Lilith, la Madre Oscura

lilith

Origini di Lilith

Lilith fa la sua prima comparsa nelle antiche tradizioni mesopotamiche, dove è conosciuta come una figura demoniaca associata alla notte e alla fertilità. Nella mitologia sumera e babilonese, Lilith è spesso descritta come una temibile succuba o demone femminile, che seduce gli uomini nel sonno e li tormenta.

L’immagine di Lilith si è evoluta nel corso dei millenni, assumendo diverse forme e significati in varie culture. Nell’arte e nella letteratura ebraica medievale, Lilith viene raffigurata come la prima moglie di Adamo, creata insieme a lui dallo stesso fango, ma rifiutando di sottomettersi a lui e lasciando il Giardino dell’Eden. Questa rappresentazione di Lilith come ribelle e indipendente ha catturato l’immaginazione di molti, diventando un simbolo di libertà e autonomia femminile.

Adamo e Lilith con le fattezze di un serpente, affresco di Filippino Lippi (1502) nella Cappella di Filippo Strozzi, Basilica di Santa Maria Novella, Firenze – foto: wikipedia pubblico dominio

La figura di Lilith ha un ulteriore sviluppo tra il XIX e XX secolo. Infatti verso la fine dell’Ottocento, in corrispondenza alla crescente emancipazione femminile nel mondo occidentale, la figura di Lilith è diventa il simbolo del femminile che non si assoggetta al maschile. 

Nota: Il suo corrispettivo astrologico è un presunto satellite della Terra, ritenuto compagno della Luna, in seguito identificato con la Luna nera, che corrisponde al secondo fuoco dell’orbita lunare, essendo l’altro occupato dalla Terra.

Simbolismo e Interpretazioni

Lilith è stata interpretata in modi diversi a seconda del contesto culturale e religioso. Nella tradizione ebraica, è spesso associata alla seduzione, alla ribellione e al male, mentre in alcuni riti magici è vista come una divinità benevola che protegge le donne in gravidanza e i neonati.

Nella psicoanalisi, il concetto di Lilith è stato utilizzato da alcuni studiosi, tra cui Carl Jung, per rappresentare l’aspetto oscuro e represso dell’anima femminile, che può emergere come forza distruttiva quando non viene riconosciuto e integrato consapevolmente.

Rilievo Burney (British Museum, Londra) – Negli anni ’30 del diciannovesimo secolo alcuni studiosi avevano identificato il soggetto rappresentato nel rilievo con Lilith, ma successivamente questa ipotesi è stata messa in dubbio e l’identificazione è ancora controversa. – foto: wikipedia pubblico dominio CC0

Mitologia sumero-accadica

Lilith venne identificata con ki-sikil-lil-la, che appare nella leggendaria storia dell’albero huluppu i cui protagonisti sono la dea Inanna e Gilgame.

Nello specifico si racconta che Inanna dopo aver trovato un albero huluppu sradicato sulle sponde dell’Eufrate, lo prende con sé e lo andò a piantare nel suo giardino con l’intento di utilizzare il suo legno per costruire il proprio trono e il proprio letto.

Dopo dieci anni l’albero crebbe, ma per Inanna fu impossibile utilizzarlo.

Inanna, nota come la giovane dea che amava sorridere, a questo punto cominciò a piangere a dirotto e ben presto chiamo in suo aiuto suo fratello Utu che però gli negò la sua assistenza.

A questo punto la giovane Dea si rivolge a Gilgame, eroe dotato di una forza prodigiosa, quesro aiuto Inanna e decise di andare dal serpente che occupava l’albero della dea. Giunto sul luogo l’eroe riuscì a colpire il serpente tra le radici, l’uccello Anzû fugge quindi con i suoi piccoli verso le montagne e Lilith, verso luoghi selvatici.

Nota: L’identificazione di ki-sikil-lil-la con Lilith è stata però contestata, infatti il termine sumero può essere tradotto come “vergine dell’aria” o “luogo puro dell’aria”, o “luogo puro dello spirito” e non pare collegato con l’accadico lilu. Inoltre i segni cuneiformi con cui il termine accadico e quello sumerico sono scritti sono diversi.

Riti Con Lilith

Si può dire che Lilith, come figura mitologica, ha ispirato una serie di pratiche rituali all’interno di diverse tradizioni spirituali e occulte. Tuttavia, è importante notare che queste pratiche possono variare notevolmente a seconda dell’interpretazione individuale e del contesto culturale. Qui di seguito, ne illustro alcuni esempi:

1. Riti di invocazione e venerazione

I riti di invocazione e venerazione dedicati a Lilith sono pratiche spirituali attraverso le quali i praticanti cercano di stabilire una connessione con questa figura mitologica e di beneficiare della sua guida, protezione o potere. Questi rituali possono essere svolti da individui o da gruppi di persone e possono variare notevolmente in termini di complessità e specificità a seconda delle tradizioni spirituali e delle credenze personali dei partecipanti. Ecco alcuni aspetti chiave di questi riti:

Preparazione: Prima di iniziare un rito di invocazione e venerazione, i praticanti solitamente si preparano mentalmente e fisicamente. Ciò può includere la purificazione del corpo e dello spazio rituale attraverso il bagno, l’uso di incenso, la recitazione di preghiere o l’effettuazione di altri rituali di purificazione.

Creazione dello spazio sacro: È comune creare uno spazio sacro dedicato al rito, che può essere allestito con oggetti simbolici, come candele, incenso, simboli sacri e altre decorazioni che rappresentano Lilith o concetti associati ad essa. Questo spazio può fungere da luogo focalizzato per la pratica rituale e per l’invocazione della presenza.

Invocazione: Durante il rito, i praticanti possono procedere con l’invocazione di Lilith, chiamandola con rispetto e devozione. Questo può essere fatto attraverso l’uso di preghiere, incantesimi o invocazioni specifiche, che possono essere recitate ad alta voce o recitate mentalmente. L’obiettivo è quello di stabilire una connessione con l’energia e la presenza di Lilith e di aprire uno spazio per il suo intervento e la sua guida.

Offerte e devoti: In alcuni riti, possono essere offerte doni simbolici o materiali, come fiori, cibo, bevande, gioielli o altre offerte che sono considerate gradite alla divinità. Queste offerte possono essere poste sull’altare o nel luogo rituale come segno di devozione e rispetto.

Comunicazione e lavoro spirituale: Durante il rito, i praticanti possono impegnarsi in attività di comunicazione o lavoro spirituale con Lilith. Questo potrebbe includere la recitazione di preghiere specifiche, la meditazione, la visualizzazione, il dialogo diretto con la divinità o altre pratiche rituali mirate a ottenere una risposta, una guida o un’esperienza spirituale significativa.

Conclusione e ringraziamenti: Alla fine del rito, è comune chiudere lo spazio sacro e ringraziare Lilith per la sua presenza, la sua guida e la sua assistenza. Questo può essere fatto attraverso preghiere di ringraziamento, offerte aggiuntive o altre forme di gratitudine. È importante concludere il rito con rispetto e consapevolezza, onorando la connessione stabilita con Lilith e portando con sé gli insegnamenti e le energie ricevute nel proprio cammino spirituale.

sigillo di lilirh
Il sigillo di Lilith è un simbolo associato a questa figura mitologica e viene utilizzato in varie pratiche rituali, magiche e spirituali che coinvolgono l’invocazione, l’evocazione o l’attivazione delle energie e dei poteri associati alla dea.

2. Riti di autonomia e empowerment femminile

I riti di autonomia e empowerment femminile sono pratiche spirituali progettate per celebrare e rafforzare le qualità di indipendenza, forza e autodeterminazione nelle donne. Questi rituali spesso incorporano simbolismi e immagini associati a figure mitologiche o archetipiche femminili, tra cui Lilith, come fonti di ispirazione e guida. Ecco alcuni aspetti chiave di questi riti:

Celebrazione della femminilità: I riti di autonomia e empowerment femminile celebrano la ricchezza e la diversità dell’esperienza femminile, onorando le qualità specifiche che le donne portano nel mondo. Ciò può includere la celebrazione della creatività, dell’intuizione, della compassione, della resilienza e di altre qualità ritenute preziose e significative per l’esperienza femminile.

Lavoro con gli archetipi femminili: Durante questi riti, le praticanti possono lavorare con gli archetipi femminili, come la Madre, la Guerriera, la Maga, la Saggia e altri, per esplorare e integrare diverse sfaccettature della propria identità femminile. Questi archetipi possono essere evocati attraverso la visualizzazione, la meditazione guidata, il movimento rituale e altre pratiche per connettersi con le energie e gli insegnamenti che rappresentano.

Incorporazione di Lilith: Lilith può essere evocata come un simbolo di ribellione, autonomia e forza femminile. Durante i riti, le praticanti possono lavorare con l’energia di Lilith per abbracciare il proprio potere personale, superare le sfide e le limitazioni imposte dalla società o dalla cultura patriarcale e affermare la propria autonomia e autenticità.

Espressione creativa: I riti di autonomia e empowerment femminile spesso incorporano forme di espressione creativa, come danza, canto, arte visiva, scrittura o altri mezzi attraverso i quali le praticanti possono esprimere la propria individualità e celebrare la bellezza e la potenza della femminilità.

Condivisione e sostegno comunitario: Questi riti possono essere svolti in contesti comunitari, offrendo uno spazio sicuro e di sostegno dove le donne possono condividere le proprie esperienze, sfide e trionfi con altre persone che condividono gli stessi valori e obiettivi. La connessione con altre donne può essere una fonte di ispirazione, incoraggiamento e sostegno nel percorso verso l’autonomia e l’empowerment personale.

Intenzioni e affermazioni: Durante i riti, le praticanti possono formulare intenzioni e affermazioni specifiche per manifestare le proprie aspirazioni e obiettivi di autonomia e empowerment femminile. Queste intenzioni possono essere recitate ad alta voce, scritte su fogli di carta o in altri modi enfatizzati come parte del processo rituale.

In conclusione, i riti di autonomia e empowerment femminile offrono alle donne uno spazio sacro e significativo per esplorare, celebrare e rafforzare la propria femminilità e il proprio potere personale. Incorporando simbolismi e immagini di figure mitologiche come Lilith, queste pratiche possono ispirare e sostenere le donne nel loro cammino verso l’autenticità e l’autonomia in un mondo spesso dominato da dinamiche patriarcali.

3. Riti per la fertilità e la protezione materna

I riti per la fertilità e la protezione materna sono pratiche spirituali finalizzate a favorire la fertilità, proteggere le donne in gravidanza e assistere nei processi legati alla maternità. Questi rituali possono essere svolti da donne che cercano di concepire, donne incinte o da coloro che desiderano sostenere e proteggere le madri e i neonati. Ecco alcuni aspetti chiave di questi riti:

Invocazione delle energie fertili: Durante questi rituali, si può invocare l’energia della fertilità e della fecondità, sia attraverso l’uso di preghiere, incantesimi, visualizzazioni o altre pratiche rituali. Le praticanti possono chiamare la presenza di divinità o figure mitologiche associate alla fertilità, come Lilith, Iside, Demetra o altre, per chiedere il loro sostegno nel concepire o portare avanti una gravidanza in modo sano.

Offerte e doni: Le praticanti possono fare offerte simboliche o materiali come segno di devozione e gratitudine alle divinità o alle forze spirituali invocate durante il rito.

Benedizioni per le madri e i neonati: Durante i riti per la protezione materna, le praticanti possono chiedere benedizioni e protezione per le donne in gravidanza e per i neonati che stanno per nascere. Questo può essere fatto attraverso preghiere, invocazioni o rituali specifici progettati per proteggere la madre e il bambino durante il processo di nascita e oltre.

Guarigione e supporto: I riti per la fertilità e la protezione materna possono anche includere elementi di guarigione e sostegno emotivo per le donne che stanno affrontando difficoltà nel concepire o che hanno avuto esperienze traumatiche legate alla maternità. Questi elementi possono includere la condivisione di storie, il sostegno comunitario, la visualizzazione di esperienze di nascita positive e altre pratiche che promuovono il benessere emotivo e fisico delle donne.

Conclusione e ringraziamenti: Alla fine del rituale, è comune concludere con preghiere di ringraziamento e gratitudine alle divinità o alle forze spirituali invocate durante il rito. Le praticanti possono esprimere la loro gratitudine per il sostegno ricevuto e portare con sé le energie e le benedizioni ricevute nel loro cammino verso la maternità e oltre.

In conclusione, i riti per la fertilità e la protezione materna offrono alle donne uno spazio sacro e significativo per connettersi con le energie della fertilità, della protezione e della guarigione mentre intraprendono il viaggio della maternità. Queste pratiche possono fornire sostegno spirituale, emotivo e fisico alle donne durante un momento così importante e trasformativo della loro vita.

4. Riti di esplorazione sessuale e sensualità

I riti di esplorazione sessuale e sensualità con Lilith sono pratiche spirituali che coinvolgono l’utilizzo della sessualità e della sensualità come strumenti per connettersi con l’energia e il potere associati a questa figura mitologica. Questi rituali possono essere utilizzati per celebrare la sessualità come una fonte di potere personale, per liberare blocchi sessuali, per esplorare l’erotismo come una via verso l’illuminazione spirituale o per lavorare con l’energia sessuale per raggiungere obiettivi specifici nel contesto del percorso spirituale di un individuo. Ecco alcuni aspetti chiave di questi riti:

Celebrazione della sessualità: I riti di esplorazione sessuale e sensualità con Lilith celebrano la sessualità come una forza vitale e creativa che può essere fonte di gioia, piacere e potere personale. Questi rituali possono includere pratiche di auto-esplorazione sessuale, come la masturbazione consapevole, la danza erotica, il massaggio sensuale o altre attività che favoriscono la connessione con la propria sensualità e desiderio.

Invocazione di Lilith: Durante i rituali, Lilith può essere invocata come una figura mitologica associata alla sessualità, all’indipendenza e alla ribellione. Gli invocatori possono chiamare l’energia di Lilith per guidarli nel loro lavoro con la sessualità e per liberare blocchi o paure legate alla sessualità repressa o repressa.

Lavoro con l’energia sessuale: I riti possono coinvolgere il lavoro con l’energia sessuale come una fonte di potere spirituale e creativo. Questo può includere pratiche di tantra, come la respirazione consapevole, la visualizzazione erotica, la circolazione dell’energia sessuale attraverso il corpo o altre tecniche che consentono di canalizzare e dirigere l’energia sessuale per scopi spirituali.

Esplorazione dell’erotismo sacro: Durante i rituali, le praticanti possono esplorare l’erotismo come una via verso l’illuminazione spirituale e la trasformazione personale. Questo può includere la creazione di spazi sacri per l’atto sessuale, la pratica del sesso consapevole o tantrico, la recitazione di mantra o preghiere durante l’atto sessuale o altre pratiche che integrano l’erotismo con la spiritualità.

Conclusione e integrazione: Alla fine del rituale, è comune concludere con una fase di integrazione, dove le praticanti riflettono sulle esperienze vissute durante il rituale e cercano di integrare gli insegnamenti e le energie ricevute nel loro cammino spirituale e quotidiano.

In conclusione, i riti di esplorazione sessuale e sensualità con Lilith offrono un’opportunità per celebrare la sessualità come una fonte di potere personale e per esplorare l’erotismo come una via verso la trasformazione spirituale. Queste pratiche possono essere utilizzate per liberare blocchi sessuali, connettersi con l’energia sessuale come fonte di guarigione e creatività e per integrare la sessualità con la spiritualità in un modo che risuona con gli obiettivi e le intenzioni di un individuo.

È importante sottolineare che, indipendentemente dal tipo di rituale praticato, è fondamentale agire con rispetto e consapevolezza, sia verso la figura di Lilith che verso le tradizioni culturali e spirituali da cui derivano tali pratiche. Come sempre, il consenso personale, l’etica e il rispetto per gli altri devono essere al centro di qualsiasi lavoro spirituale o magico.

Conclusioni

L’immagine di Lilith continua a esercitare un forte impatto sulla cultura contemporanea, influenzando la letteratura, l’arte, il cinema e la musica. Da opere letterarie come “Lilith” di George MacDonald e “Lilith’s Brood” di Octavia Butler a film come “The Alphabet of Fear” di Guy Maddin, la figura di Lilith continua a stimolare la nostra immaginazione e ad alimentare il nostro desiderio di esplorare i misteri dell’oscurità e della femminilità.

In conclusione, Lilith rimane una figura affascinante e intrigante, il cui significato e simbolismo continuano a evolversi e ad adattarsi alle sfide e alle domande della società moderna. Che sia vista come una dea oscura, una ribelle cosmica o un’emanazione dell’inconscio collettivo, Lilith rimane una presenza potente nell’immaginario umano, invitandoci a esplorare i confini della nostra comprensione e della nostra identità.

web site: BorderlineZ

Altri articoli di BorderlineZ
La leggenda misteriosa del Cane Nero (Black Dog)

La leggenda che riguarda il Cane Nero, chiamato comunemente anche Black Dog, è una delle più strane, controverse, raccapriccianti e Read more

I dieci demoni più potenti e pericolosi dell’Inferno

Quello che segue è uno sguardo ai demoni più pericolosi conosciuti nel regno della Demonologia. Negli ultimi decenni, la Demonologia Read more

Paura della morte, la Necrofobia
Rappresentazione della Morte

La Necrofobia, consiste in una paura anormale della morte o dei cadaveri in genere, per quanto strano possa sembrare è Read more

I 10 serial killer cannibali più famelici e feroci della storia
cannibalismo

L'omicidio seriale nei secoli è sempre esistito, è una realtà che esiste fin dalla notte dei tempi. disponibile su amazon Read more

0 0 voti
Vota l'articolo

Chat ufficiale BorderlineZ

Novità: E' disponibile il nuovo canale Telegram al seguente link:

BorderlineZ_Channel, si uno dei primi a iscriverti.

La navigazione in questo sito e totalmente gratuita, non chiederemo mai soldi o offerte (tramite paypal) a nessuno. Ma siccome mantenere un sito come questo ha i suoi costi ti chiediamo solo un piccolo favore, se ti piace BorderlineZ condividi più che puoi in nostri articoli nei vari social, per noi sarebbe molto importante. - Grazie e buona Navigazione

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre informato

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

  1. Assange #giornalismo
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 19 hours ago By BorderlineZ Official Channel
  2. CREARE UN SIGILLO SECONDO LE TRADIZIONI ESOTERICHE
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 20 hours ago By BorderlineZ Official Channel
  3. IBRIDI ALIENI? LA TEORIA DEGLI ALIENI GRIGI
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 1 day ago By BorderlineZ Official Channel
  4. La Foresta più Misteriosa del Mondo, Hoia Baciu
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 3 months ago By BorderlineZ Official Channel
  5. Attentato in Russia - Annuncio a tutti gli idioti
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 3 months ago By BorderlineZ Official Channel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Commenta l'articolox