Le Chiavi di Salomone, evocare i demoni

le chiavi di solomone

Uomini deboli e mortali!! Tremate della vostra
temerità allorquando pensate ciecamente
di possedere una scienza così profonda.
Portate il vostro spirito al di là delle vostre
sfere, ed apprendete da parte mia, che
avanti d’intraprendere quest’opera bisogna esser
fermi, costanti ed attentissimi ad osservare
esattamente di punto in punto tutto quello
che vi dirò senza di che il tutto ridonderebbe
a vostro vantaggio, confusione e perdita totale;

se al contrario osserverete esattamente
tutto ciò che io vi dico, voi sortirete
dalla vostra bassezza ed indigenza, ed avrete
piena vittoria in tutte le vostre intraprese.
Armatevi dunque d’intrepidezza, prudenza
e virtù per poter riuscire in questa grande
ed immensa opera, nella quale ho passato
sessantasette anni lavorando giorno e notte;
e per arrivare alla riuscita di questo grande
scopo bisogna fare esattamente tutto quello
che v’indicherò qui appresso.
SALOMONE

Premessa su Re Salomone e le Chiavi

Re Salomone, secondo la sacra Bibbia, fu l’ultimo Re del Regno unificato di Israele e Giuda, noto per la sua saggezza e per essere stato un grande sovrano.

Durante il suo regno venne costruito il famosissimo e leggendario Tempio di Salomone in cui, si diceva, fosse custodita l’Arca dell’Alleanza e dove, successivamente, si dice che i Templari abbiamo trovato il Santo Graal.

Si dice che Re Salomone era molto saggio e giusto, questo nonostante non esistano fonti ufficiali che documentino la sua esistenza, infatti secondo molti storici Salomone non è mai esistito.

La tradizione vuole che Salomone fu colui che scrisse uno dei più famosi testi sulla demonologia, conosceva l’arte di evocare i demoni e parlare con loro nonché costringerli ad ubbidirgli.

Si dice che il Trattato magico di Salomone, sia rimasto nascosto e semi sconosciuto per moltissimo tempo, per poi giungere a Venezia. Secondo alcuni studiosi molto probabilmente il grimorio deriva da un altro testo ebraico e poi tradotto in lingua latina da un rabbino che poi lo portò in Provenza.

Oppure, ancora, che sia stato creato ad hoc perché non esistono vere e proprie prove dell’esistenza del testo prima del diciassettesimo secolo.

Tuttavia molti studiosi pensano che sia paradossale se si pensa che un celebre personaggio della Bibbia come re Salomone sia stato il fautore di questo manoscritto associato alla magia dove esso interpreta il ruolo di evocatore di demoni.

La Chiave di Salomone o Clavis Salomonis è un testo di magia che secondo le dichiarazioni e gli studi ufficiali è stata indebitamente attribuito al Re Salomone. Questo particolare testo non va confuso con la Piccola Chiave di Salomone, un testo successivo.

Gli scritti che riguardano la Chiave di Salomone spiegano nel dettaglio quando, come e dove è meglio evocare i 72 demoni*** principi degli inferi.

Esistono diverse versioni manoscritte (in seguito stampate clandestinamente) della Chiave di Salomone, con diverse traduzioni, alcune con differenze minori e altre con grosse diversità e significative differenze nell’impostazione.

Non è certo se tale testo risalga al tardo Medioevo oppure al Rinascimento italiano. Molti di questi particolari grimori attribuiti a Re Salomone vennero scritti in questo periodo, ultimamente influenzati da libri molto più antichi dei qabbalisti ebraici e degli alchimisti arabi, che a loro volta facevano spesso riferimento alla magia greco-romana del tardo mondo antico.

Salomone è stato, secondo la Bibbia, il terzo re d’Israele, successore e figlio di Davide e fu l’ultimo dei re del regno unificato di Giuda e Israele. Secondo il racconto biblico era figlio di Davide e Betsabea, che era stata moglie di Uria l’Ittita.

Le Chiavi di Solomone

Origini e contenuto

Il libro nella sua interezza è diviso in due parti principali: il “Lesser Key of Solomon” (Piccola Chiave di Salomone) e il “Greater Key of Solomon” (Grande Chiave di Salomone). Il Lesser Key of Solomon contiene sigilli, simboli e invocazioni di spiriti, mentre il Greater Key of Solomon offre istruzioni su come evocare, controllare e comandare tali entità.

Pentacolo di Salomone. Serve a costringere gli spiriti evocati a comparire al suo interno

Il Lesser Key elenca sigilli e simboli associati a vari spiriti, ognuno conosciuto per specifici poteri o competenze. Il Greater Key fornisce istruzioni dettagliate su come prepararsi per un rituale di evocazione, inclusi amuleti, cerimoniali, invocazioni e protezioni da seguire per interagire in sicurezza con gli spiriti.

Il testo ha origini antiche e la sua esistenza è stata menzionata in numerosi manoscritti medievali. È stato oggetto di interesse per gli studiosi dell’occulto e della magia cerimoniale attraverso i secoli. Tuttavia, molti considerano questo testo controverso e alcuni lo vedono come una collezione di conoscenze esoteriche e pratiche magiche di varie tradizioni.

Mentre alcuni credono che il libro offra vere e proprie istruzioni magiche, altri considerano il testo come una rappresentazione simbolica di processi spirituali interni o un’opera di fantasia. Alcuni studiosi suggeriscono che potrebbe trattarsi di un’opera creativa basata su leggende e miti dell’epoca.

Le Chiavi di Salomone hanno influenzato la narrativa esoterica, l’occultismo e l’immaginario popolare legato alla magia. Parti di questo testo sono stati inclusi o reinterpretati in vari libri, film e giochi, contribuendo alla sua persistente popolarità e mistero nel mondo contemporaneo.

Il testo ha avuto un impatto significativo sulla magia cerimoniale e sull’occultismo occidentale. Molti studiosi, maghi e praticanti ritengono che Le Chiavi di Salomone siano una fonte di conoscenza esoterica, offrendo informazioni su come interagire con il mondo spirituale e influenzare le forze sconosciute. Questo testo ha ispirato molte opere successive nel campo della magia cerimoniale, influenzando tradizioni come l’ordine degli Hermetic Golden Dawn e altri gruppi magici moderni.

Nota: La Hermetic Golden Dawn (Ordine Ermetico dell’Alba Dorata) è un ordine nato alla fine del XIX secolo. I tre fondatori, William Robert Woodman, William Wynn Westcott e Samuel Liddell MacGregor Mathers furono massoni e membri della Societas Rosicruciana in Anglia (S.R.I.A.). È una società segreta iniziatica fondata sulla tradizione della Qabalah. Adottò l’immagine dell’Alba come simbolo del risveglio spirituale, dell’illuminazione alla consapevolezza, che praticava una forma di teurgia e sviluppo spirituale e che ebbe una grande influenza sull’occultismo occidentale del XX secolo.

Lesser Key of Solomon (Piccola Chiave di Salomone)

Il “Lesser Key of Solomon” comprende cinque importanti libri come il Ars Goetia, Ars Theurgia Goetia, Ars Paulina, Ars Almadel e Ars Notoria. Vediamoli nel dettaglio.

Ars Goetia

L'”Ars Goetia” è una sezione fondamentale delle “Chiavi di Salomone” ed è conosciuta come uno dei libri principali del Lesser Key of Solomon. Questo testo elenca e descrive 72 demoni o spiriti conosciuti come i “Duchi Infernali” o “Re dell’Inferno”. Ogni entità ha le proprie caratteristiche, sigilli e poteri specifici, di seguito i dettagli della struttura dell’Ars Goetia:

  1. Elenco dei Demoni: Il testo presenta un elenco dei 72 demoni in ordine, ognuno associato a un numero specifico. Ogni demone ha un nome unico, come ad esempio Bael, Paimon, Asmodeo, etc.
  2. Sigilli e Simboli: Accanto al nome di ciascun demone, vi è il suo sigillo, un simbolo unico o un sigillo magico che rappresenta l’entità. Questi sigilli sono considerati importanti per l’invocazione e il controllo del demone.
  3. Attributi e Poteri: Ogni demone è descritto con dettagli riguardo alle sue caratteristiche, poteri, abilità, e spesso si specifica il ruolo o la sfera di influenza associata a ciascuno. Ad esempio, alcuni possono concedere conoscenza, altri hanno il potere di influenzare le relazioni umane o di portare ricchezza.
  4. Gerarchie e Classificazioni: I demoni nell’Ars Goetia sono divisi in gerarchie, ognuno con un titolo, come Re, Duca, Presidente, Marchese, e così via, che indica il loro grado all’interno della struttura infernale.
  5. Istruzioni per l’Evocazione: Il testo fornisce istruzioni su come evocare e comandare i demoni elencati. Queste istruzioni includono cerimoniali, preparazioni, invocazioni e il modo corretto di sigillare e proteggere se stessi durante il rituale.
l cerchio e il triangolo, utilizzati per l’evocazione dei 72 spiriti della Goetia. Il mago deve stare all’interno del grande cerchio e lo spirito si crede che debba comparire nel cerchio all’interno del triangolo

È importante notare che l’Ars Goetia è una parte controversa delle Chiavi di Salomone, poiché coinvolge l’interazione con entità descritte come demoni o spiriti con potenziali conseguenze imprevedibili. Alcuni lo interpretano come un’opportunità per ottenere conoscenze o benefici, mentre altri sconsigliano vivamente di evocare tali entità a causa dei potenziali rischi per la salute mentale e spirituale.

Molti studiosi contemporanei considerano il testo come un insieme di simboli e metafore, interpretando l’invocazione dei demoni come un’opportunità per affrontare aspetti dell’inconscio umano e non come un’interazione letterale con entità soprannaturali. In ogni caso, l’Ars Goetia continua ad essere oggetto di studio e interesse nell’ambito dell’occultismo e dell’esoterismo moderni.

Ars Theurgia Goetia

L'”Ars Theurgia Goetia” è un antra inportante sezione che rappresenta un’ulteriore suddivisione di questo testo magico. Mentre l’Ars Goetia trattava principalmente delle evocazioni di spiriti considerati demoniaci, l’Ars Theurgia Goetia si concentra su spiriti di diversa natura e classificazione.

Contenuto dell’Ars Theurgia Goetia:

  1. Elenco dei Spiriti: Simile all’Ars Goetia, questo testo presenta un elenco di spiriti, ma in questo caso sono divinità, arcangeli, re, duchi e altri esseri celesti. Sono 31 in totale, ognuno associato a giorni della settimana, pianeti e altre corrispondenze astrologiche.
  2. Attributi e Poteri: Ogni spirito viene descritto con dettagli riguardo alle sue caratteristiche, attributi e poteri unici. Essi sono spesso collegati alle loro corrispondenze astrologiche o agli influssi astrali.
  3. Gerarchie e Classificazioni Celesti: Similmente ai demoni nell’Ars Goetia, gli spiriti in questo testo sono divisi in gerarchie o classificazioni, ognuna con un ruolo specifico e un’area di influenza. Ad esempio, alcuni sono associati alla guarigione, alla prosperità o alla protezione.
  4. Istruzioni per l’Evocazione: L’Ars Theurgia Goetia fornisce istruzioni su come evocare e lavorare con questi spiriti. Le istruzioni coinvolgono l’uso di sigilli, cerimoniali, preparazioni e protezioni simili a quelle presenti nell’Ars Goetia.

È importante sottolineare che, a differenza dell’Ars Goetia che trattava di spiriti più oscuri, l’Ars Theurgia Goetia si concentra su entità considerate celestiali o più luminose, pur mantenendo il focus sull’evocazione e il lavoro pratico con queste figure spirituali.

Anche se meno noto dell’Ars Goetia, l’Ars Theurgia Goetia è oggetto di studio e interesse nell’ambito dell’occultismo e della magia cerimoniale. Alcuni praticanti considerano questi spiriti come fonti di aiuto, guida o saggezza.

Ars Paulina

L'”Ars Paulina” si concentra nello specifico sull’evocazione di spiriti associati ai giorni e alle ore della settimana. Questo testo è meno conosciuto rispetto ad altre parti delle Chiavi di Salomone, ma è significativo per la sua connessione con l’astrologia e l’influenza temporale sui rituali magici.

Contenuto dell’Ars Paulina:

  1. Struttura dei Spiriti: L’Ars Paulina elenca spiriti associati a giorni e ore specifiche della settimana. Sono 24 spiriti in totale, ciascuno legato a una certa ora di un giorno specifico. Ogni spirito ha attributi unici e poteri associati al giorno e all’ora a cui è legato.
  2. Corrispondenze Astrologiche: Ogni spirito è associato a pianeti, stelle fisse e altre corrispondenze astrologiche, che hanno un’influenza sulla natura e sulle caratteristiche di ciascun essere evocato.
  3. Intenti e Funzioni: Gli spiriti elencati nell’Ars Paulina sono spesso invocati per specifici intenti. Alcuni possono essere chiamati per ottenere conoscenze, per protezione, per guidare in decisioni importanti o per favorire particolari situazioni o attività.
  4. Metodi di Evocazione: Come altre sezioni delle Chiavi di Salomone, l’Ars Paulina fornisce istruzioni su come prepararsi e condurre un rituale di evocazione per interagire con questi spiriti. Include l’uso di sigilli, cerimoniali, incantesimi e altre pratiche ritualistiche.

L’Ars Paulina è un testo che ha una forte connessione con l’astrologia e l’orario dei rituali magici. Il suo utilizzo prevede la considerazione precisa del tempo, collegando l’influenza dei pianeti e delle stelle fisse agli intenti del praticante durante il rituale.

Anche se meno discusso o studiato rispetto ad altre parti delle Chiavi di Salomone, l’Ars Paulina ha un posto nell’ambito dell’occultismo e della magia cerimoniale, particolarmente per coloro che considerano importante l’influenza temporale e astrologica nelle loro pratiche magiche.

Ars Almadel

L'”Ars Almadel” costituisce una parte integrante delle Chiavi di Salomone. Questo testo è incentrato sulla creazione e sull’uso di un tavolo magico come mezzo per comunicare con gli angeli, in particolare con gli angeli della sfera della luce.

Contenuto dell’Ars Almadel:

  1. Il Tavolo dell’Almadel: L’Ars Almadel fornisce istruzioni dettagliate su come costruire un tavolo di invocazione chiamato Almadel. Questo tavolo è diviso in quattro quadranti, ognuno dei quali contiene un sigillo associato a uno degli angeli della sfera celeste.
  2. Gli Angeli: Il testo elenca quattro angeli principali associati ai quadranti dell’Almadel: Michael, Raphael, Gabriel e Uriel. Ognuno di questi angeli presiede su una direzione cardinale e rappresenta specifici attributi o poteri.
  3. La Procedura: L’Ars Almadel fornisce dettagli sulle procedure da seguire per evocare e comunicare con gli angeli attraverso il tavolo Almadel. Queste procedure coinvolgono la preparazione del praticante, cerimoniali, incantesimi e la recitazione di preghiere specifiche.
  4. Intenzioni e Obiettivi: Gli intenti per l’evocazione degli angeli possono variare, ma spesso coinvolgono la ricerca di guida, conoscenza, protezione o assistenza in specifici compiti o situazioni.
  5. Protezioni e precauzioni: Come altre sezioni delle Chiavi di Salomone, anche l’Ars Almadel fornisce indicazioni su come proteggere il praticante durante il rituale e come chiudere in sicurezza la sessione per evitare influenze indesiderate.

L’Ars Almadel è molto importante per coloro che praticano la magia cerimoniale e desiderano lavorare con gli angeli o cercare la loro guida e assistenza. Questa sezione del testo riflette un approccio più luminoso e celestiale rispetto alle evocazioni di spiriti presenti in altre parti del Lesser Key of Solomon.

Ars Notoria

L'”Ars Notoria” è una sezione che tratta di un testo antico che si concentra sulla pratica di rituali per ottenere conoscenza e saggezza attraverso l’invocazione di entità superiori, la preghiera e la meditazione. Questo testo è particolarmente noto per la sua enfasi sulla conoscenza spirituale e sull’acquisizione di abilità intellettuali.

Contenuto dell’Ars Notoria:

  1. Rituali di Conoscenza: L’Ars Notoria presenta una serie di rituali e preghiere strutturati per ottenere conoscenza superiore, saggezza e capacità intellettuali. Questi rituali coinvolgono l’uso di preghiere, incantesimi e visualizzazioni specifiche.
  2. La Notoria Chart: Questo testo include una serie di diagrammi o “chart” con simboli e immagini che servono come oggetti di concentrazione durante le pratiche. Queste immagini sono utilizzate come strumenti di focalizzazione mentale durante i rituali.
  3. Pratiche Spirituali e Meditative: L’Ars Notoria incoraggia pratiche spirituali come la meditazione profonda, la concentrazione e la contemplazione su simboli e testi sacri. L’obiettivo principale è l’acquisizione di conoscenza spirituale e intellettuale elevata.
  4. Intenzioni e Obiettivi: I praticanti utilizzano l’Ars Notoria per ampliare la propria conoscenza, ottenere abilità intellettuali e accrescere la propria saggezza attraverso pratiche di natura spirituale e contemplativa.
  5. Rilevanza nel Contesto Esoterico: L’Ars Notoria è stato oggetto di interesse nell’ambito dell’occultismo e dell’esoterismo per la sua enfasi sulla conoscenza spirituale e la crescita personale attraverso pratiche meditative e rituali.

È importante notare che l’Ars Notoria richiede una pratica costante e una disciplina mentale, e spesso è considerato come uno dei testi più complessi e misteriosi all’interno del Lesser Key of Solomon. Il suo studio e la sua pratica richiedono un approccio serio e attento da parte dei praticanti che cercano di accedere a conoscenze superiori e sviluppare le proprie capacità intellettuali e spirituali.

Greater Key of Solomon (Grande Chiave di Salomone)

Il “Greater Key of Solomon” presenta istruzioni più dettagliate su come prepararsi per le pratiche magiche, inclusi metodi di purificazione, l’uso di strumenti magici come sigilli, pentacoli e l’uso di simboli sacri. Questa sezione del testo offre una guida su come stabilire un cerchio magico di protezione, invocare e comandare gli spiriti, e chiudere in sicurezza il rituale.

La valutazione della credibilità e dell’autenticità del testo varia ampiamente. Alcuni lo considerano una guida pratica per il contatto con forze spirituali, mentre altri è logico che lo vedano come un’opera simbolica o un’opera di fantasia senza alcun valore pratico reale.

Struttura della Grande Chiave di Salomone:

  1. Introduzione e Contesto Storico: Il testo inizia solitamente con una prefazione o un’introduzione che stabilisce il contesto storico e mitico del libro, spiegando la sua origine leggendaria e la connessione con il re Salomone.
  2. Capitoli e Sezioni: La Grande Chiave di Salomone comprende più sezioni, ciascuna delle quali si focalizza su particolari aspetti della pratica magica e dell’evocazione degli spiriti. Le sezioni principali possono includere:
    • Invocazione degli Spiriti: Istruzioni dettagliate su come evocare gli spiriti, includendo incantesimi, cerimoniali, sigilli, e l’uso di simboli sacri.
    • Creazione di Sigilli e Talismani: Descrizioni su come creare sigilli, pentacoli o talismani che possono essere utilizzati come strumenti magici durante i rituali.
    • Riti di Purificazione e Protezione: Informazioni su come prepararsi adeguatamente prima di un rituale, incluso il modo corretto per purificare lo spazio e se stessi, e come proteggersi dagli influssi negativi.
    • Saggi e Consigli Pratici: Consigli pratici per coloro che desiderano intraprendere pratiche magiche, comprese le precauzioni da prendere e le attitudini mentali necessarie per avere successo.
    • Riti di Chiusura e Protezione: Istruzioni su come concludere in modo sicuro un rituale per evitare che gli spiriti evocati rimangano incontrollati o causino danni.

Caratteristiche della Grande Chiave di Salomone:

  1. Simboli e Sigilli: Il testo contiene un’ampia gamma di simboli, sigilli e incantesimi che vengono utilizzati durante i rituali magici e le evocazioni.
  2. Riferimenti Spirituali e Celesti: Molte sezioni del testo si riferiscono a entità spirituali, divinità, angeli, demoni o altri esseri soprannaturali, fornendo informazioni specifiche su come interagire con loro.
  3. Focus sull’Occultismo e sulla Magia Cerimoniale: La Grande Chiave di Salomone si concentra principalmente sulla pratica di rituali magici, sul controllo degli spiriti e sull’uso di strumenti ritualistici per influenzare il mondo spirituale.
  4. Influenza Storica e Culturale: Il testo ha avuto un impatto significativo sulle tradizioni occulte e sull’occultismo nel corso dei secoli, influenzando la pratica magica e l’immaginario esoterico.

La Grande Chiave di Salomone è uno dei testi classici nell’ambito della magia cerimoniale e dell’occultismo, con un’enfasi sul controllo e sull’interazione con entità spirituali. La sua complessità e la sua ricchezza di dettagli lo rendono un’opera fondamentale per coloro che studiano e praticano le arti magiche tradizionali.

Conclusioni

Nonostante la sua antichità, il testo delle Chiavi di Salomone continua ad attirare l’interesse di studiosi, appassionati di occultismo e praticanti della magia cerimoniale. È spesso studiato come parte della storia dell’occultismo e dell’esoterismo, contribuendo alla comprensione delle pratiche magiche storiche e delle influenze culturali sull’occulto moderno.

In definitiva, il libro rimane un importante documento storico e un punto di riferimento per coloro che si interessano alla magia cerimoniale, all’occultismo e alla spiritualità esoterica. La sua complessità e le sue implicazioni rendono Le Chiavi di Salomone un’opera ricca di significato e aperta a diverse interpretazioni.


** Raziel nella kabbalah giudaica è un arcangelo, conosciuto come l'”angelo del mistero” o “custode dei segreti”. Nella mitologia ebraica, era l’autore di un libro che conteneva tutta la conoscenza celestiale e terrena, il Sefer Raziel HaMalakh. La leggenda narra che l’Angelo aveva portato il suo libro ad Adamo, ma gli altri Angeli, furiosi per l’invidia (gli angeli caduti), avevano rubato il prezioso libro e lo avevano gettato nel mare. Allora Dio ordinò a Rahab, successivamente noto come Raphael ovvero l’Arcangelo Raffaele, di portarlo nuovamente in superficie e di restituirlo ad Adamo. Rahab obbedì, altrimenti sarebbe stato severamente punito.

***  Le descrizioni dei 72 demoni che si dice furono evocati da re Salomone e da lui rinchiusi in un vaso di bronzo sigillato con simboli magici e obbligati a servirlo. L'”Ars Goetia” contiene inoltre le istruzioni per costruire un vaso di bronzo simile e per usare le formule magiche per invocare senza rischi questi demoni. I 72 demoni sono:

  • Re Bael
  • Granduca Agares
  • Il principe Vassago
  • Marchese Samigina
  • Re Marbas
  • Duca Valefor
  • Principe Aamon
  • Duca Barbatos
  • Re Paimon
  • Re Buer
  • Duca Gusion
  • Il principe Sitri
  • Re Beleth
  • Marchese Leraje
  • Duca Eligos
  • Duca Zepar
  • Conte Botis
  • Duca Bathin
  • Duca Sallos
  • Re Purson
  • Conte / Presidente Marax
  • Conte / Principe Ipos
  • Duca Aim
  • Marchese Naberius
  • Conte / Presidente Glasya-Labolas
  • Duca Bune
  • Marchese / Conte Ronove
  • Duca Berith
  • Duca Astaroth
  • Marchese Forneus
  • Presidente Foras
  • Re Asmodeo
  • Il principe / presidente Gaap
  • Conte Furfur
  • Marchese Marchosias
  • Il principe Stolas
  • Marchese Phenex
  • Conte Halphas
  • Presidente Malphas
  • Conte Raum
  • Duca Focalor
  • Duca Vepar
  • Marchese Sabnock
  • Marchese Shax
  • Re / Conte Vine
  • Conte Bifrons
  • Duca Vual
  • Presidente Haagenti
  • Duca Crocell
  • Cavaliere Furcas
  • Re Balam
  • Duca Alloces
  • Presidente Caim
  • Duca / Conte Murmur
  • Il principe Orobas
  • Duca Gremory
  • Presidente Ose
  • Presidente Amy
  • Marchese Orias
  • Duca Vapula
  • Re / presidente Zagan
  • Presidente Valac
  • Marchese Andras
  • Duca Haures
  • Marchese Andrealphus
  • Marchese Cimeies
  • Duca Amdusias
  • Re Belial
  • Marchese Decarabia
  • Il principe Seere
  • Duca Dantalion
  • Conte Andromalius

web site: BorderlineZ

Altri articoli di BorderlineZ
La leggenda misteriosa del Cane Nero (Black Dog)

La leggenda che riguarda il Cane Nero, chiamato comunemente anche Black Dog, è una delle più strane, controverse, raccapriccianti e Read more

I Fantasmi della Surrency House

Nascosta tra le fronde degli alberi nella tranquilla contea di Appling, Georgia, si erge la misteriosa Surrency House, un luogo Read more

Ezili Freda: La Dea dell’Amore e della Bellezza nel Voodoo

All'interno del vasto pantheon dei loa nel Voodoo, Ezili Freda occupa una posizione di rilievo come divinità associata all'amore, alla Read more

I Vampiri nel mondo, fra realtà, mito e leggenda

Quando si parla di vampiri la maggior parte di noi pensa al mito di Dracula, un romanzo scritto dall'irlandese Bram Stoker nel Read more

0 0 voti
Vota l'articolo

Chat ufficiale BorderlineZ

Novità: E' disponibile il nuovo canale Telegram al seguente link:

BorderlineZ_Channel, si uno dei primi a iscriverti.

La navigazione in questo sito e totalmente gratuita, non chiederemo mai soldi o offerte (tramite paypal) a nessuno. Ma siccome mantenere un sito come questo ha i suoi costi ti chiediamo solo un piccolo favore, se ti piace BorderlineZ condividi più che puoi in nostri articoli nei vari social, per noi sarebbe molto importante. - Grazie e buona Navigazione

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre informato

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

  1. Italia #liberta
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 17 hours ago By BorderlineZ Official Channel
  2. Assange #giornalismo
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 1 day ago By BorderlineZ Official Channel
  3. CREARE UN SIGILLO SECONDO LE TRADIZIONI ESOTERICHE
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 1 day ago By BorderlineZ Official Channel
  4. IBRIDI ALIENI? LA TEORIA DEGLI ALIENI GRIGI
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 days ago By BorderlineZ Official Channel
  5. La Foresta più Misteriosa del Mondo, Hoia Baciu
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 3 months ago By BorderlineZ Official Channel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Commenta l'articolox