I misteriosi simboli dei detriti UFO di Roswell sono stati decifrati?

I presunti simboli alieni di Roswell – img. da UFO Exploration

Jesse Marcel Jr. era un noto medico otorinolaringoiatra (specializzato in orecchio, naso e gola) e fu anche per un certo periodo un chirurgo militare. 

Fu proprio nel 1989, che il dottor Marcel cominciò a disegnare i simboli proprio come li ricordava cioè vividamente, particolari figure simili a geroglifici trovate su alcuni detriti del presunto velivolo alieno caduto a Roswell. 

Le figure erano in rilievo su un frammento di circa 18 pollici (42,7 centimetri) simile al metallo, anche questi avevano una tonalità metallica che virava sul viola ed erano alti da ¼ a ½ pollice (0,6 cm / 1,2 cm). Quando Marcel Jr. mostrò a sua madre il disegno di come ricordava i simboli dei detriti, lei concordò che corrispondevano anche ai suoi ricordi. 

I ricordi dei simboli erano così vividi e unici che Marcel Jr. fu in grado di ricordarli e ricrearli decenni dopo.

simboli di roswell
dott. Jesse Marcel Jr. – img. UFO Exploration

Il significato dei simboli alieni

Nel libro di memorie di Jesse Jr. Roswell: It Really Happened,  egli menziona che nel 2005 ingaggiò il professor Roger Weir, ex dell’Università della California a Berkeley, per analizzare i simboli. 

Weir concluse che la costruzione dei simboli era coerente con uno scopo essenzialmente di “comunicazione tecnica” di qualche tipo. Credeva che la complessità e il volume delle informazioni contenute nei glifi escludessero la contraffazione o che fossero un prodotto dell’immaginazione e ne sostenevano fortemente l’autenticità.

Weir ha individuato nei glifi caratteristiche simili a “campi magnetici” e ha ipotizzato che questi potevano avere una relazione in qualche modo con il sistema di guida alla navigazione. Un’analogia importante poteva essere il tipo di campi elettromagnetici utilizzati sulla Terra per effettuare un atterraggio sicuro.

Probabilmente Weir era sulla strada giusta.

Alcuni anni fa, il defunto blogger e autore Mac Tonnies fece menzione in un breve post sul suo blog la somiglianza generale che aveva notato tra i simboli dei detriti di Roswell e un diagramma di nuvole di elettroni che aveva visto. Una particolare “nuvola di elettroni” descrive l’area di probabilità in cui gli elettroni si trovano attorno al nucleo di un atomo. Tonnies aveva letto un libro sulla fisica quantistica intitolato The Dancing Wu Li Masters  che includeva illustrazioni tecniche che riflettevano le varie forme assunte dalle nuvole di elettroni. Fu allora che Tonnies fece il collegamento con queste nuvole e i simboli di Roswell.

Anche un noto blogger con lo pseudonimo “The Wanderling”, in un breve post scritto sul deep web, notò la somiglianza e affermò che il fisico matematico Dr. Milo Wolff offriva un’illustrazione migliore che riguardava la somiglianza dei simboli con le nuvole di elettroni. Infatti esaminando attentamente questi strani simboli, si notarono ancora di più le correlazioni tra specifici glifi di Roswell e forme specifiche di formazioni di nuvole di elettroni. (vedi foto seguenti)

simboli di roswell
i dieci simboli di Roswell – img. UFO Exploration

Considerando i dieci simboli disegnati dal Dr. Marcel che sono mostrati nella figura sopra, si può notare facilmente la correlazione che unisce i simbolo di Roswell con la forma delle nuvole elettroniche, il fatto che alcune corrispondano perfettamente e altri si assomigliano dipende dal fatto che le nubi elettroniche sono per loro essenza sempre in movimento, mostrando diversi “stati” elettronici. La loro natura più vera è oscillante e più amorfa, di come mostrato nei due diagrammi.

I glifi potevano quindi essere un tipo di istruzioni elettromagnetiche per il controllo del velivolo?

Si pensa che il progettista del velivolo avesse ingegnerizzato e costruito il tutto a livello subatomico e ognuno dei simboli ritrovati si riferiva ai campi elettromagnetici utilizzati nel sistema di propulsione, navigazione e/o controllo dell’imbarcazione e alla loro corrispondenza tecnica con specifici stati transitori di oscillazione della nuvola di elettroni. Infatti, la frequenza e la lunghezza d’onda della radiazione elettromagnetica dipendono dalla frequenza della nube elettronica oscillante.

Per volare, l’alieno in qualche modo “attinge a” un costituente fondamentale della materia, cioè l’elettrone. Utilizza questa particolare particella (più piccola di un atomo), caricata elettricamente per spostarsi da un punto A ad un punto B. 

L’alieno a livello teorico riusciva a manipolare i campi elettromagnetici per attraversare la Terra con precisione seguendo istruzioni precise. 

I simboli ricordati dal dottor Marcel provenivano da un pezzo situato proprrio all’interno dell’imbarcazione che comunicava ai navigatori le istruzioni che dovevano essere sempre seguite per controllarla. 

Quel giorno del 1947 qualcosa andò male e il velivolo UFO si schiantò sul suolo desertico del New Mexico.

Fonte: UFO Exploration – I dati di questo questo articolo sono stati forniti a BorderlineZ sotto autorizzazione del noto ufologo Anthony Bragalia che ne detiene i diritti d’autore.

web site: BorderlineZ

Altri articoli di BorderlineZ
Il caso UFO di Lonnie Zamora e come indagare secondo la CIA

Questo è uno dei casi più documentati che riguardano gli avvistamenti UFO, con 10 consigli della CIA (Central Intellingence Agency) Read more

La Nasa spiega le anomalie (UFO) fotografate dalla sonda SOHO

Per la NASA il mistero dell’UFO apparso nelle immagini registrate dalla sonda spaziale SOHO (Solar and Heliospheric Observatory) è stato risolto. Read more

Ipotesi Extraterrestre: La Terra Laboratorio Evolutivo Alieno

L'ipotesi che la Terra possa essere stata un vasto laboratorio per esperimenti evolutivi condotti da intelligenze extraterrestri ha affascinato l'immaginazione Read more

Il pentagono conferma l’autenticità del filmato UFO del 2019

Ancora una volta arrivano le conferme del Pentagono che riguardano gli UFO (i misteriosi Oggetti volanti non identificati), infatti anche Read more

0 0 voti
Vota l'articolo

Chat ufficiale BorderlineZ

Novità: E' disponibile il nuovo canale Telegram al seguente link:

BorderlineZ_Channel, si uno dei primi a iscriverti.

La navigazione in questo sito e totalmente gratuita, non chiederemo mai soldi o offerte (tramite paypal) a nessuno. Ma siccome mantenere un sito come questo ha i suoi costi ti chiediamo solo un piccolo favore, se ti piace BorderlineZ condividi più che puoi in nostri articoli nei vari social, per noi sarebbe molto importante. - Grazie e buona Navigazione

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre informato

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

  1. Il mistero del Disco di Colgante - BorderlineZ
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 months ago By BorderlineZ Official Channel
  2. Le Chiavi di Salomone, evocare e comandare i Demoni
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 months ago By BorderlineZ Official Channel
  3. Il Mistero della donna Vampiro di Pien in Polonia - BorderlineZ
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 3 months ago By BorderlineZ Official Channel
  4. LE TRAGICHE STORIE DEI TESTIMONI DI ROSWELL (PARTICOLARI POCO CONOSCIUTI) - PARTE PRIMA
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 4 months ago By BorderlineZ Official Channel
  5. 7 misteriosi luoghi di origine aliena - BorderlineZ
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 4 months ago By BorderlineZ Official Channel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Translate »
0
Commenta l'articolox