Il mistero di Coral Castle (Il Castello di Corallo) e l’antigravità

Coral Castle
Coral Castle

Il mistero di Coral Castle

Coral Castle, fu costruito dall’enigmatico Edward Leedskalnin tra il 1923 e il 1951, Edward, nato in Lettonia nel 1887, era un uomo di modeste origini con una determinazione straordinaria. Si dice che sia stato ispirato dalla sua infatuazione per una donna, Agnes Scuffs, la cui rottura del fidanzamento poco prima delle nozze abbia lasciato una profonda cicatrice nel cuore di quest’uomo apparentemente comune.

Disprezzato dal suo amore perduto, decise di dimostrare a lei e al mondo, che poteva fare qualcosa di straordinario nonostante la sua povertà e l’istruzione di quarta elementare. E ci è riuscì in modo spettacolare.

Edward Leedskalnin

Secondo alcune dichiarazioni, molti anni dopo la costruzione di Coral Castle alcuni turisti che vennero a conoscenza della storia d’amore di Edward contattarono Agnes per riferirle che Leedskalnin sperava ancora che lei capisse il suo amore. Avendo sentito la storia, Agnes rispose:

“non ho voluto sposarlo quando ero sedicenne, e non voglio sposarlo ora”.

Inoltre, anni fa, alcuni studiosi sono riusciti a rintracciare Agnes, trasferitasi in Olanda e ormai ottantatreenne. Dopo avergli parlato della meravigliosa opera di Edward, del suo amore ed averla invitata a visitare la meravigliosa costruzione, la donna rispose:

“No grazie, non mi interessa”.

Molte fonti ufficiali sostengono che il castello, originariamente chiamato Rock Gate Park, sia scientificamente inspiegabile. Secondo quello che dichiara il sito web ufficiale del Castello di Corallo la sua strana architettura ancora oggi riesce a mettere in crisi vari scienziati, ingegneri e studiosi, e questo sin dalla sua apertura nel 1923. 

Bisogna considerare che il suo costruttore Edward Leedskalnin, era un uomo senza alcuna formazione formale in ingegneria o edilizia, iniziò a costruire il Coral Castle all’età di circa 26 anni.

La costruzione di Coral Castle

Edward utilizzando pietre di calcare pesanti tonnellate, riuscì a scolpire e posizionare ciascuna pietra usando metodi e strumenti che lui stesso progettò. E proprio qui che il mistero si intensifica specialmente quando si considera che Leedskalnin affermava di aver costruito il castello da solo e di notte, senza l’aiuto di nessun’altra persona. Come riuscì a maneggiare blocchi di pietra così massicci rimane un enigma.

coral castle

Una delle teorie più discusse riguarda il metodo segreto utilizzato da Leedskalnin per trasportare e posizionare queste enormi pietre. Alcuni sostengono che avesse una conoscenza segreta del magnetismo e che fosse in grado di sfruttare questa conoscenza per manipolare le pietre. Tuttavia, Leedskalnin non divulgò mai il suo segreto, alimentando così il mistero che circonda il suo lavoro.

Nota: l’unica presunta affermazione sul metodo di costruzione proviene dallo stesso Edward il quale affermò:Ho scoperto i segreti delle piramidi. Ho trovato come gli egizi e gli antichi costruttori in Perù, Yucatan e Asia, unicamente con attrezzi primitivi, trasportarono ed eressero blocchi di pietra pesanti parecchie tonnellate.”

Particolari del “cancello” di Coral Castle (Nine ton Gate)

Per decenni, il parco è stato caratterizzato da un particolare cancello in pietra perfettamente bilanciato che, nonostante il suo enorme peso, si apriva facilmente anche con la semplice pressione di un dito. Il funzionamento di questo cancello di pesante roccia rimase un mistero fino al 1986, ossia fino a quando rimase bloccato per una rottura.

Quando il cancello fu rimosso per la riparazione si scoprì che ruotava su un albero metallico e poggiava su un semplice cuscinetto di camion, la cosa veramente fuori dal normale fu che, per rimettere a posto il cancello furono necessari vari architetti e ingegneri con una particolare gru di sollevamento.

Il Portale, equipaggiato con i nuovi cuscinetti, con l’albero sostituito, nuova lubrificazione ed una rilegatura dei pezzi di pietra con un adesivo particolare, fu rimesso al suo posto il 23 luglio 1986. Ma nonostante l’intervento del moderno, il risultato fu un duro colpo per gli ricercatori e per gli stessi gestori del castello, infatti il monolito non era più perfettamente equilibrato e perse definitivamente la sua capacità di ruotare anche una semplice pressione del dito.

Tutto questo all’origine fu fatto dal duro lavoro di un solo uomo, il misterioso Edward Leedskalnin, con l’ausilio di particolari mezzi di sua invenzione. 

Tutto questo fa si che il “cancello” di Coral Castle” venga definito una delle sculture più importanti e degne di nota, viene chiamato “Nine ton Gate”. Esso è costituito da un unico blocco di pietra corallina con una larghezza di circa 2 metri, 2,30 metri di altezza e profondo circa mezzo metro, per non parlare che ha un peso di circa 9 tonnellate.

Questo incredibile monolito dista dalle pareti del castello esattamente 6 mm da ambo i lati. Molti ingegneri, scienziati e vari studiosi si sono recati sul luogo per cercare di capire che tecnica Edward abbia usato per trovare il baricentro esatto dell’enorme blocco di pietra.

Altre sculture di rilevanza a Coral Castle

Una di queste è la torre quadrata provvista di specifici scalini esterni che portano all’unico un’unico ingresso posto quasi alla sommità della stessa torre. All’interno della torre si trovava l’abitazione vera e propria di Leedskalnin. Questa enorme struttura è composta da oltre 240 tonnellate di roccia intagliata in giganteschi blocchi di pietra pesanti da 4  al 9 tonnellate ciascuno.

Sulla destra la Torre di Coral Castle

In questo meraviglioso e misterioso luogo si possono vedere anche particolari sedie scolpite nella roccia. Ma una in particolare cattura l’attenzione: si tratta di una enorme sedia a dondolo dal peso di circa una tonnellata. Edward la ricavò scolpendola da un unico enorme blocco di pietra sotto il quale applicò due assi di roccia a cui diede una forma curva. Anche se a primo impatto l’intero risultato potrebbe sembrare scomodo, in realtà è incredibilmente ben equilibrato e riposante.

Disseminate nel castello poi vi sono altre sculture come lune, soli e pianeti che fanno parte del Sistema Solare tutti ben orientati a precise fenomenologie planetarie.

coral castle
la rappresentazione di alcuni pianeti del Sistema Solare

La nota al merito va a un enorme monolito, il Polaris Telescope, alto circa 7,5 metri e con un peso di circa 30 tonnellate. Questa affascinante scultura alla sommità ha un foro che lo trapassa da parte a parte e all’interno si possono intravedere due aste di ferro che si incrociano perfettamente al centro di esso quasi a rappresentare un mirino. Questo “mirino” centra esattamente la stella polare e ha la funzione di una vera e propria meridiana.

Un’altra particolare scultura è il Feast of Love, un tavolo con la particolare forma di cuore dal peso di circa 2 tonnellate, dove originariamente al centro era stato collocato un vaso di Ixora. Questa pianta restò al suo posto, viva e vegeta per oltre 50 anni.

La creazione del castello e la teoria sull’antigravità

Il Coral Castle contiene diverse strutture, tra cui una torre, una fontana, un trono e un pozzo artesiano. La precisione con cui ogni pietra è stata tagliata e posizionata è sorprendente, alcune pietre arrivano a pesare fino a diverse tonnellate.

Nel corso dei decenni sono emerse molte storie e teorie stravaganti su Leedskalnin e su come costruì il suo castello. Alcuni dicono che facesse levitare i blocchi con poteri psichici o cantando alle pietre. Altri suggeriscono che Leedskalnin avesse una conoscenza arcana del magnetismo e delle cosiddette “energie terrestri”.

La creazione di una struttura come il Coral Castle oggi potrebbe probabilmente essere realizzata in pochi mesi con una squadra di costruzione e macchinari moderni. Ma Leedskalnin lavorava da solo utilizzando strumenti di base come picconi, argani, corde e carrucole. 

Lo stesso Leedskalnin affermava di averlo costruito con duro lavoro e i principi della leva. Gli strumenti che usò per estrarre la roccia sono esposti al Coral Castle, e diverse vecchie foto raffigurano i grandi treppiedi, le pulegge e gli argani che usò per spostare i blocchi. Sebbene le lastre di pietra estratte siano grandi, in realtà sono più leggere di quanto si possa pensare perché la roccia è molto porosa.

Sebbene Leedskalnin lavorasse da solo, non era affatto un eremita solitario, bisogna considerare, che guarda caso, aveva fra gli amici, Orval Irwin, un imprenditore edile con una profonda conoscenza delle tecniche di costruzione. Irwin ha scritto un libro nel 1996 dal titolo “Mr. Can’t Is Dead! The Story of the Coral Castle”, e in esso spiega, attraverso fotografie, disegni e schemi come è stato costruito i Castello di Corallo.

Irwin in un certo senso riuscì a buttare acqua fredda sulle varie teorie paranormali, tecnologia aliena, conoscienze arcane di magnetismo o levitazione psichica che hanno interessato la costruzione di Castle Coral.

Ciò nonostante molti non sono convinti di tutto ciò, in quanto il misterioso costruttore preferiva lavorare solo di notte e completamente solo, il che ancora oggi crea un intrigato alone di mistero.

Anche sul sito ufficiale di Coral Castle oggi viene riportato:

“Se avessi visitato Coral Castle negli anni ’40 saresti stato accolto con entusiasmo da un uomo che pesava solo 100 libbre ed era alto poco più di 5 piedi. Ti avrebbe chiesto dieci centesimi di ingresso e ti avrebbe fatto conoscere il suo mondo fantastico.

Mentre ti muovevi nel suo giardino di sculture in pietra e ti veniva spiegato il significato di ogni pezzo, saresti stato testimone del grande orgoglio che Ed Leedskalnin provava per il suo lavoro. 

Poiché è documentato che nessuno ha mai assistito al lavoro di Ed nella costruzione del suo amato Coral Castle, alcuni hanno affermato che avesse poteri soprannaturali. Ed direbbe solo che  conosceva i segreti usati per costruire le antiche piramidi e che se avesse potuto impararli, potresti farlo anche tu.”

Nota: Bruce Cathe, nel suo importante libro “The Energy Grid”, afferma che il sito di Coral Castle, è matematicamente relazionato alla griglia energetica terrestre, come lo sono le altre importanti strutture antiche. In pratica secondo lo scrittore Leedskalnin non ha spostato il tutto in maniera casuale. Questa particolare posizione geometrica era estremamente vicina a un punto che potrebbe essere ideale per lo sfruttamento del moto armonico gravitazionale.

Il Messaggio Sfuggente

Alcuni visitatori sostengono che il Coral Castle possa avere un significato simbolico o un messaggio nascosto all’interno della sua struttura. Interpretazioni esoteriche e teorie sulla possibile presenza di messaggi criptici o codici enigmatici sono state avanzate nel corso degli anni, senza però essere confermate.

Altre particolarità e misteri

Un anno dopo la morte di Leedskalnin nel 1902, a quanto pare la Società di Ingegneria americana, incuriosita, cercò di dimostrare le tecniche di costruzione del castello, affittarono uno dei più potenti bulldozer e provarono a spostare uno dei blocchi che Edward non ebbe il tempo di utilizzare per la costruzione, ciò non funzionò e il mistero della costruzione del castello rimase irrisolto.

Non c’era nessun testimone diretto sulle tecniche adottate per la costruzione, Edward non permetteva a nessuno di avvicinarsi alla sua costruzione durante i lavori, fu per questo che veniva chiamato Ed l’arcigno,.

Secondo i ricordi di alcuni anziani americani che all’epoca erano ancora ragazzi, i blocchi di Edward volavano in aria come se fossero giocattoli.

Di recente proprio al centro del castello, a quanto pare è stato ritrovato uno stranissimo dispositivo che gli studiosi in seguito hanno scoperto essere un generatore di corrente continua, si trattava di una costruzione massiccia con molte parti in metallo, al centro della quale si trovava una stella di David, all’esterno del dispositivo erano incastonati 200 magneti permanenti a forma di ferro di cavallo.

Edward viveva in una stanza alta 10 metri, che oggi ospita un piccolo museo dove è possibile vedere tutti gli strumenti senza pretesa di Edward.

Curiosità

Il famoso cantante britannico Billy Idol (pseudonimo di William Michael Albert Broad) incise il brano “Sweet Sixteen” e girò il video proprio a Coral Castle. Il brano è stato ispirato proprio alla ragazza amata da Leedskalnin, Agnes Scuff.

Il famoso cantante britannico Billy Idol

Si dice che Edward in un momento particolare della sua vita aveva deciso di svelare nel dettaglio il segreto che gli aveva permesso di costruire da solo Coral castle ad alcuni amici fidati, ma poco tempo prima di poterlo fare il tumore allo stomaco lo uccise.

Edward Leedskalnin ha conosciuto e frequentato anche il famosissimo scienziato Nikola Tesla, forse fu per questo che nel suo castello fu ritrovato quel particolare generatore di corrente?

Nikola Tesla

Nota: Nikola Tesla , (10 luglio 1856 – New York, 7 gennaio 1943) fu senza ombra di dubbio uno dei più grandi scienziati di tutti i tempi, è stato un inventore, fisico e ingegnere elettrico, nato da famiglia serba, con cittadinanza austro-ungarica e naturalizzato statunitense.

Per ulteriori info su Tesla puoi leggere: Nikola Tesla

Web site: BorderlineZ

Altri articoli di BorderlineZ
Progetto Gateway e CIA

Circa 20 anni fa, precisamente nel 1983, la CIA, sotto segreto militare, commissionò e tenne nascosto per due decenni un Read more

I Misteri di Ollantaytabo in Perù

Ollantaytambo, situata nelle Ande del Peru, è un sito archeologico che suscita meraviglia e interrogativi. La sua storia affascinante, le Read more

Sangue fattore Rh Negativo mutazione Spontanea o ibridazione aliena?
globuli rossi

Il mistero del sangue RH negativo - Il sangue Rh negativo del gruppo 0, risulta essere il fattore sanguigno più perfetto Read more

L’astrofisico Avi Loeb, Oumuamua è un potenziale oggetto alieno
Oumuamua

Oumuamua, il misterioso oggetto entrato nel sistema solare, continua a far discutere. L'astrofisico Avi Loeb sostiene che sia un oggetto Read more

0 0 voti
Vota l'articolo

Chat ufficiale BorderlineZ

Novità: E' disponibile il nuovo canale Telegram al seguente link:

BorderlineZ_Channel, si uno dei primi a iscriverti.

La navigazione in questo sito e totalmente gratuita, non chiederemo mai soldi o offerte (tramite paypal) a nessuno. Ma siccome mantenere un sito come questo ha i suoi costi ti chiediamo solo un piccolo favore, se ti piace BorderlineZ condividi più che puoi in nostri articoli nei vari social, per noi sarebbe molto importante. - Grazie e buona Navigazione

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre informato

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

  1. Il mistero del Disco di Colgante - BorderlineZ
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 months ago By BorderlineZ Official Channel
  2. Le Chiavi di Salomone, evocare e comandare i Demoni
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 months ago By BorderlineZ Official Channel
  3. Il Mistero della donna Vampiro di Pien in Polonia - BorderlineZ
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 3 months ago By BorderlineZ Official Channel
  4. LE TRAGICHE STORIE DEI TESTIMONI DI ROSWELL (PARTICOLARI POCO CONOSCIUTI) - PARTE PRIMA
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 4 months ago By BorderlineZ Official Channel
  5. 7 misteriosi luoghi di origine aliena - BorderlineZ
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 4 months ago By BorderlineZ Official Channel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Translate »
0
Commenta l'articolox