbe accedere nei meandri del più profondo complottismo, anche se penso esista una cosa peggio di chi vede complotti dietro ogni angolo, sono quelli che non ne vedono neanche uno.

Zelensky diventa presidente

Ormai è noto a tutti, che la totalità dei media e dei leader occidentali, non sanno più cosa inventare e quali superlativi usare, quando si parla del presidente ucraino Zelensky, che da semplice attore comico quasi per magia si è trasformato in “signore della guerra” capace di affrontare “tutto da solo”, una delle nazioni più potenti al mondo, la Russia di Vladimir Putin.

Il Presidente ucraino è quell’uomo che da mesi ha il potere di arringare molti parlamentari e allo stesso tempo ammonire colleghi a capo di stato che sono almeno cinque volte più potenti di lui. La sua resilienza sembra non avere limiti.

Tuttavia penso, che dietro la luce del riflettore che illumina questo oscuro e macabro teatro, si nasconda un’altra possibile verità, Zelenski non riesco a vederlo come un’eroe, tantomeno come un presunto difensore della democrazia, più che altro lo vedo come una figura che gioca un pò troppo con il di dietro della sua gente avendo le spalle coperte da superpotenze di tutto rispetto.

Basti  considerare che questo eroe dei nostri tempi al momento, cerca di evitare qualsiasi trattativa, nonostante il serio pericolo di guerra atomica, chi continua ad affermare che Zelensky si stia limitando a difendere la sua patria, sta semplicemente continuando a portare avanti retorica inutile e triste.

Secondo il mio personale parere il solo talento che vedo in Zelensky, è quello per il doppio gioco, spiegarlo alla fin fine non è che sia così difficile.

Spesso e volentieri (quasi sempre), quando qualcuno cerca di attaccare il modus operandi di Zelensky, metaforicamente parlando viene appeso per le palle ed etichettato come filorusso, come se noi comuni mortali amassimo morte e distruzione, solo uno psicopatico può amarla o al massimo chi di una guerra ne trae profitto.

Per molti Zelensky è amato dal suo popolo e lo dimostra proprio il fatto che raggiunse democraticamente il 73,2% dei voti.

Ok, ma come raggiunse democraticamente quella percentuale? Il super Presidente raggiunse quel 73,2% dietro la promessa di porre fine alla corruzione, di guidare l’Ucraina sulla via del progresso e della civiltà, e soprattutto di fare pace con il Donbass di lingua russa.

Ma il noto Avengers non appena fu eletto, tradì tutte le sue promesse al punto che il suo indice di popolarità scese al 23% nel gennaio 2022, fu proprio in quel periodo che fu distanziato dai suoi due principali oppositori.

Fa sempre il doppio gioco, mente perfino se gli chiedi che ora è, sicché di lui non puoi fidarti mai. Mai! Da lui finisci sistematicamente tradito.
(Oriana Fallaci)

Alcuni lati oscuri del governo Zelensky

Per i media, la Nato e molti altri paesi, il povero Presidente ucraino è stato attaccato con prepotenza, da una nazione guidata da un pazzo criminale con sete di potere privo di empatia, ma se togliamo per un attimo il velo dagli occhi riuscendo a guardare oltre la punta del naso, vedremo che, contrariamente a quello che si legge ovunque,i russi realmente sono motivati a combattere, questo non solo perchè da anni ricevono sanzioni e discriminazioni, ma sopratutto per il fatto incontestabile che proprio dentro i confini dell’Ucraina ci sono milioni di russi che non si riconoscono nella politica nazionalista ucraina e che fin dal 2014 sono in balia di varie violenze e discriminazioni. Per non parlare del fatto che da veramente fastidio avere missili puntati a circa 400 km da Mosca.

Non ho idea di quali armi serviranno per combattere la terza Guerra Mondiale, ma la quarta sarà combattuta coi bastoni e con le pietre.
(Albert Einstein)

Continuiamo a parlare dell’agire democraticamente di Zelensky

Da maggio 2019, per soddisfare i suoi sponsor oligarchi, il neoeletto presidente lanciò un massiccio programma di privatizzazione che comprendeva 40 milioni di ettari di terreni agricoli, questo con il pretesto che la moratoria sulle vendite di terreni sarebbe costata miliardi di dollari al PIL del Paese.

Inoltre a causa della privatizzazione dei beni statali, austerità fiscale, deregolamentazione del diritto del lavoro e smantellamento dei sindacati, l’eroe nel tempo ha fatto arrabbiare gran parte della popolazione ucraina.

Considerate che, nel 2020 l’Ucraina, aveva un reddito pro capite di 3.726 dollari contro i 10.126 dollari dell’avversario russo, nel 1991 il reddito medio dell’Ucraina invece superava quello della Russia, come potrete constatare il confronto non è affatto lusinghiero, quindi è comprensibile che gli ucraini non abbiano applaudito a questa ennesima riforma neoliberista.

Un’altra grande marcia di civiltà che Zelensky ha concretizzato è il decreto che, il 19 maggio 2021, assicura il dominio della lingua ucraina e bandisce il russo da ogni sfera della vita pubblica, delle amministrazioni, della scuola e delle imprese, tutto ciò con grande soddisfazione dei nazionalisti e stupore della popolazione di lingua russa nel sud-est del Paese.

Record sulla corruzione – Nel 2021, Transparency International, una ONG occidentale con sede a Berlino, ha classificato l’Ucraina al 122° posto nel mondo per corruzione, come paradosso la cattiva, crudele e diabolica Russia si è classificata solo al 136° posto. Direi che non è molto appagante per un paese considerato un esempio di virtù di fronte ai barbari russi. 

Strane vicende del governo Zelensky

Esistono alcune vicende riguardanti proprio il governo del presidente ucraino, che lasciano parecchi dubbi, di seguito ve ne elenco qualcuno.

Ad esempio, uno dei negoziatori del governo Zelensky è stato improvvisamente assassinato dalla polizia ucraina, appartenente al Servizio di sicurezza noto anche attraverso l’acronimo SBU, è l’agenzia dei servizi segreti e per il mantenimento dell’ordine pubblico, particolarmente attiva nel controspionaggio e nella lotta alla criminalità organizzata e al terrorismo con sede a Kiev.

Stiamo parlando del banchiere Denys Kireev, sparito improvvisamente dalla delegazione, Zelensky ha dichiarato che sarebbe caduto “mentre svolgeva particolari compiti speciali…”. La cosa strana è che nessun media rigorosamente occidentale ha voluto parlare più di questa storia e nessuno ha chiesto più niente a Zelensky.

Può essere mai che un membro di una delegazione ufficiale, mentre erano in corso delle importanti trattative sparisca nel nulla? Per confermare il giorno dopo che fosse stato ucciso?

Sembra quasi un modo come un’altro per dare la colpa ai russi per evitare di negoziare.

Una cosa del genere non è mai successa così nel breve tempo. Considerate che neache sotto il governo di Stalin succedevano cose del genere, Stalin era quel losco individuo che quando puntava qualcuno che dava fastidio, prima aspettava parecchie settimane, poi lo accusava di qualcosa e con la scusa lo faceva giustiziare senza pietà.

La strage di Bucha

Nel caso di Bucha, caso che ha scosso tutto il mondo, bisogna considerare alcuni fattori.

Dopo che i russi abbandonarono Bucha a fine marzo esattamente proprio il 31, le forze ucraine entrarono il giorno dopo cioè l’1° aprile. Il giorno seguente (2 aprile) arrivò un reggimento speciale che prevedeva la “pulizia” di potenziali complici della Russia.

Il giorno 3 aprile, a distanza di ben tre giorni cominciano ad apparire le foto dei cadaveri lungo le strade.

Non trovate strano tutto ciò? Zelensky è riuscito ad aspettare 3 giorni prima di fare indignare il mondo con le sue foto! Non è da lui!

Nota: Un gran numero di quei morti indossava una fascia bianca al braccio per indicare ai russi che erano neutrali, ne contro di loro e nemmeno contro gli ucraini.

Tutto ciò fa pensare alla tecnica di attribuire dei morti al nemico, un qualcosa di molto simile a quello che avvenne nel 1941, quando i tedeschi scoprirono il massacro di Katyn con i cadaveri di tutti gli ufficiali polacchi catturati dai sovietici e Stalin disse che non erano stati loro, invece furono proprio loro!

Anche Roosevelt e Churchill, suoi alleati, mentirono attribuendo la colpa ai tedeschi.

La “democrazia” di Zelensky

Con alcuni esempi cerchiamo nel dettaglio di dare un peso alla democrazia del nostro eroe, colui che a differenza dei diabolici russi viene considerato senza macchia e senza vergogna.

  • Nel febbraio 2021, Zelensky chiuse tre canali di opposizione ritenuti filo-russi e presumibilmente di proprietà dell’oligarca Viktor Medvedchuk, erano NewsOne, Zik e 112 Ukraine.
  • Nella primavera del 2021, la casa del principale oppositore, Medvedchuk, presumibilmente vicino a Putin, è stata saccheggiata e il suo proprietario posto agli arresti domiciliari.
  • Nel gennaio 2022, un mese prima della guerra, viene chiusa Nash. Il regime è andato a caccia di giornalisti, blogger e commentatori di sinistra.
  • Ad aprile 2022 vengono chiusi altri due canali di destra, Canale 5 e Pryamiy, dove un decreto presidenziale obbliga tutti i canali a trasmettere un unico tono di voce filo-governativo.
  • Sempre nel mese di aprile, un deputato oligarca è stato internato con la forza in un luogo sconosciuto, drogato visibilmente, privato delle visite prima di essere mostrato in TV e offerto in cambio del rilascio dei difensori dell’Azovstal, a dispetto di tutte le convenzioni di Ginevra. I suoi avvocati, minacciati, hanno dovuto rinunciare a difenderlo in favore di qualcuno vicino ai servizi.
  • Il 4 maggio 2022 viene arrestato ill blogger critico più popolare del paese, dalle autorità spagnole su richiesta della polizia politica ucraina.

La lista è lunga ma quel pò che vi ho elencato penso che renda abbastanza l’idea.

Le atrocità commesse dalle truppe del difensore della democrazia e dei diritti umani che presiede al destino dell’Ucraina sono molteplici, penso che il vero problema dell’Ucraina non si basi solo al presunto attacco da parte di un pazzo russo, il vero problema dell’Ucraina è il suo presidente  che ha ceduto il potere agli estremisti internamente e all’esercito della NATO per concedersi il piacere di essere adorato dalle folle di tutto il mondo.

La cosa eclatante è che per lo più ci è riuscito, infatti la maggior parte della collettività è facilmente manipolabile, incollata e offuscata da quello che raccontano i media.

Per concludere riflettiamo sul fatto quando il 5 marzo, dieci giorni dopo l’invasione, Zelensky dichiarò a un giornalista francese:

“Oggi la mia vita è bella. Credo di essere ricercato. Sento che questo è il senso più importante della mia vita: essere desiderati. Sentire che non stai solo respirando, camminando e mangiando qualcosa. Stai vivendo!”

Zelensky è un grande attore, merita di vincere l’Oscar e molto probabilmente come paradosso vincerà il Premio Nobel per la Pace.

web site: BorderlineZ

5 1 voto
Vota l'articolo

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

  1. Chip Neuralink impiantato sul cervello umano. Elon Musk: "sarà fatto nei prossimi sei mesi"
    Source: Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 days ago By BorderlineZ Official Channel
  2. Vita extraterrestre - BorderlineZ
    Source: Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 3 days ago By BorderlineZ Official Channel
  3. UFO - Lista dettagliata di avvistamenti e abduction dall'antichita fino al XX sec. (Parte 1)
    Source: Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 4 days ago By BorderlineZ Official Channel
  4. Strane morti di UFOLOGI famosi - BorderlineZ
    Source: Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 7 days ago By BorderlineZ Official Channel
  5. lo strano caso delle pecore che girano in cerchio da giorni
    Source: Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 11 days ago By BorderlineZ Official Channel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Commenta l'articolox