Gli USA hanno recuperato un UFO, lo dice il dipartimento della difesa

Le rivelazioni dell’ingegnere sembrano essere corroborate da una richiesta del Freedom of Information Act (FOIA) presentata alla DIA, che richiedeva rapporti di analisi dei detriti UFO condotti da una società aerospaziale sotto contratto con la stessa DIA.

Il direttore tecnico è stato successivamente “espulso” dal suo ruolo quando i fondamentalisti religiosi che lavoravano all’interno del Dipartimento della Difesa si sono sentiti a disagio con il suo lavoro sugli UFO, considerandolo “demoniaco”.

Dr. James T. Lacatski

Il dottor James Lacatski era il direttore del programma della DIA, l’ufficiale contraente e il coordinatore della sicurezza per uno studio di ricerca sugli UFO del governo statunitense da 22 milioni di dollari, l’Advanced Aerospace Weapon System Application Program (AAWSAP), la cui operazione non fu pubblicizzata all’epoca.

Lo studio ha ispirato il successivo Programma avanzato di identificazione delle minacce aerospaziali (AATIP). I programmi si sono svolti dal 2007 al 2012. Avevano una missione di compilazione e analisi di avvistamenti UFO, revisione degli aspetti tecnici dei viaggi UFO, valutazione del potenziale di minaccia ed esame degli UFO e degli effetti umani.

Dr. James T. Lacatski

Lacatski, un noto scienziato missilistico, ha lavorato per decenni presso il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Ha conseguito una laurea, un master e un dottorato in ingegneria nucleare con una competenza riconosciuta a livello mondiale nei plasmi di fusione e nei sistemi energetici diretti. Lacatski era molto vicino al defunto senatore Harry Reid, che contribuì a garantire i finanziamenti per lo studio approfondito sugli UFO (o UAP, Unidentified Aerial Phenomena) condotto da Lacatski.

Lacatski era anche molto vicino al noto Robert Bigelow, amministratore delegato dell’appaltatore privato della difesa e aerospaziale Bigelow Aerospace, al quale Lacatski assegnò diversi contratti per lo studio.

Ritiratosi dal servizio governativo, Lacatski si è ora silenziosamente fatto avanti per produrre un libro pubblicato in modo indipendente intitolato “Dentro il programma segreto sugli UFO del governo degli Stati Uniti: rivelazioni iniziali”.

​All’interno del libro (e ripetuto sul retro della copertina), Lacatski fa la sorprendente ammissione di essere personalmente a conoscenza di un velivolo alieno recuperato dal governo. Lo descrive così:

E continua: 

Dice di aver incontrato a questo proposito funzionari governativi al Campidoglio, tra cui un “senatore degli Stati Uniti” senza nome e “un sottosegretario dell’agenzia”.

Lacatski non va oltre nella sua dichiarazione sul velivolo recuperato, ma indica che questo libro fa parte di una serie pianificata. Si spera che poi offrirà maggiori dettagli e che comparirà davanti all’AARO (All-Domain Anomaly Risoluzione Office) o davanti ai membri del Congresso impegnati nelle indagini sugli UFO per offrire la sua testimonianza giurata.

Le preoccupazioni per la sicurezza nazionale devono senza dubbio essere bilanciate con l’obbligo di Lacatski nei confronti della verità e della storia. La maggior parte del libro di Lacatski si riferisce alla teoria dei viaggi spaziali e alle caratteristiche osservate del volo degli UFO, facendo risaltare dichiarazioni sparse ma inequivocabili relative a un vero UFO posseduto dal governo.

Nel suo libro lascia intendere che il lavoro tecnico approfondito sugli UFO/UAP veniva talvolta condotto sotto le spoglie di attività avanzate di ricerca e sviluppo aerospaziale. Alcuni dei documenti del gruppo di studio DIA che Lacatski ha esaminato e approvato sono stati poi rilasciati selettivamente come “DIRD” o “Documenti di riferimento dell’intelligence della difesa”.

Utilizzati da AAWSAP/AATIP, si riferivano ad argomenti come l’antigravità, i wormhole attraversabili, la manipolazione di dimensioni extra, i materiali di costruzione e altri argomenti. Questi DIRD sono stati rilasciati affinché altri esplorassero potenziali applicazioni commerciali e scientifiche, con il loro effettivo impulso dallo studio UAP, un fatto oscurato nel loro rilascio. Il programma ha prodotto una serie di documenti teorici che tentano di spiegare le tecnologie future altamente avanzate relative agli UAP.

Interessante è l’osservazione di Lacatski secondo cui l’imbarcazione recuperata non ha motore né mezzi di propulsione evidenti. Anche le persone sul luogo dell’incidente UFO di Roswell nel New Mexico nel 1947 riferirono di non aver visto motori, motori o parti in movimento.

Il Sergente Bill Ennis, un veterano che quell’anno era di stanza al Roswell Army Air Field, disse al ricercatore Tom Carey (autore del bestseller Witness to Roswell ) nel 2008:

Carey ritiene che i “materiali di costruzione” dell’imbarcazione stessa ne fornissero la propulsione, la navigazione e il controllo.

PROVA DOCUMENTALE DELLE AFFERMAZIONI DI LACATSKI

La conferma delle affermazioni di Lacatski potrebbe essere stata involontariamente rilasciata dalla stessa DIA in una sorprendente risposta FOIA ad una richiesta che questo autore ha rivolto loro per ottenere i risultati dell’analisi dei detriti UFO condotta da un appaltatore del governo aerospaziale. Questo perché il nome di Lacatski compare letteralmente su tutti i documenti ricevuti.

​Nel 2017 è stata presentata una richiesta FOIA alla DIA chiedendo descrizioni fisiche, proprietà e composizione del materiale UFO/UAP detenuto dal governo e dal suo appaltatore, Bigelow Aerospace (Lacatski dedica il suo libro a Bigelow).

La richiesta è stata avanzata sulla base di una serie di articoli ben noti apparsi sul New York Times quell’anno che menzionavano l’AAWAP/AATIP e che c’erano rapporti secondo cui Bigelow Aerospace teneva detriti UAP recuperati in “strutture specializzate” in Nevada.

La richiesta era inequivocabile nel suo significato. Si riferisce al materiale UFO/UAP e ai “detriti fisici recuperati dal personale del Dipartimento della Difesa come residui, relitti, materiale sparato, UAP precipitati o oggetti volanti non identificati”. 

Di seguito la richiesta FOIA integrale che puoi scaricare con l’apposito pulsante di download:

Nella sua risposta, ricevuta più di tre anni e mezzo dopo la richiesta, la DIA ha sorprendentemente concordato di disporre di documenti rispondenti alla richiesta sui detriti UFO recuperati e sulla loro analisi, il programma nell’ambito del quale è stato somministrato, AATIP (Advanced Aerospace Threat Identification Program) e che il loro appaltatore della difesa (Bigelow Aerospace a Las Vegas, Nevada) ha immagazzinato il materiale. Vengono inoltre fornite alcune relazioni relative alle possibili applicazioni del materiale studiato. La loro risposta consisteva in 154 pagine di dati tecnici sui “metamateriali”.

Nota: Si ritiene che metamateriale, una parola coniata e relativamente recente, sia qualsiasi materiale progettato per avere una proprietà che non si trova nei materiali presenti in natura.

Alcuni di questi materiali sembrano essere costituiti da assemblaggi di più elementi ricavati da materiali compositi come metalli e plastica. Questi mezzi compositi possono essere progettati per mostrare, ad esempio, proprietà elettromagnetiche uniche. Costituiti da elementi costitutivi della lunghezza d’onda inferiore (il più delle volte basati su metalli), questi metamateriali possono, ad esempio, consentire un controllo estremo sull’energia luminosa e sui campi ottici, consentendo di realizzare effetti come la rifrazione negativa.

I materiali discussi nei documenti all’interno della risposta FOIA sui detriti UFO si riferiscono a quelli con le seguenti proprietà:

  • mostrano un “recupero della forma” come quelli trovati nell’incidente di Roswell, New Mexico, nel 1947
  • possono cambiare la velocità della luce
  • possono creare invisibilità
  • inoltre hanno la capacità di comprimere l’energia elettromagnetica.

Il primo lotto di documenti di risposta FOIA può essere visualizzato di seguito:

di seguito il secondo lotto:

Incredibilmente, è stato il dottor James Lacatski a firmare i documenti tecnici ricevuti in risposta alla richiesta FOIA per l’analisi dei detriti UFO. La DIA aveva cancellato il suo nome, ma ora è noto che era il revisore/approvatore dei rapporti di studio, gli stessi rapporti che la DIA aveva inviato a questo autore in risposta ad una richiesta di documenti di analisi dei detriti UFO.

Di seguito possiamo vedere il nome del Dr. Lacatski e altre informazioni cancellate dai documenti tecnici originali:

Le versioni successive mostravano invece il suo nome incluso:

E nel libro di Lacatski, fa riferimento brevemente alla “Parte 6 degli studi tecnici” dello studio generale UAP in cui era impegnato, che si riferisce specificamente ai “Materiali” presumibilmente del tipo indicato nei documenti ricevuti in risposta alla richiesta FOIA .

La conferma delle affermazioni di Lacatski secondo cui gli Stati Uniti possiedono un velivolo di origine sconosciuta è rafforzata dal FOIA ricevuto da questo autore dalla DIA.

I DEMONI UFO DI LACATSKI

Lacatski sopportò i tentativi dei fanatici religiosi di infliggergli la rovina professionale perché i dati che stava raccogliendo rappresentavano una minaccia al loro sistema di credenze. Sembra che un particolare elemento dell’estrema destra religiosa si sia in qualche modo collocato nelle principali agenzie governative militari e di intelligence che hanno permesso loro di farlo.

Si cercò di distruggere la sua carriera, perché ritenevano che gli UFO e i loro occupanti fossero di natura demoniaca. In un post su Internet del 1° novembre 2018, l’ex direttore del programma UFO dell’AATIP Luis Elizondo scrive, riferendosi al suo predecessore Lacatski:

Un paio di anni prima della sua morte, il defunto senatore Harry Reid, riferendosi a Lacatski, disse a un giornalista televisivo di Las Vegas:

Nick Pope, un ex investigatore UFO per il Ministero della Difesa britannico, ha recentemente dichiarato al giornalista del quotidiano Metro (UK) Jasper Hamill di aver riscontrato lo stesso tipo di atteggiamento quando lavorava nel Regno Unito e di aver sentito parlare dei fanatici religiosi negli Stati Uniti contro i dischi volanti con l’AATIP: 

Conclusioni

Dato il trattamento e il rifiuto che Lacatski ha ricevuto per aver “approfondito troppo”, cose viste come demoniache, ha deciso di lavorare privatamente e al di fuori del governo per continuare la sua analisi del fenomeno.

Detto questo, il governo è ben consapevole delle sue affermazioni. Lo scorso aprile, Lacatski (come richiesto dalla legge per i funzionari che scrivono riguardo al loro periodo di servizio) ha presentato una bozza del suo libro al Dipartimento della Difesa per la revisione prima della pubblicazione. L’hanno autorizzato per il rilascio pubblico. Tuttavia, non hanno approvato (e probabilmente non lo faranno) il libro.

Lacatski si è assicurato di includere la seguente dichiarazione nella prima pagina: “Le opinioni espresse in questa pubblicazione sono quelle dell’autore e non riflettono necessariamente la politica o la posizione ufficiale del Dipartimento della Difesa o del governo degli Stati Uniti”.

L’accuratezza fattuale delle straordinarie affermazioni di Lacatski non sarà attestata dalle principali agenzie governative, ma piuttosto da ingegneri e scienziati, coraggiosi come Lacatski, che sono anche disposti a rivelare ciò che sanno essere vero per quanto riguarda la realtà delle visite extraterrestri.

web site: BorderlineZ

Altri articoli di BorderlineZ
L’UFO di Cecconi avvistato sui cieli di Treviso

Il caso UFO Cecconi consiste in un particolare avvistamento che riguarda un oggetto volante non identificato, che non solo vanta Read more

Tecnologia Aliena nei viaggi e la Curvatura dello Spazio-Tempo

Nell'infinità di domande che si pone l'uomo, spesso e volentieri sorge una domanda affascinante: se gli alieni esistono e visitano Read more

Lo studio Segreto sugli UFO dell’esercito USA

Oltre sessant'anni fa, i leader che comandavano l'esercito degli Stati Uniti d'America erano giunti a una conclusione sorprendente sui veicoli Read more

La storia UFO dimenticata nella contea di Dunty (Nebraska)

Questo è un caso UFO poco conosciuto, il fatto avvenne nella contea di Dundy e risale al lontano 1884. Noto Read more

0 0 voti
Vota l'articolo

Chat ufficiale BorderlineZ

Novità: E' disponibile il nuovo canale Telegram al seguente link:

BorderlineZ_Channel, si uno dei primi a iscriverti.

La navigazione in questo sito e totalmente gratuita, non chiederemo mai soldi o offerte (tramite paypal) a nessuno. Ma siccome mantenere un sito come questo ha i suoi costi ti chiediamo solo un piccolo favore, se ti piace BorderlineZ condividi più che puoi in nostri articoli nei vari social, per noi sarebbe molto importante. - Grazie e buona Navigazione

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre informato

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

  1. La Foresta più Misteriosa del Mondo, Hoia Baciu
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 months ago By BorderlineZ Official Channel
  2. Attentato in Russia - Annuncio a tutti gli idioti
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 months ago By BorderlineZ Official Channel
  3. Sindrome dei Forza Giorgia, la favola completa
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 3 months ago By BorderlineZ Official Channel
  4. Il mistero del Disco di Colgante - BorderlineZ
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 5 months ago By BorderlineZ Official Channel
  5. Le Chiavi di Salomone, evocare e comandare i Demoni
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 5 months ago By BorderlineZ Official Channel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Commenta l'articolox