Le Messe Nere: Origini, Tipologie, Pratiche e false credenze

immagine creata tramite AI

Origini Storiche delle Messe Nere

Le Messe Nere hanno radici profonde nella storia europea, emergendo come una forma di ribellione contro la Chiesa cattolica. Durante il Medioevo e il Rinascimento, periodi di forte dominio ecclesiastico, la messa nera rappresentava una parodia sacrilega della messa cristiana. Si credeva che queste cerimonie fossero eseguite da streghe e stregoni come parte dei loro riti di magia nera.

L’immaginario popolare, alimentato da inquisitori e demonologi come l’Abate Guiberto e Heinrich Kramer, autore del “Malleus Maleficarum”, contribuì alla costruzione di un mito attorno alle messe nere, spesso esagerando o inventando dettagli macabri per giustificare la persecuzione delle cosiddette streghe.

Cenni sul Malleus Maleficarum

Il Malleus Maleficarum, noto anche come Il Martello delle Streghe, è un trattato scritto nel 1487 da due inquisitori tedeschi, Heinrich Kramer e Jacob Sprenger. Questo testo rappresenta uno dei più famosi e influenti manuali sulla caccia alle streghe e sulla persecuzione delle streghe nel tardo Medioevo e nel Rinascimento.

Il Malleus Maleficarum è diviso in tre parti principali:

  1. Parte Prima: Definisce la natura delle streghe e della stregoneria, argomentando l’esistenza della stregoneria e giustificando la sua persecuzione secondo la legge cristiana. Affronta le obiezioni comuni alla credenza nella stregoneria e stabilisce una base teologica e giuridica per la caccia alle streghe.
  2. Parte Seconda: Descrive le forme di stregoneria e i poteri attribuiti alle streghe, come il controllo del clima, l’infertilità e le malattie. Include dettagli sui rituali e i patti con il Diavolo.
  3. Parte Terza: Fornisce istruzioni pratiche per gli inquisitori su come identificare, interrogare e punire le streghe. Questa sezione include metodi per condurre processi, ottenere confessioni, e infliggere punizioni.

Il Malleus Maleficarum ebbe un’enorme influenza sulla caccia alle streghe in Europa. Venne adottato come manuale di riferimento da molti inquisitori e giudici, contribuendo alla diffusione della paura della stregoneria e all’aumento delle persecuzioni. Il libro giustificava l’uso della tortura per ottenere confessioni e sosteneva che le donne fossero più inclini alla stregoneria a causa della loro presunta debolezza morale e fisica.

Nonostante la sua popolarità, il Malleus Maleficarum fu anche oggetto di critiche. Alcuni teologi e giuristi contemporanei contestarono le sue affermazioni e metodi, sostenendo che violasse i principi della giustizia cristiana. Con il tempo, la caccia alle streghe iniziò a essere vista come una manifestazione di isteria di massa, e il Malleus Maleficarum fu riconosciuto come un simbolo di questa oscura epoca.

Tipologie di Messe Nere

Le messe nere possono variare notevolmente in base alle credenze e agli obiettivi dei partecipanti. Di seguito sono descritte alcune delle principali tipologie:

Messa Nera Tradizionale: Questa tipologia è una parodia della messa cattolica, in cui simboli e rituali cristiani vengono deliberatamente invertiti. Gli elementi sacri, come la croce e l’altare, sono spesso rovesciati o profanati. Il rituale può includere l’invocazione di Satana o altre entità demoniache, e l’uso di sangue, candele nere e incenso.

Messa Nera Modernista: Le messe nere moderniste, spesso associate a movimenti satanisti contemporanei come la Chiesa di Satana fondata da Anton LaVey, tendono a enfatizzare la filosofia individualista e la ribellione contro la moralità tradizionale. Questi rituali possono essere meno teatrali e più focalizzati su concetti di auto-deificazione e potere personale.

Messa Nera Pagana: In alcuni casi, le messe nere possono incorporare elementi di religioni pagane e pratiche esoteriche. Questi rituali possono combinare l’invocazione di antiche divinità con elementi di magia nera, mirati a ottenere benefici personali o maledizioni contro i nemici.

Pratiche e Simbolismo

Le messe nere sono caratterizzate da una serie di pratiche e simboli che servono a sovvertire e profanare i rituali cristiani. Alcuni degli elementi più comuni includono:

  • Croce Rovesciata: Simbolo di ribellione contro la croce cristiana.
  • Altare Umano: Spesso una donna nuda viene usata come altare vivente, rappresentando la corruzione della purezza.
  • Recitazione Inversa: Preghiere e canti liturgici vengono recitati al contrario per sovvertire la loro intenzione.
  • Sacrificio: Anche se spesso esagerato nei racconti, alcune messe nere possono includere sacrifici simbolici, come animali o rappresentazioni simboliche.

Casi Cruenti di Satanismo

Sebbene molte descrizioni delle messe nere siano esagerate o mitizzate, esistono casi documentati di attività sataniche che non sono frutto di sensazionalismo. Questi episodi hanno coinvolto crimini reali e atti violenti, contribuendo a mantenere viva la percezione negativa del satanismo nella società. Di seguito sono riportati alcuni dei casi più noti:

1. Il Caso della Setta del Diavolo in Italia

Nel 1998, in Italia, venne scoperta una setta satanica nota come “Le Bestie di Satana”. Questa setta fu responsabile di una serie di omicidi avvenuti tra il 1998 e il 2004. Il gruppo, composto principalmente da giovani, commise rituali macabri che includevano torture e omicidi. Tra le vittime vi furono membri stessi della setta che avevano tentato di allontanarsi dal gruppo. Il caso suscitò grande scalpore e portò a numerose condanne penali.

2. Il Massacro di Matamoros

Nel 1989, vicino a Matamoros, in Messico, fu scoperta una setta che praticava il culto della Santa Muerte e che combinava elementi di satanismo con rituali di narcotraffico. Il gruppo, guidato da Adolfo Constanzo, era responsabile di numerosi omicidi rituali, molti dei quali coinvolgevano il sacrificio umano per ottenere protezione e successo nei loro affari illegali. La polizia trovò resti umani e strumenti per i sacrifici durante un raid nel loro ranch, rivelando la cruenza delle pratiche del gruppo.

3. Il Caso di Richard Ramirez

Richard Ramirez, noto come il “Night Stalker”, fu un serial killer e stupratore che terrorizzò la California negli anni ’80. Durante i suoi crimini, Ramirez spesso lasciava simboli satanici e dichiarava apertamente la sua adorazione per Satana. Sebbene non facesse parte di una setta organizzata, le sue azioni erano influenzate da una personale interpretazione del satanismo. Ramirez fu condannato a morte per i suoi crimini, che includevano omicidi, stupri e torture.

Critiche e Controversie

Le messe nere sono state oggetto di molte critiche e controversie, sia all’interno che all’esterno delle comunità esoteriche. La Chiesa cattolica e altri gruppi religiosi le considerano manifestazioni di male assoluto. Al contrario, molti praticanti vedono queste cerimonie come espressioni di libertà personale e ribellione contro le norme oppressive.

Le affermazioni di sacrifici umani e altre pratiche estreme sono spesso esagerate o infondate, alimentate da isteria collettiva e sensazionalismo mediatico. Tuttavia, come accenato sopra, esistono casi documentati di atti criminali associati a pratiche sataniche, contribuendo alla percezione negativa delle messe nere.

Conclusione

Le messe nere rappresentano una complessa e controversa parte della storia e della cultura esoterica. Sebbene spesso fraintese e sensazionalizzate, queste cerimonie offrono uno sguardo sulla ribellione contro le strutture religiose e sociali tradizionali. Comprendere le origini, le tipologie e le pratiche delle messe nere può contribuire a demistificare questi rituali e a promuovere una visione più equilibrata e informata del fenomeno.

web site: BorderlineZ

Altri articoli di BorderlineZ
Papa Legba: Il Guardiano delle Porte e degli Spiriti nel Voodoo

Nel vasto pantheon dei loa nel Voodoo, Papa Legba occupa una posizione centrale come custode degli accessi tra il mondo Read more

Religioni pericolose o strane, 10 culti contorti

I 10 culti più pericolosi della storia Rappresentazione culti, img. dal web Per quello che mi Read more

Ezili Freda: La Dea dell’Amore e della Bellezza nel Voodoo

All'interno del vasto pantheon dei loa nel Voodoo, Ezili Freda occupa una posizione di rilievo come divinità associata all'amore, alla Read more

Belzebù il signore delle mosche, l’altra faccia del Diavolo

Secondo le credenze religiose cristiane, Belzebù noto anche come il Signore delle mosche, è quel particolare demone dell’Inferno, secondo solo Read more

0 0 voti
Vota l'articolo

Chat ufficiale BorderlineZ

Novità: E' disponibile il nuovo canale Telegram al seguente link:

BorderlineZ_Channel, si uno dei primi a iscriverti.

La navigazione in questo sito e totalmente gratuita, non chiederemo mai soldi o offerte (tramite paypal) a nessuno. Ma siccome mantenere un sito come questo ha i suoi costi ti chiediamo solo un piccolo favore, se ti piace BorderlineZ condividi più che puoi in nostri articoli nei vari social, per noi sarebbe molto importante. - Grazie e buona Navigazione

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre informato

E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

  1. Giorgia Meloni #giorgia_meloni
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 days ago By BorderlineZ Official Channel
  2. Attentato a Trump, i conti non tornano
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 days ago By BorderlineZ Official Channel
  3. #ufo #alieni
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 3 days ago By BorderlineZ Official Channel
  4. Italia #liberta
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 4 days ago By BorderlineZ Official Channel
  5. Assange #giornalismo
    Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 5 days ago By BorderlineZ Official Channel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Commenta l'articolox