Armageddon: Origini e Significato della fine dei tempi

armageddon

Contesto Biblico dell’Armageddon

Nella Bibbia, l’Armageddon è menzionato nel libro dell’Apocalisse, anche noto come Rivelazione, l’ultimo libro del Nuovo Testamento. L’Apocalisse è attribuita all’apostolo Giovanni, che descrive una serie di visioni profetiche riguardanti la fine del mondo e il giudizio finale.

Descrizione dell’Armageddon nell’Apocalisse

Il riferimento specifico all’Armageddon si trova in Apocalisse 16:16:

Apocalisse di Giovanni

In questo contesto, Armageddon è descritto come il luogo dove si svolgerà la battaglia finale tra le forze del bene, guidate da Dio, e le forze del male, guidate da Satana. Questa battaglia è vista come il culmine del conflitto cosmico tra il bene e il male, che segnerà la fine dei tempi e il giudizio definitivo dell’umanità.

L’Armageddon come termine specifico anche se viene menzionato direttamente solo una volta nel libro dell’Apocalisse (Apocalisse 16:16), ci sono altri passaggi biblici che descrivono eventi e scenari associati alla battaglia finale tra le forze del bene e del male, al giudizio finale e alla fine dei tempi. Ecco alcuni di questi passaggi:

Vecchio Testamento

Daniele 11:40-45: Descrive una battaglia tra un re del nord e un re del sud, che molti interpreti collegano agli eventi finali.

Gioele 3:9-16: “Proclamate questo fra le genti: Preparate la guerra, svegliate i prodi; vengano tutti gli uomini di guerra, salgano! […] Affrettatevi e venite, nazioni tutte d’intorno, e radunatevi là. […] Le genti salgano e salgano alla valle di Giosafat; poiché là siederò a giudicare tutte le nazioni d’intorno.”

Questo passaggio è visto come una descrizione della raccolta delle nazioni per il giudizio finale.

Zaccaria 14:1-4: “Ecco, viene un giorno per il Signore, in cui le tue spoglie saranno spartite in mezzo a te. Io radunerò tutte le nazioni per combattere contro Gerusalemme; la città sarà presa, le case saranno saccheggiate e le donne saranno violentate.”

Qui si descrive un grande conflitto finale a Gerusalemme, associato con la venuta del Signore per difendere la città.

    Nuovo Testamento

    Matteo 24:21-22, 29-31:

    “Poiché allora vi sarà una grande tribolazione, quale non vi è stata dal principio del mondo fino a ora, né mai più vi sarà. E se quei giorni non fossero abbreviati, nessuna carne sarebbe salvata; ma, a motivo degli eletti, quei giorni saranno abbreviati.”

    Gesù parla della grande tribolazione e della venuta del Figlio dell’uomo, eventi che molti collegano alla battaglia finale.

    Tessalonicesi 2:3-8:

    “Nessuno vi inganni in alcun modo; poiché quel giorno non verrà, se prima non sia venuta l’apostasia e non sia stato manifestato l’uomo del peccato, il figlio della perdizione […] e allora sarà manifestato quell’empio, che il Signore Gesù distruggerà col soffio della sua bocca e annienterà con l’apparizione della sua venuta.”

    Descrive la rivelazione dell’Anticristo e la sua sconfitta alla venuta di Cristo.

    Apocalisse 19:11-21:

    Descrive la visione di Giovanni del ritorno di Cristo come un guerriero celeste che sconfigge le forze del male: “Poi vidi il cielo aperto, ed ecco apparire un cavallo bianco. Colui che lo cavalcava si chiama Fedele e Verace, egli giudica e combatte con giustizia.”

    Questo passaggio è spesso visto come una descrizione dettagliata della battaglia di Armageddon.

    Mentre l’uso diretto del termine “Armageddon” è limitato ad Apocalisse 16:16, il concetto di una battaglia finale tra bene e male, il giudizio e la fine dei tempi è ampiamente trattato nella Bibbia, sia nel Vecchio che nel Nuovo Testamento. Questi passaggi forniscono un quadro più ampio del contesto e delle aspettative legate a questo evento escatologico nella tradizione cristiana.

    Significato Teologico

    Teologicamente, l’Armageddon rappresenta il giudizio finale e la sconfitta definitiva del male. È visto come un evento catastrofico che porterà alla purificazione del mondo e all’instaurazione del Regno di Dio. La battaglia di Armageddon è spesso interpretata simbolicamente piuttosto che letteralmente, rappresentando la lotta spirituale tra le forze divine e quelle demoniache.

    Interpretazioni e Riflessioni

    Le interpretazioni dell’Armageddon variano tra le diverse tradizioni cristiane. Alcuni lo vedono come un evento futuro e letterale che avverrà alla fine dei tempi. Altri lo interpretano in modo simbolico, vedendo la battaglia come rappresentativa delle continue lotte morali e spirituali affrontate dall’umanità.

    Il concetto di Armageddon ha avuto un’enorme influenza sulla cultura popolare, ispirando numerosi libri, film, e altre forme di media. Spesso è utilizzato per rappresentare scenari apocalittici e di distruzione globale, riflettendo le paure e le preoccupazioni della società riguardo il futuro e il destino dell’umanità.

    Conclusione

    In conclusione, l’Armageddon è un concetto complesso e profondamente radicato nella tradizione cristiana. Rappresenta la battaglia finale tra bene e male, il giudizio finale e la speranza di un nuovo inizio sotto il Regno di Dio. Indipendentemente dall’interpretazione specifica, l’Armageddon continua a essere un simbolo potente e rilevante nella riflessione teologica e culturale contemporanea.

    web site: BorderlineZ

    Altri articoli di BorderlineZ
    Egitto, ritrovate 50 mummie nel sito di Tuna El-Gebel
    in foto una delle mummie ritrovate, Credit: Ministero delle Antichità egiziano

    Il Ministero delle Antichità egiziano fa l’importante annuncio riguardo il ritrovamento di 50 mummie in ottimo stato di conservazione nel Read more

    Storia e verità sulla cannabis, il perchè del proibizionismo

    La storia della cannabis è molto più complessa di quello che normalmente si possa immaginare. In questo articolo faremo un'escursus Read more

    Nuova scoperta in Messico, un esteso complesso Maya di 3000 anni

    E’ stata scoperta un’enorme piattaforma sormontata da una piramide, al momento si pensa che sia la più antica e grande Read more

    L’antica e misteriosa città di Caral in Perù

    Caral è un grande insediamento presente nella valle di Supe, vicino a Supe, Provincia di Barranca, Perù, a circa 200 km Read more

    0 0 voti
    Vota l'articolo

    Chat ufficiale BorderlineZ

    Novità: E' disponibile il nuovo canale Telegram al seguente link:

    BorderlineZ_Channel, si uno dei primi a iscriverti.

    La navigazione in questo sito e totalmente gratuita, non chiederemo mai soldi o offerte (tramite paypal) a nessuno. Ma siccome mantenere un sito come questo ha i suoi costi ti chiediamo solo un piccolo favore, se ti piace BorderlineZ condividi più che puoi in nostri articoli nei vari social, per noi sarebbe molto importante. - Grazie e buona Navigazione

    Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre informato

    E’ la prima volta che sei su BorderlineZ ?

    Se ti è piaciuto l’articolo mi raccomando, torna a trovarci e iscriviti alla notra newsletter gratuita per rimanere informato. Commenta anche l’articolo se lo ritieni utile. Ufologia, Paranormale, Mistero, Complotto, Cronaca tradizionale etc.

    Dai un’occhiata ai nostri ultimi video su YOUTUBE

    1. Giorgia Meloni #giorgia_meloni
      Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 days ago By BorderlineZ Official Channel
    2. Attentato a Trump, i conti non tornano
      Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 2 days ago By BorderlineZ Official Channel
    3. #ufo #alieni
      Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 3 days ago By BorderlineZ Official Channel
    4. Italia #liberta
      Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 4 days ago By BorderlineZ Official Channel
    5. Assange #giornalismo
      Source:Video su ufo e alieni BorderlineZ Published on 5 days ago By BorderlineZ Official Channel
    Subscribe
    Notificami
    guest
    0 Commenti
    Feedback in linea
    Visualizza tutti i commenti
    0
    Commenta l'articolox