Detriti di Roswell, la conferma, localizzato il laboratorio

detriti di roswell
Foto storica con i presunti detriti UFO di Roswell

Il laboratorio di Battelle Memorial Institute di Columbus, Ohio

Le prove dimostrano che, sotto la direzione militare, questi studi sui metalli unici furono intrapresi da un laboratorio che possedeva tecnologia adeguata per studiare tecniche avanzate che lo stesso governo degli Stati Uniti all’epoca non aveva. 

Un ex scienziato di alto livello, coinvolto negli studi di questo laboratorio, ha confessato di essere stato incaricato nello studio che riguardava il materiale dell’UFO precipitato. Anche le informazioni fornite da due generali dell’aeronautica americana offrono un supporto diretto a questa scoperta.

I documenti suggeriscono che dopo l’incidente, il governo degli Stati Uniti ha tentato di sviluppare un particolare materiale unico che oggi viene chiamato nello specifico metallo della memoria

Questa particolare lega metallica che tende sempre a recuperare la propria forma originale fu segnalata da diversi testimoni dell’incidente di Roswell nell’estate del 1947. Il leggero materiale definito “morphing” poteva accartocciarsi o deformarsi e poi ritornare istantaneamente al suo stato originale. Le scoperte metallurgiche risultanti da questi studi furono poi passate per un ulteriore sviluppo tecnologico ad altre agenzie governative (inclusa la NASA) e attraverso una serie di contratti militari alle università e all’industria.

Il laboratorio incaricato dalla base aeronautica di Wright-Patterson di eseguire questi particolari studi era il Battelle Memorial Institute di Columbus, Ohio. È stato riportato in modo credibile che la base aeronautica di Wright-Patterson era proprio la base dove furono trasportati i detriti dell’UFO di Roswell dopo l’incidente.

 

Come accennato alcuni documenti scoperti di recente hanno rivelato che questi studi per Wright-Patterson furono condotti a Battelle sotto la direzione del dottor Howard C. Cross. Alla fine degli anni ’40, HC Cross era lo scienziato esperto di Battelle nella metallurgia e nella ricerca sulle leghe di titanio.

Nota: Cross fu anche la “persona di riferimento” negli studi successivi sugli UFO condotti all’inizio degli anni ’50 per l’aeronautica americana, studi noti con il nome di Project Bluebook. Cross è probabilmente l’autore del rapporto numero 13, ancora mancante in Project Bluebook. È anche l’autore di una strana lettera di Battelle a Wright-Patterson nota come promemoria “Il Pentacolo”.

Origini del laboratorio Battelle

Fondata nel 1929, Battelle era impegnata nella ricerca, sviluppo e commercializzazione dell’innovazione tecnologica. 

Specializzata in scienza e ingegneria dei materiali, scienze della vita, scienze energetiche e sicurezza nazionale, gestisce contrattualmente molti dei Laboratori Nazionali. Ciò include alcune delle installazioni più sensibili degli Stati Uniti come i laboratori di Oak Ridge, Lawrence Livermore e Brookhaven

Battelle ha sede in prossimità di Wright-Patterson e rimane uno dei principali laboratori della difesa della nazione. Le loro capacità metallurgiche e il talento tecnico continuano ad essere riconosciuti a livello mondiale.

Nota: La storia completa della connessione che esiste tra Roswell e Battelle è raccontata nel libro Witness to Roswell  (Edizione rivista ed ampliata, 2009) di Tom Carey e Don Schmitt. In questa edizione aggiornata sono incluse anche citazioni scientifiche, riferimenti e immagini di report.

I DETRITI E IL METALLO DELLA MEMORIA

La connessione diretta tra i detriti di Roswell e gli studi di Battelle è rivelata in un materiale noto come Nitinol.

Il Nitinol è una combinazione appositamente lavorata di nichel e titanio, o NiTi. Mostra molte delle stesse proprietà e caratteristiche fisiche di alcuni dei detriti dell’incidente riportati a Roswell. 

Nello specifico sono metalli a memoria che tendono a ripristinare la loro forma originale, entrambi sono estremamente leggeri. Si dice che i materiali abbiano un colore simile, possiedano un’elevata resistenza e sono in grado di resistere a temperature estremamente elevate.

Oggi il Nitinol è incorporato in articoli di vasta portata come impianti medici e montature per occhiali pieghevoli. Viene prodotto in molte forme tra cui fogli, fili e bobine. Nuovi sistemi di “metallo intelligente” sono studiati dalla NASA per la creazione di ali pieghevoli o ribaltabili, come autoattuatori e come “pelle” dello scafo esterno “autoriparante” per i veicoli spaziali. Si ritiene che il metallo della memoria trovato a Roswell provenisse dalle strutture esterne di un’astronave extraterrestre abbattuta.

La prima combinazione conosciuta di titanio e nichel riportata nella letteratura scientifica risale al 1939 da parte di due europei. Tuttavia, questo campione grezzo era un “sottoprodotto” della ricerca del tutto estranea allo studio del Nitinol. Il suo potenziale di “memory metal” non è stato ricercato né notato. Gli scienziati non sarebbero stati in grado di purificare il titanio a livelli sufficienti in quel momento e non avrebbero saputo del fabbisogno energetico necessario per creare l’effetto “morphing”.

La combinazione tra titanio e nichel emergere grazie agli scienziati militari associati all’intelligence navale degli Stati Uniti. Infatti fu lì, che avvenne ufficialmente la creazione del Nitinol all’inizio degli anni ’60. Ma la storia ufficiale del Nitinol, compresa la data e le ragioni della scoperta è molto contrastante.  

Con le ultime informazioni ottenute fu proprio il metallurgista di Battelle e ricercatore UFO, dottor Howard Cross, a “fornire” alla Marina degli Stati Uniti le informazioni (incluso il “diagramma di fase” e i dettagli sulla lavorazione del titanio) necessarie per creare il Nitinol.

Gli studi sul Nitinol iniziarono effettivamente a Battelle immediatamente dopo l’incidente di Roswell e non all’inizio degli anni ’60. Ed è stato Wright-Patterson (la base dove è stato trasportato il materiale dell’incidente) ad organizzare questo lavoro segreto.

Questa conferma è data in una breve nota trovata in uno studio di uno degli inventori ufficiali del Nitinol presso l’US Naval Lab. In quel rapporto militare sul Nitinol, l’autore cita uno studio Battelle del 1949 che riguarda chiaramente il perfezionamento del titanio e del nichel. La citazione si riferisce a un “diagramma di fase” che esamina gli stati della materia e come i due metalli potrebbero essere legati con successo. Se elaborato nel modo giusto, il risultato è proprio il metallo con memoria Nitinol. 

Nota: È possibile che i co-inventori ufficiali del Nitinol non fossero a conoscenza del fatto che il metallo della memoria era lo stesso a quello trovato fra i detriti di Roswell. Inoltre da un’analisi storica della letteratura scientifica si scopre che nessun’altra lega era mai stata studiata dalle forze armate statunitensi come potenziale “metallo della memoria” prima di questa.

Wright-Patterson ebbe bisogno del laboratorio di Battelle perchè questo disponeva di un forno ad arco avanzato in grado di fondere e raffinare il titanio alla purezza richiesta per produrre il metallo della memoria.

Anche la storia del titanio (necessario per produrre il Nitinol) è di per sé molto rivelatrice. Attraverso l’analisi della letteratura apprendiamo che, secondo l’Enciclopedia Britannica: “Dopo il 1947, il titanio è cambiato da curiosità di laboratorio a importante metallo strutturale”. Secondo l’Industrial Arts Index, il numero di abstract scientifici pubblicati sul titanio è aumentato notevolmente a partire dal 1946 (e negli anni precedenti) rispetto agli abstract sul titanio scritti dopo il 1947. Nell’abstract del 1962 della Rand Corporation “The Titanium Decade” apprendiamo che: “A Dal punto di vista della capacità produttiva, nacque un’industria del titanio molto più grande di quella necessaria per produrre il materiale effettivamente utilizzato negli aerei.

Negli anni immediatamente successivi al 1947 il governo degli Stati Uniti spese la sorprendente cifra di 2,5 miliardi di dollari (in dollari odierni) per la ricerca sul titanio.

Gli scienziati coinvolti nello studio

Il rapporto sul memory metal Battelle è intitolato “Secondo rapporto sui progressi del contratto AF33 (038) -3736” è stato completato per la base aeronautica di Wright-Patterson nel 1949.

Fu scritto da CM Craighead, F. Fawn e LW Eastwood. Sembra far parte di una serie di contratti stipulati fino ai primi anni ’50. È interessante notare che gli scienziati autori del rapporto erano strettamente associati al capo metallurgista del titanio di Battelle (e più tardi, ricercatore UFO di Battelle per il Progetto Bluebook), il dottor Howard Cross, precedentemente menzionato. Gli scienziati hanno continuato a scrivere rapporti sulla nuova metallurgia relativi ad aree come “metallo e superplasticità”, “trasformazione dei metalli” e “microstrutture metalliche”.

Sulla base delle sezioni degli studi trovati che fanno riferimento a questo rapporto Battelle, sappiamo che questo “rapporto sui progressi” offre il primo “diagramma di fase” mai prodotto per tentare di legare con successo titanio e nichel. Da ciò di deduce che il titanio raggiunse livelli di purezza molto elevati per potere creare l’effetto di recupero della forma originale del metallo stesso.

Nota: Il Nitinol non è identico al materiale ritrovato nei detriti di Roswell, ma rappresenta una traccia molto significativa che porta a collegarla a Roswell qell’estate del 1947.

I rapporti mancanti

Gli sforzi per individuare sia il primo che il secondo rapporto sui progressi di Battelle sul memory metal durarono circa un anno. Sebbene siano state trovate note a piè di pagina nei rapporti negli studi sponsorizzati dai militari sul metallo della memoria, l’accesso ai rapporti realmente rimane impossibile.

Lo storico/bibliotecario di Battelle non è stato in grado di individuare i documenti. In una successiva telefonata a Battelle, al giornalista del Sarasota Herald Tribune Billy Cox è stato detto che Battelle non è ancora in grado di trovare il rapporto e che rimane un “mistero”. 

Allo stesso modo, l’archivista e direttore delle collezioni speciali della base aeronautica di Wright-Patterson non è stato in grado di individuare i documenti. Entrambi i bibliotecari di ciascuna organizzazione hanno lavorato insieme per trovarli, e suggeriscono che probabilmente i rapporti sono stati distrutti o nascosti perchè altamente riservati.

Il Defense Technical Information Center (DTIC) del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti è l’archivio principale dei rapporti e degli studi tecnici sponsorizzati dai militari. Anche il loro database non riescì a individuare i rapporti Battelle. Infine, con la guida del giornalista Billy Cox, fu presentata una richiesta al Freedom of Information Act (FOIA) al Segretario dell’Aeronautica Militare/WPAFB. Ancora non è stata fornita nessuna risposta.

CONFERMA DA DUE GENERALI DELL’AERONAUTICA AMERICANA

In un’intervista condotta negli anni ’90, l’ex generale di brigata della base aerea di Wright-Patterson Arthur Exon confermò l’esistenza dei rapporti sui metalli di Roswell. 

Generale Arthur Exon

Exon, il comandante della base di Wright-Patterson negli anni ’60, raccontò di essere a conoscenza di alcuni dettagli sulla composizione dei detriti dell’incidente e sulla varietà di test che furono eseguiti su di essi. 

Sorprendentemente, Exon ha dichiarato dei detriti:

Exon ha aggiunto in modo significativo:

Exon probabilmente si riferiva ai Battelle Progress Reports sul memory metal realizzati per Wright-Patterson alla fine degli anni ’40.

Il generale dell’aeronautica George Schulgen (che guidava l’intelligence del Pentagono al momento dell’incidente di Roswell) scrisse una bozza di nota “segreta” precedentemente contrassegnata sulla questione dei dischi volanti il ​​30 ottobre 1947, e cioè circa quattro mesi dopo l’incidente.

Di seguito il documento originale facilmente scaricabile tramite il tasto di download posto in basso.

Nella versione verificata di questo promemoria si trova una sezione intitolata “Elementi di costruzione”. Schulgen ordina ai suoi ufficiali di fare attenzione agli oggetti volanti e ai loro materiali di costruzione. Nota specificamente i “metodi di fabbricazione insoliti per ottenere un peso estremamente leggero” e che il materiale è di “costruzione composita… utilizzando varie combinazioni di metalli”.

Schulgen in pratica sta descrivendo proprio alcune delle caratteristiche stesse del Nitinol. Proprio come il materiale dei detriti di Roswell, è una lega intermetallica “estremamente leggera”. Essendo una nuova “costruzione composita”, è creata mediante con un metodo di “fabbricazione insolito” che “utilizza una combinazione di metalli”, forse come il titanio e il nichel.

Lo scienziato di Battelle confessa l’analisi dei detriti dell’Ufo

Lo scienziato Elroy John Center di Battelle ha dichiarato di aver analizzato il metallo di un UFO precipitato quando era impiegato presso l’Istituto. Center era un chimico ricercatore senior che lavorò per Battelle per quasi due decenni, dal 1939 al 1957.

Ciò è stato confermato sia dai suoi archivi degli ex studenti dell’Università del Michigan sia dall’ubicazione dei documenti scientifici da lui scritti durante il suo impiego a Battelle.

Laureato in Ingegneria Chimica, Center è autore di articoli apparsi su riviste altamente tecniche. Le sue aree di ricerca includevano i test chimici sui metalli, la micro-determinazione dei metalli nelle leghe e l’analisi spettroscopica di materiali unici. 

Center è stato probabilmente coinvolto nelle prime analisi dei detriti di Roswell. Una tecnica innovativa di analisi dei metalli sviluppata è stata citata in studi relativi alla “determinazione poligrafica del titanio” nelle leghe. Per creare il Nitinol, il “metallo della memoria” simile a quello di Roswell, era necessario un titanio appositamente selezionato.

I familiari di Center confermano che aveva un intenso interesse per gli UFO e gli extraterrestri. Nel maggio del 1992, la nota ricercatrice storica Dr. Irena Scott di Columbus, Ohio (lei stessa ex scienziata di Battelle) ha intervistato uno stretto collaboratore professionale dell’Elroy Center. 

Questo aveva raccontato in privato che nel giugno del 1960, mentre lavorava a Battelle, era stato coinvolto in un progetto di laboratorio molto strano. In precedenza era stato incaricato dai suoi superiori di assistere ad uno studio altamente riservato su Battelle, commissionato dal governo. 

Il progetto prevedeva il lavoro su un materiale molto insolito, da ciò si intuì che i relativi detriti in questione erano stati recuperati dal governo degli Stati Uniti dal precedente incidente di un UFO. Detriti che nessuno aveva mai visto e nessuno aveva familiarità.

Sui detriti inoltre erano stati incisi strani simboli simili a dei glifi, gli stessi simboli descritti da alcuni testimoni dell’incidente di Roswell.

​Potrebbe interessarti anche il seguente articolo:

web site: BorderlineZ
Altri articoli di BorderlineZ
Ex direttore dell’intelligence USA: gli UFO esistono dal 1° giugno tutto il modo li vedrà

Nel suo annuncio, durante una lunga intervista con Fox News, l’ex direttore dell’intellingence John Ratcliffe è stato molto chiaro: “ Read more

La Valles Marineris su Marte e le presunte connessioni aliene

La Valles Marineris è una delle meraviglie geologiche del sistema solare, si staglia maestosamente sulla superficie di Marte, catturando l'immaginazione Read more

Anunnaki e l’antica città di Tellinger
Anunnaki

Gli antichi Anunnaki hanno veramente visitato la Terra centinaia di migliaia di anni fa? Se lo hanno fatto, dove sono Read more

I misteriosi simboli dei detriti UFO di Roswell sono stati decifrati?

Il defunto Dr. Jesse Marcel Jr., secondo varie dichiarazioni è stato uno dei testimoni che hanno visto alcuni dei detriti Read more

0 0 voti
Vota l'articolo

Chat ufficiale BorderlineZ

Novità: E' disponibile il nuovo canale Telegram al seguente link:

BorderlineZ_Channel, si uno dei primi a iscriverti.

La navigazione in questo sito e totalmente gratuita, non chiederemo mai soldi o offerte (tramite paypal) a nessuno. Ma siccome mantenere un sito come questo ha i suoi costi ti chiediamo solo un piccolo favore, se ti piace BorderlineZ condividi più che puoi in nostri articoli nei vari social, per noi sarebbe molto importante. - Grazie e buona Navigazione

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre informato

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

  1. La Foresta più Misteriosa del Mondo, Hoia Baciu
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 1 month ago By BorderlineZ Official Channel
  2. Attentato in Russia - Annuncio a tutti gli idioti
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 1 month ago By BorderlineZ Official Channel
  3. Sindrome dei Forza Giorgia, la favola completa
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 months ago By BorderlineZ Official Channel
  4. Il mistero del Disco di Colgante - BorderlineZ
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 4 months ago By BorderlineZ Official Channel
  5. Le Chiavi di Salomone, evocare e comandare i Demoni
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 4 months ago By BorderlineZ Official Channel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Commenta l'articolox