Una misteriosa particella ad alta energia colpisce la TERRA

particella cosmica Amaterasu

Secondo molti studiosi una particella del genere, dotata di altissima energia e che cade sul nostro pianeta è un’evento rarissimo.

Nota: La particella, è stata battezzata Amaterasu in onore della dea del sole nella mitologia giapponese.

Per capire bene la rarità dell’evento basti considerare che una tale particella dotata di tale energia normalmente può formarsi solo tramite esplosioni che vanno oltre la stessa esplosione di una stella. La cosa molto strana è però, che Amaterasu proviene da una zona totalmente vuota dello spazio al confine della Via Lattea.

Come spiegato dal professor John Matthews, dell’Università dello Utah e coautore dell’articolo sulla rivista Science, per capire da dove proviene una particella, normalmente si traccia la sua traiettoria fino alla fonte, ma in questo caso dal punto da dove è arrivata non c’è niente di abbastanza energetico per averla prodotta, ragion per cui lo studioso riguardo la scoperta ha dichiarato: 

“Questo è un mistero: cosa diavolo sta succedendo?”

La particella di Amaterasu è solo secondo alla nota particella Oh-My-God, un altro raggio cosmico ad altissima energia rilevato nel 1991.

Il raggio cosmico “Oh-My-God” (OMG) è stato individuato da un team di ricerca dell’Università dello Utah nel 1991. Questo raggio cosmico è stato così chiamato a causa della reazione entusiastica di uno dei membri del team quando lo ha scoperto, esclamando “Oh my God” nell’eccitazione.

Il raggio cosmico OMG è un raggio ultra-energetico di particelle provenienti dallo spazio esterno. È uno dei raggi cosmici più energetici mai rilevati ed è stato osservato con un’energia di circa 3 × 10^20 electronvolt, che è circa dieci milioni di volte più energetico dei protoni prodotti dal Large Hadron Collider (LHC) del CERN.

Questa scoperta ha suscitato notevole interesse nella comunità scientifica perché gli eventi di questa energia sono estremamente rari e ancora poco compresi. Tuttavia, i rivelatori utilizzati per rilevare questi raggi cosmici sono stati oggetto di miglioramenti tecnologici nel corso degli anni, consentendo ai ricercatori di raccogliere dati più precisi su questi eventi ad altissima energia.

L’individuazione dei raggi cosmici di energia estrema, come il raggio OMG, ha contribuito a comprendere meglio la natura dell’Universo e dei processi che si verificano nello spazio esterno, ma resta ancora uno dei misteri più affascinanti della fisica delle particelle.

Altre dichiarazioni di studiosi

Toshihiro Fujii, professore associato presso l’Università Metropolitana di Osaka in Giappone, ha dichiarato:

“Quando ho scoperto per la prima volta questo raggio cosmico ad altissima energia, ho pensato che ci fosse stato un errore, poiché mostrava un livello di energia senza precedenti negli ultimi tre decenni”.

Secondo il prof. John Belz dell’Università dello Utah e coautore dell’articolo:

“Sembra che questi eventi provengano da luoghi completamente diversi nel cielo. Non è che esista una fonte misteriosa … potrebbero essere difetti nella struttura dello spaziotempo, stringhe cosmiche in collisione. Voglio dire, sto solo sputando idee assurde … non c’è una spiegazione convenzionale”.

Telescopio Array

Il Telescope Array che studia questi particolari fenomeni, è posizionato in modo unico per rilevare i raggi cosmici ad altissima energia. Si trova a circa 1.200 m di altezza, un punto ottimale di elevazione che consente il massimo sviluppo delle particelle. 

Inoltre la sua posizione nel deserto occidentale dello Utah fornisce condizioni atmosferiche ideali che riguardano due fattori:

  • l’aria secca fondamentale per i rilevamenti, in quanto ‘umidità assorbe parte della luce ultravioletta
  • i cieli bui della regione, essenziali poiché l’inquinamento luminoso crea troppo rumore oscurando i raggi cosmici.

web site: BorderlineZ

Altri articoli di BorderlineZ
Coronavirus, mappa aggiornata in tempo reale sulle infezioni e i decessi

Questa mappa interattiva, realizzata dal dipartimento di Ingegneria Civile e dei Sistemi della Johns Hopkins University di Baltimora (USA) ).push({});

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

  1. Il mistero del Disco di Colgante - BorderlineZ
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 months ago By BorderlineZ Official Channel
  2. Le Chiavi di Salomone, evocare e comandare i Demoni
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 months ago By BorderlineZ Official Channel
  3. Il Mistero della donna Vampiro di Pien in Polonia - BorderlineZ
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 3 months ago By BorderlineZ Official Channel
  4. LE TRAGICHE STORIE DEI TESTIMONI DI ROSWELL (PARTICOLARI POCO CONOSCIUTI) - PARTE PRIMA
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 4 months ago By BorderlineZ Official Channel
  5. 7 misteriosi luoghi di origine aliena - BorderlineZ
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 4 months ago By BorderlineZ Official Channel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Translate »
0
Commenta l'articolox